in

50 momenti in cui Doctor Who ci ha distrutto il cuore

8. La morte di River Song (04×09 – “Forest of the Dead”)
Doctor Who

Doctor Who

River Song è un personaggio unico, epico e soprattutto centrale nella vita del Dottore. La storia dei loro destini è un intreccio complicatissimo di predestinazione ed attrazione. I due viaggiano nel tempo in direzioni opposte ed ogni volta che si incontrano l’uno sa sempre meno dell’altro e viceversa. Una storia pazzesca ed incredibile, così come la loro storia d’amore. Quando incontriamo per la prima volta il personaggio di River scopriamo che lei rappresenta qualcosa di importante per il Dottore, qualcosa che però lui ancora non sa e non capisce appieno. La sua morte viene vissuta dallo spettatore con un misto di tristezza e curiosità, una curiosità che però verrà soddisfatta solo nel corso delle cinque stagioni successive e che chiuderà un cerchio solo alla fine della nona stagione. Il rapporto tra Dottore a questa donna è unico e sebbene in questa puntata non si sappia ancora in che modo essi siano legati, si percepisce fin da subito che la sua morte sarà uno di quegli eventi destinati a cambiare la vita del Signore del Tempo.Doctor Who

9. L’addio tra Rose e il Dottore, DI NUOVO (04×13 – “Journey’s End”)Doctor Who

Già è stato difficile vedere il Dottore che dice addio a Rose alla fine della seconda stagione, ma guardarli che si dicono addio per la seconda volta è veramente crudele. Come se non bastasse questa volta è ancora peggio perchè il Dottore dice addio a Rose mentre la sua copia umana resta a vivere con lei sulla Terra. A parte che per Rose deve essere alquanto difficile venire a patti col fatto che può finalmente vivere con l’uomo che ama sapendo però che in realtà ne esiste un altro che invece continuerà a viaggiare senza di lei. Ma per il Dottore stesso sapere che qualcuno uguale a lui in quasi tutto avrà la fortuna di restarle accanto mentre lui dovrà per sempre rinunciare a questa possibilità deve essere una tortura. Quasi quanto per noi che abbiamo dovuto sopportare una tragedia simile. Tra l’altro a peggiorare la già per niente felice scena, c’è il fatto che l’agognato “ti amo” tra i due c’è, ma sussurrato all’orecchio. Questa è veramente cattiveria.

Written by Serafina Pallante

Le immagini in movimento sono la mia vita e le mangio in tutte le forme e in tutte le salse, anche a rischio indigestione. Studio per diventare critico cinematografico perchè mi piace mettere bocca su tutto e sono pure brava a farlo. Jack Sparrow è il mio spirito guida e se avessi un TARDIS tornerei indietro nel tempo per essere un pirata. O per incontrare Jane Austen non ho ancora deciso. Che dire di più? Sono di fede Potteriana ed ho consacrato la mia vita ai film (anche mentali) ed alle serie tv. Nel tempo libero, quando posso, vivo.

Gif-Recensione Suits, 5×12 – Il passato torna a galla

the mentalist red john

The Mentalist: un anno dopo il season finale