in ,

How I Met Your Mother, le Pagelle finali di una delle comedy più amate di sempre

How I Met Your Mother Robin 640x360

NB. Le Pagelle, assieme ad altre rubriche e tanti altri nuovi contenuti esclusivi che usciranno giornalmente, verrà presto trasferito su Hall of Series Plus: un nuovo sito gemello di Hall of Series dove con un piccolo contributo mensile o annuale potrete usufruire di tanti contenuti premium a tema serie tv.

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler sul finale di How I Met Your Mother

Giugno 2021: i piccoli Luke e Penny Mosby non hanno ancora idea di cosa li attenda da lì a nove anni. Un’esperienza interminabile, degna di una campagna in Vietnam, da vivere in futuro con gli occhi con cui la vecchina superstite del Titanic racconta quello che le è accaduto tanti prima. Tra nove anni, sospesi in un bug in cui il tempo si relativizzava come mai aveva fatto nella storia, verranno presi in ostaggio dal padre più logorroico di sempre e saranno testimoni (ma anche vittime) di un racconto epico. Epico e infinito. Ted Mosby, infatti, non ha idea di che diavolo sia il dono della sintesi, e lo dimostrerà. Eccome se lo dimostrerà. E avrà bisogno di un divano nuovo, perché Dio solo sa quanto possa essere profonda la fossa generata dai deretani dei figli ancorati nella medesima posizione per quasi un decennio.

Ma non sono i soli che in futuro avranno un’esperienza traumatica da raccontare. Perché gli occhi di Rose saranno gli stessi di Carter Bays e Craig Thomas, benedetti e sventurati autori di How I Met Your Mother. Fermati al palo del capolavoro da un palo preso in pieno, il finale. Uno dei finali più contestati, odiati e discussi di sempre, protagonista di una guerra tra fandom con pochissimi eguali. Un giorno racconteranno la loro versione dei fatti, ma una cosa è certa: ogni anno l’87% degli autori di sit-com e comedy che si trovano a scrivere un finale vivono un’esperienza indimenticabile e per molti versi impossibile. Perché sarà anche vero che scrivere una grande comedy sia impresa per pochissimi, ma scrivere il finale perfetto di una grande comedy è impresa riservata a rarissimi eletti.

Insomma, dopo quasi sette anni è arrivato il momento di tracciare l’ennesimo bilancio. Dare dei voti, ironizzare un po’, essere semiseri, chiamare alla cattedra protagonisti, comprimari e semplici comparse di How I Met Your Mother e passarli dentro uno scanner. Per ripensare ai bei momenti andati, e a quanto possa essere pericoloso dare spazio a un padre che vuole raccontare una storia ai propri figli.

Quindi, seppure un po’ diverse dal solito:

LE PAGELLE DI HOW I MET YOUR MOTHER

TED MOSBY

Una regola non scritta dell’amore stabilisce che l’uomo o la donna perfetti, quando sono troppo perfetti, finiscano per diventare paradossalmente poco appetibili. Anche per questo Ted ci mette a vita a trovare la sua “the one“, e anche per questo è molto meno amato dal fandom di quanto gli autori potessero prevedere. Ma ognuno di noi dovrebbe andare a scuola di romanticismo da lui, anche solo per imparare a conquistare una donna in un appuntamento di due minuti.

Il motivo principale per empatizzare con lui è la cronica difficoltà a ricordare i nomi – VOTO BLAH BLAH

BARNEY STINSON

Barney Stinson è allo stesso tempo tutto quello che le donne vogliono che un uomo sia e non sia. È uno dei più grandi playboy di tutti i tempi, e per uno che in realtà si chiama Barnabus non è impresa da poco. Imprevedibile, fanciullesco e dotato di una rara sensibilità, è un uomo in cui pregi e difetti si confondono costantemente al punto da sfociare nel caos più totale. Lo amiamo per questo, ma avere un amico come lui sarebbe stato difficile un po’ per tutti. Dimostra di essere l’uomo più rancoroso della storia delle sit-com nel momento in cui riplasma totalmente se stesso e lavora nella stessa azienda per vent’anni col solo fine di vendicare il proprio onore, ferito da un dirigente che l’aveva allontanato dalla sua ragazza.

