in

50 momenti in cui Doctor Who ci ha distrutto il cuore

20. Amy Pond, La Ragazza Che Ha Aspettato (06×10 – “The Girl Who Waited”)Doctor WhoUna delle puntate più assurde e più commoventi allo stesso tempo. Il Dottore e i Pond atterrano su Apalapucia ed Amy si ritrova intrappolata in una struttura di quarantena in una diversa linea temporale in cui il tempo scorre più velocemente del normale. Il Dottore e Rory riescono ad usare il TARDIS per infrangere il tempo e fare irruzione in quella linea temporale, ma ad aspettarlo c’è una Amy invecchiata ed incattivita da 36 anni di isolamento totale. Il Dottore riesce a tornare indietro nella linea temporale di Amy, ma questo punto Rory dovrà fare una scelta terribile: salvare l’Amy che lo conosce o quella che lo ha aspettato per decenni. Lo sfogo di rabbia di Rory contro il Dottore così come l’odio che Amy prova per lui sono entrambi momenti strazianti, ma niente batte la scena in cui l’Amy invecchiata rimane fuori dal TARDIS e prega Rory di non aprirle perchè soffrirebbe troppo a vederlo con l’Amy giovane. Un paradosso di emozioni ma le lacrime sono vere.

21. Il Dottore rinuncia ai Pond (06×11 – “The Good Complex”)

E’ il momento per l’Undicesimo di lasciare andare i suoi amici, di lasciarli liberi di vivere la propria vita senza essere costantemente in pericolo, di smettere di essere egoista per averli tutti per sè e fare la cosa giusta dando loro la possibilità di avere una vita normale. Per farlo il Dottore è disposto a tutto, anche a costringere Amy a perdere la fiducia che lei ripone in lui. Il Dottore ha paura di restare solo, ma ha ancora più paura di vederli morire a causa sua. Ok tutto giusto, ma come ha fatto Amy a lasciarlo andare via vedendolo così triste?

Doctor Who

Written by Serafina Pallante

Le immagini in movimento sono la mia vita e le mangio in tutte le forme e in tutte le salse, anche a rischio indigestione. Studio per diventare critico cinematografico perchè mi piace mettere bocca su tutto e sono pure brava a farlo. Jack Sparrow è il mio spirito guida e se avessi un TARDIS tornerei indietro nel tempo per essere un pirata. O per incontrare Jane Austen non ho ancora deciso. Che dire di più? Sono di fede Potteriana ed ho consacrato la mia vita ai film (anche mentali) ed alle serie tv. Nel tempo libero, quando posso, vivo.

Gif-Recensione Suits, 5×12 – Il passato torna a galla

the mentalist red john

The Mentalist: un anno dopo il season finale