in

Le 13 morti di Game of Thrones che abbiamo dimenticato

Game of Thrones

Come in ogni sceneggiato che si rispetti, anche Game of Thrones segue delle regole precise, tra le quali quella più importante di tutte: niente accade mai per caso.

Game of Thrones è famoso, d’altronde, per la sua meravigliosa capacità di eliminare senza scrupoli grandi personaggi, che fino a qualche momento prima credevamo inarrestabili oltre che fondamentali.

Ned Stark, Oberyn Martell, Robb e Caitlyn sono solo pochissimi esempi che non rendono abbastanza l’idea. Ciascuno di loro è morto con onore, in un modo tanto indimenticabile quanto traumatico.

Ma che ne è stato di tutti gli altri? Tutte quelle vittime del destino la cui morte nel bene e nel male ha modificato il corso della storia?

Ecco che in questo articolo voglio rendere onore a quei morti dimenticati di Game of Thrones: alcuni li abbiamo odiati, altri ci sono stati indifferenti, ma a qualcuno di loro ci siamo davvero affezionati, anche se solo per pochi momenti.

#1 Jon Arryn

Le 13 morti di Game of Thrones che ci siamo dimenticati

Ebbene, è forse lui il più dimenticato di tutti, anche perché in fin dei conti l’abbiamo conosciuto solo in versione cadavere.

In realtà bisogna ammettere che senza di lui, o meglio, senza la sua morte, Game of Thrones non sarebbe mai iniziato.

Ci abbiamo messo anni a cercare di capire chi si fosse davvero macchiato le mani del suo sangue, e per anni siamo stati convinti ci fosse lo zampino di Cersei Lannister (cosa che in effetti non ci avrebbe stupito). Alla fine abbiamo poi scoperto il vero colpevole e il mondo ci è crollato addosso.

Oddio, che Ditocorto fosse davvero malvagio non ci sconvolge, ma che ci fosse davvero lui dietro a tutta la faccenda ha qualcosa di diabolico.

Questa morte è stata fondamentale, si potrebbe definire la Morte Zero da cui, in una funesta reazione a catena, derivano inevitabilmente tutte le altre che vediamo in Game of Thrones.

Written by Sara Di Cerbo

C'è chi legge perché in cerca del proprio sogno, mentre chi scrive lo fa perchè ama regalare sogni. Dal canto mio faccio il possibile: scrivo da quando ne ho memoria, ho pubblicato il primo di (spero) molti romanzi nel 2015, frequento un'università senza speranza e mi cullo tra libri, film ed ovviamente meravigliose Serie Tv. Dopotutto un nerd è qualcuno che non ha paura di rimanere indietro rispetto al resto del mondo, se questo vuol dire continuare ad inseguire la propria passione.

X-Files

X-Files: la FOX ufficializza l’uscita dell’undicesima stagione!

Krysten Ritter

Tutte le Serie Tv in cui puoi trovare Krysten Ritter