in

Lettera di John a Jax Teller

sons of anarchy

jax teller sons of anarchy

Ringrazia sempre il tuo nemico, figlio mio. L’unico che ti dirà ciò che sei e l’unico che ti farà capire ciò che non vorresti mai essere. Spero che il conoscerlo, ti possa allontanare da ciò che potresti diventare.

Ma purtroppo non parliamo di una legge scritta e perentoria, non sempre finisce così. Tutt’altro.

Guardo le tue azioni maledette e sanguinarie, guardo che lotti per il mio nome sepolto.

Sembri non essere più quello che ricordavo e la vendetta ti ha avvicinato al tuo nemico. Ti ho dato una verità che è sfociata irremediabilmente in vendetta, nessun padre dovrebbe dare questo peso al figlio.

Anzichè donarti un’eredità, ti ho abbandonato nella tempesta. Non volevo questo per te, caro Jax.

Quel maledetto tavolo di legno con la morte a guardarci, un tempo riuniva amici, gente libera e valorosa. Fratelli come il caro Piney o gente che come Otto non tradirà mai il club. Oggi quel tavolo riunisce qualcuno che si è fatto posto tra menzogne e soprusi, gente che mi ha baciato e amato salvo poi tradirmi.

Mi dispiace di averti dato un simile peso, forse avrei dovuto bruciare anch’io quel maledetto diario…

Avrei dovuto calpestare e ardere la mia memoria. Ma in qualche modo dovevo parlarti, ritracciare un filo che ricollegasse le nostre anime, dovevo rivivere nel tuo cuore. Tu invece ti sei privato anche di questo, i tuoi figli non avranno tua memoria. Sei un padre migliore di me.

Caro Jax, hai dovuto fare e vedere ciò che nessuno può sopportare.

Hai visto cadere il tuo amato e generoso fratello Opie, hai dovuto vedere il corpo insanguinato della tua amata Tara, hai dovuto reggere il corpo esanime del caro Bobby. Poi sei divenuto l’angelo della morte, hai ucciso il fedele Wayne per poi dover uccidere la nostra Gemma. Neanche io riuscivo ad odiarla e tuttora non riesco.

Questa donna mi ha stregato col suo fascino e mi ha spezzato col suo odio. Non potrò mai odiarla, nè tantomeno potrò mai spiegarne il motivo. Gemma è probabilmente un enigma anche per se stessa.

Sono felice che Nero abbia assecondato il tuo malessere ed abbia ascoltato il tuo pianto.

È lui il padre che dovevi avere dopo di me.

Entrambi abbiamo ceduto al fascino di Gemma, entrambi abbiamo provato a salvarti, entrambi abbiamo intravisto il paradosso della luce anche in quelle tue azioni criminali e sanguinarie.

Avessi conosciuto prima quest’uomo, forse il club non sarebbe ciò che è oggi. Ma non è l’ora dei rimpianti. Fosse così, anche questa lettera spettrale avrebbe fallito.

Sei un uomo generoso e un figlio valoroso, lo sappiamo io e Nero, lo sanno i tuoi fratelli, lo sanno perfino Clay e Gemma.

Guarda cosa hai fatto con i tuoi fratelli. Li hai salvati… nessuna vendetta da reclamare, nessun Teller a scardinare le loro certezze. Rimarrai sempre vivo nei loro cuori.

Hai salvato quel caso umano di Tig. L’ho sempre ritenuto un brav’uomo, molto strano e lunatico, ma in fondo onesto e valoroso. Anche lui ha travisato la purezza e la nobiltà del concetto di anarchia, anche lui come me ha amato Clay, ma Tig non ha la stessa sete di potere del mio fratricida. Sono felice tu lo abbia salvato e capito, nonostante tutto. Era un salvataggio disperato, ma la tua onestà e generosità non hanno mai fatto calcoli.

Il suo sguardo distaccato e freddo si è intriso di un grande amore per te.

Guarda ora il soldato Chibs.