Parla fluentemente il coreano e l’ucraino. Tu probabilmente no – VOTO – GOOGLE TRANSLATE

ROBIN SCHERBATSKY

Dopo averla conosciuta non abbiamo più visto il Canada con gli stessi occhi, e chiunque ha avuto la tentazione almeno una volta di prendere un biglietto di sola andata per Vancouver. Robin è uno dei personaggi più intensi di How I Met Your Mother, capace di farci ridere e piangere con la stessa forza. Profondamente drammatica nel suo essere comica, ha fatto crescere del 5% le azioni di tutte le aziende produttrici di kleenex quotate in borsa nel momento in cui ha scoperto di non poter avere dei figli.

Il suo cognome è detestato da chiunque si ritrovi a scrivere degli articoli su How I Met Your Mother – VOTO BETTER CALL ROBIN… E BASTA

Lily Aldrin

LILY ALDRIN

Ogni mattina un uomo fidanzato o sposato si sveglia e sa che dovrà fare di tutto per scongiurare il rischio che gli occhi della compagna rievochino uno dei migliori film di Stanley KubrickMarshall Eriksen, tuttavia, non è sempre riuscito nell’impresa, ma in compenso ha avuto la fortuna di ritrovarsi al proprio fianco una donna straordinaria e a suo modo unica. A un certo punto sparisce per qualche puntata con la scusa più pigra che gli autori potessero inventare.

È stata solo con tre compagni: Scooter, Marshall e i terremoti di San Francisco – VOTO STUPIDA SEXY SCALA RICHTER

MARSHALL ERIKSEN

Protagonista della perdita dei capelli più rapida nella storia delle calvizie, proviene dalla Basilicata degli Stati Uniti ed è il migliore amico di chiunque abbia a che fare con lui almeno una volta nella vita. A quanto pare sviene ogni volta che sente le campane di una chiesa.

VOTO TITOLARE INAMOVIBILEDALL’INIZIO ALLA FINE

LA MADRE

Si è fatta attendere per giusto nove anni, ma ne è valsa la pena. Tracy sembra avere tutti i pregi di Ted e non avere nessuno dei suoi difetti, ma ci sarebbe piaciuto conoscerla meglio per farci un’idea più precisa.

Superfreakonomics è in ogni caso un nome meno improbabile di Pinguini Tattici Nucleari – VOTO RINGO STARR

RANJIT

Provateci voi a fare il taxista per una vita senza avere la patente. Meriterebbe uno spin-off.

Recentemente ha avuto un appuntamento al buio con la nostra Giulia – VOTO BARNEY STINSON

KEVIN LO PSICOLOGO

how i met your mother

Interpretato da un ex collaboratore di Barack Obama, anche lui meriterebbe uno spin-off tutto suo. L’abbinamento dei cognomi “Scherbatsky” e “Venkataraghavan” provoca delle convulsioni potenzialmente fatali nel 56% dei casi.

Aveva capito tutto, o quasi, di How I Met Your Mother – VOTO LO PSICOLOGO CHE NON MERITAVAMO E DI CUI AVEVAMO BISOGNO

I FIGLI DI TED

Gli interpreti conoscevano il finale di How I Met Your Mother fin dall’inizio, ma non si sono fatti scappare mezza parola per nove anni: perché non hanno mai vinto un Emmy?

Il racconto di Ted è durato complessivamente tre giorni e quattro ore circa, percepiti come se fossero passati nove anni – VOTO SURVIVORS

VICTORIA

Sarebbe stata un’ottima Madre, ma per fortuna How I Met Your Mother è andata avanti fino alla fine e non è stata costretta a ricorrere ad alcuna soluzione d’emergenza.

Il primo incontro con Ted è una delle cose più romantiche mai concepite dalla mente umana – VOTO SE NON MI LASCI TI CANCELLO. FORSE

STELLA

Per tutti i fan di Scrubs lei sarà sempre e solo Elliot Reid. Per i fan di How I Met Your Mother, invece, sarà sempre un personaggio purtroppo odiatissimo.

E alla fine arriva Tony Grafanell – VOTO THE WEDDING BRIDE

QUINN

Sarebbe stata davvero perfetta per Barney, ma Barney non era perfetto per lei.

