in

Che fine hanno fatto gli attori di Sons of Anarchy?

Sons of Anarchy Cast 1200x675

Nata dal genio creativo di Kurt Sutter, Sons of Anarchy ha appassionato e continua ad appassionare gli spettatori di tutto il mondo. Nel corso di 7 stagioni, lo show di FX ci ha trascinato nella vita tumultuosa dell’omonimo club motociclistico, rendendoci così partecipi della dannazione e redenzione dei suoi membri. Quella dei SAMCRO è infatti una realtà dura e violenta, ma anche capace di toccare le corde più profonde del nostro cuore. Osservando le gioie e i dolori dei protagonisti, non abbiamo potuto che affezionarci a loro e sperare in un futuro migliore, nonostante gli errori e orrori commessi. Come sappiamo pochi di loro hanno avuto un lieto fine, ma ogni personaggio ha comunque lasciato un segno indelebile sul pubblico, che sia un affetto profondo o un odio accecante.

Sentimenti forti che non avremmo mai provato se non fosse stato per l’eccezionale talento degli interpreti. Sons of Anarchy non sarebbe stata la stessa senza Charlie Hunnam e il resto del cast. Per molti di loro la serie è stata un’opportunità incredibile, una spinta verso una prospera carriera di cui forse non tutti sono al corrente: Dayton Callie (Wayne Unser) ha interpretato Jeremiah Otto nella serie Fear the Walking Dead. Jimmy Smits (Nero Padilla) ha vestito i panni del Senatore Bail Organa in Rogue One: A Star Wars Story, senza poi contare le sue apparizioni in Brooklyn Nine-Nine e How To Get Away with Murder. Drea de Matteo (Wendy Case) è invece stata una delle protagoniste della serie poliziesca Shades of Blue.

Ma che fine hanno fatto gli altri attori di Sons of Anarchy? Continuate a leggere per scoprirlo!

1) Charlie Hunnam

Sons of Anarchy Charlie Hunnam 640x360

Non possiamo che iniziare con Charlie Hunnam, il nostro Jax Teller. Come ha dichiarato recentemente, l’attore non potrebbe essere più grato allo show. Senza, la sua carriera non avrebbe mai ricevuto la spinta di cui aveva bisogno, privandolo così di diverse opportunità. Infatti, dopo la fine di Sons of Anarchy, Hunnam ha vestito i panni del Dr. Alan McMichael in Crimson Peak (2015), film gothic horror di Guillermo del Toro. Nel 2017 ha recitato in King Arthur – Il Potere della Spada di Guy Richie, con il quale ha collaborato nuovamente per The Gentleman, pellicola inizialmente prevista per maggio 2020 e poi slittata a fine anno a causa dell’emergenza sanitaria. Dopo aver interpretato Re Artù, l’attore ha partecipato a diversi progetti cinematografici: Papillon, A Million Little Pieces, Triple Frontier, True History of the Kelly Gang e Jungleland. Inoltre, in futuro lo vedremo sia nel film Last Looks che nella serie Shantaram.

Al di là della carriera d’attore, Hunnam sembra voler intraprenderne una da sceneggiatore. Durante un’intervista per GQ, l’attore ha infatti parlato del suo amore per la scrittura e la produzione, esprimendo il suo desiderio di dedicarsi maggiormente a questo aspetto del settore.

Written by Ambra Verzucoli

Sono una ragazza dai mille amori e dai mille interessi, amante della bella musica e del buon cibo, del profumo dei libri e del rumore degli scatti fotografici. Sempre curiosa e in cerca di ispirazione, adoro viaggiare, perdermi nei boschi, incontrare nuove culture e capire chi è diverso da me. Appassionata da sempre di serie TV e cinema, non potrei mai fare a meno della mia dose giornaliera di personaggi eccentrici e universi strabilianti.

Serie Tv

Dawson’s Creek – Le Pagelle della serie adolescenziale che ha fatto la storia

Archer: quando James Bond è un perfetto idiota