Stringe la toppa di Presidente che gli hai affidato ed ha lo sguardo svuotato ed affranto. Non pensa ancora all’asfissia e al peso della responsabilità di quella maledetta sedia, non pensa all’onore-onere della sua carica.

Pensa solo al suo caro fratello Jax che sta andando a morire. Chibs è stata la scelta migliore.

Ho sempre interpretato l’anarchia come il potere di saper scegliere secondo coscienza.

Tu sei stato proprio distrutto dalla mia coscienza, dalla mia idea di essa, perlomeno. Vita e morte dei Samcro ti ha tormentato e distrutto, l’effetto deleterio che la verità scandisce nella vita di ognuno di noi, ma con effetti irreparabili se padre e fuorilegge hanno lo stesso cuore. Il torbido passato ha plasmato la tua luminosa idea del presente. Quel diario è il mio più grande errore.

Ancora oggi vago come un fantasma e non so se sia meglio la menzogna o la verità.

La menzogna mi ha ucciso e la verità ha ucciso te, il mio biondo Jax. Forse le odio entrambe. Figlio mio, non sei riuscito ad ignorarmi, nè lo hai mai voluto. Solo l’oblio avrebbe potuto salvare il tuo giovane corpo.

Ti ringrazio e ti maledico per questo.

Figlio mio, è giunta l’ora di abbracciare la vera madre. La madre di ogni uomo e di ogni donna, la madre di ogni essere vivente.

Grazie per avermi reso il tributo più luminoso possibile. Grazie per aver rispolverato la mia storica Harley ed averla cavalcata con la tua folta chioma bionda. Grazie per aver ripreso il cimelio della mia commemorazione e lo strumento della pianificazione di mio fratello Clay e della nostra Gemma.

L’altruismo e la luce ti hanno accompagnato dal principio. Le logiche, le violenze ed i rischi del club, sono giunti molto dopo.

Grazie per il tuo amore tanto generoso quanto sconfinato.

Grazie per avermi parlato prima della tua ultima maledetta e poetica corsa.

I fantasmi come me, ora possono solo ascoltare.

Avrei voluto dirti di non sacrificarti, di provare a fuggire per sempre. Ma mi hai inesorabilmente anticipato: ‘è troppo tardi‘. Troppo tardi per te, ma non per i tuoi figli. Consoliamoci nella tragedia.

Morte

Il sole ti ha baciato per l’ultima volta, hai disteso il volto come volevo. Il vento ti ha accarezzato al posto mio. Il corvo in volo ha simboleggiato la libertà della morte e l’eternità ti ha preso con sè, subito dopo il fugace abbraccio dell’oscura signora. Le ‘cose buone di papà’ ti hanno condotto sin qui.

Mi dispiace Jax, e grazie.

Tuo padre ti ha sempre amato, e ti amerà per sempre

 

Ode alla morte in SoA di Andrea Lupo

Il simbolismo in SoA. Cosa rende SoA un capolavoro eterno di Davide  Settembrini

La terza stagione di SoA ha inciso sull’idea di eredità di Vincenzo Bellopede

Il protagonismo della musica in SoA di Settembrini-Santi-Lupo

Perchè dovreste iniziare SoA di Michael Marcuccio

SoA, quando Sutter creò un virus incurabile di D. Settembrini

 

Un ringraziamento speciale al talentuoso scrittore, nonchè fratello Samcro, Andrea Lupo e al buon Vincenzo, gran scrittore ed ideatore di questo bellissimo format.

Written by Davide Settembrini

Perdersi e riapprodare, confondersi in quelle maledette storie che vogliono provare a spiegare cos'è realmente l'uomo. Storie infinite, contraddizioni interiori ed agitato sentimento. La condivisione di quel dilemma eternamente irrisolto.

Oscar

Notte degli Oscar 2017 – Ecco tutte le nomination!

The Walking Dead

The Walking Dead potrebbe cambiare la trama di alcuni episodi: tutti i dettagli!