Avrebbe meritato di meglio – VOTO PROBABILMENTE HA TROVATO DI MEGLIO

CARL

È innamorato segretamente di Lily, ma è un Gunther che non ce l’ha fatta. Nonostante non ce l’abbia fatta manco Gunther.

Vorremmo scrivere qualcosa di ironico su di lui, ma non c’è altro da dire. VOTO BOH

BRITNEY SPEARS

Ha salvato How I Met Your Mother dalla cancellazione, e scusate se è poco.

Grazie – VOTO HOW I MET YOUR MOTHER ONE MORE TIME

how i met your mother

IL CAPITANO

La teoria secondo cui rida e sia minaccioso allo stesso tempo a seconda delle prospettive è applicabile anche per Antonio Conte.

Anche lui non ha mai messo in panchina Marshall Eriksen. VOTO ENIGMA

NORA

Ex di Barney Stinson, è tutto quello che Barney Stinson avrebbe voluto essere.

È talmente perfetta da fare la stessa fine di Ted. – VOTO GRAZIE LO STESSO

ZOEY

Ex moglie del Capitano, è meno leggibile del Capitano.

Secondo Robin è stata sia la miglior fidanzata di Ted che la peggiore. E ha pienamente ragione. VOTO N.C.

PATRICE

Avete presente quel momento in cui una persona dovrebbe starvi molto simpatica e invece la mettereste sotto con un camion? Ecco.

Siamo stati tutti Robin, almeno una volta – VOTO BFF FUN DAY

WILLIAM ZABKA

La sua partecipazione ad How I Met Your Mother ha di fatto dato vita a Cobra Kai.

E alla fine arriva Daniel LaRusso – VOTO HOW I MET YOUR KARATE KID

TOTO SPIN-OFF

Se n’è parlato per anni è ora vedrà finalmente la luce. Lo spin-off di How I Met Your Mother era ormai diventato un essere leggendario, una sorta di mostro di Lochness che ogni tanto saltava fuori dall’acqua per poi abissarsi nuovamente, alla faccia di Marshall Eriksen. In ogni caso, abbiamo qualche suggerimento da dare agli autori per proporre qualcosa di intrigante a produttori e network: non sia mai che dopo How I Met Your Father ci sia spazio per una seconda idea.

how i met your mother
  • Better Call Ranjit (15%)

Un taxista senza patente sfugge ogni giorno alla polizia nei modi più improbabili, dimostrando di essere ancora più machiavellico del Professore della Casa di Carta.

  • Sanremonomics (15%)

Superfreakonomics sbarcano a Sanremo, ma nel corso della settimana in Liguria emergeranno i vari dissapori tra i membri della band: a un certo punto Tracy, insultata da quel fetentone del cantante in una versione cattiva di “Bugiardo”, il brano presentato in gara, lascerà il palco e verrà cercata vanamente per giorni da Amadeus.

Da qui nascerà uno spin-off dello spin-off, intitolato “Dov’è Tracy?”.

  • Carl & Gunther (20%)

Sit-com dai rari picchi di piattume, nella quale per qualche motivo i barman di How I Met Your Mother e Friends finiscono per convivere e dare vita a un terribile crossover. Finirà dopo tre puntate, e porterà il pubblico a vedere con occhi diversi persino lo spin-off Joey.

  • In Treatment: Kevin Venkataraghavan (20%)

Uno psicologo in crisi d’identità dopo il fallimento della relazione con una ex paziente inizia a seguire una nuova persona: Jeanette Peterson. Si suiciderà al termine della quinta puntata.

  • The Bad Patrice (20%)

La pucciosissima Patrice si stanca di fare la brava ragazza e diventa una persona orribile, disposta a tutto pur di portare dolore e sofferenza nel mondo. Robin diventerà la sua migliore amica, ma lei la manderà al diavolo dopo averla umiliata per venti minuti di fila.

Antonio Casu

Scritto da Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

10 attori delle Serie Tv che sono diventati vegani per motivi di salute

MasterChef 10, le Pagelle: l’Art Attack di Igor non convince, Antonio fa doppietta e scomoda Maradona