in

Il 73 di Sheldon Cooper è entrato nella Storia

The Big Bang Theory

Ormai The Big Bang Theory sta giungendo alla sua conclusione (qui le teorie più fantasiose per il finale) e solo pochi episodi ci separano da uno dei momenti più tristi di quest’anno. Sheldon, Leonard, Raj, Howard, Penny e tutti gli altri ci hanno accompagnato per ben dodici anni, sono una presenza a cui siamo abituati. Sarà difficile dire addio all’universo di The Big Bang Theory, a questi personaggi, alle loro conversazioni, alle loro stranezze e ossessioni. Sheldon ne ha parecchie, ma una in particolare ha catturato l’attenzione di molti. Nella decima puntata della quarta stagione il fisico teorico domanda ai suoi amici:

Chi mi sa dire qual è il numero più completo? Vi avverto che la risposta esatta è solo una!

Manco a dirlo, Raj dà la risposta sbagliata: 1.370.705 (tra l’altro, girando la calcolatrice questo numero si converte in parole e diventa “SOLO LEI”). Il numero perfetto per Sheldon è il 73. E non è solo perché è un omaggio a Jim Parsons, nato il 1973. Questo numero ha proprietà ben specifiche, spiegate non casualmente nel 73esimo episodio di The Big Bang Theory. Così il 73 viene ribattezzato “Numero di Sheldon”.

Innanzitutto chiariamo che cosa significhi “Numero di Sheldon”. Per appartenere a questa categoria un numero deve essere primo (cioè divisibile solo per uno e per se stesso) e il prodotto delle sue cifre coincide con la sua posizione nell’elenco dei numeri primi. Inoltre, invertendo le cifre, otteniamo un altro numero primo la cui posizione coincide con quella iniziale a cifre invertite. Un po’ complicato così non trovate? Per spiegarlo prendiamo come esempio proprio il numero primo 73. Se moltiplichiamo le sue cifre otteniamo come risultato 21 che è la posizione del numero 73 nell’elenco dei numeri primi. Al contrario viene 37, a sua volta un numero primo, per la precisione il 12esimo. A cifre invertite 12 diventa 21, cioè il prodotto di 7 moltiplicato per 3. Convertito in binario, il 73 diventa “1001001”, ovvero un palindromo: è identico se lo leggiamo da sinistra a destra o viceversa.

Le proprietà speciali di questo numero hanno portato il matematico Chris Spicer, un appassionato di The Big Bang Theory, a domandarsi se effettivamente il 73 fosse l’unico numero con queste caratteristiche.

I lavori per la dimostrazione di quello che verrà chiamato “il Teorema di Sheldon” iniziarono nell’autunno del 2014. Spicer era aiutato da due sue laureande, Alyssa Turnquist e Jessie Byrnes, coloro che gli hanno anche proposto l’idea. Nonostante i numerosi progressi, la soluzione del problema non era completa tanto che in una pubblicazione del 2015 si parlava di congettura (nella matematica è una speculazione senza una solida dimostrazione alla base) e non di teorema.

The Big Bang Theory
L’inizio dell’articolo pubblicato nel 2015

Nell’estate del 2018 Spicer iniziò a lavorare con Carl Pomerance, un collega in pensione. Grazie anche a questa importante collaborazione, alla fine Spicer è riuscito a dimostrare la veridicità delle affermazioni di Sheldon Cooper in quella puntata di The Big Bang Theory. La pubblicazione finale venne approvata e uscirà nel corso del 2020 nella rivista American Mathematical Monthly, che fa capo all’associazione statunitense per la matematica.

Ecco che quello di Sheldon è diventato un teorema vero e proprio!

Esistono altri numeri che soddisfano la prima proprietà di Sheldon – quella del prodotto – e altri la seconda – quella speculare – ma nessun altro eccetto il 73 le verifica entrambe. Ad esempio 2.475.989 è un numero primo e il prodotto delle sue cifre (181.440) corrisponde alla posizione nella lista dei numeri primi. Il suo speculare – 9.895.742 – però non è un numero primo. Viceversa 143.787.341 è un palindromo (di conseguenza è speculare) ma il prodotto delle sue cifre (8.114.118) non corrisponde con la sua posizione.

The Big Bang Theory
La versione formale italiana del teorema pubblicata dal docente Vincenzo Giordano

Mentre lavorava alla dimostrazione Spicer è entrato in contatto con David Saltzberg, fisico dell’Università della California e consulente della CBS. In pratica è colui che scrive teoremi e formule sulle lavagne di The Big Bang Theory. Saltzberg e i produttori di The Big Bang Theory sono rimasti colpiti dal lavoro di Spicer tanto che il Teorema di Sheldon è stato inserito nell’episodio diciannove della stagione in corso.

Magari non rivoluzionerà il mondo della matematica, né vincerà la medaglia Fields (una sorta di Nobel per la matematica, da molti considerato come il più alto riconoscimento che un matematico possa ricevere) ma ci mostra come la matematica che entra nella cultura popolare può essere un modo per far appassionare gli studenti a questa materia e rendere la ricerca più interessante. Inoltre dobbiamo ammetterlo: è uno dei risultati scientifici più nerd di cui abbiamo sentito parlare!

In conclusione, era scritto nelle stelle che prima o poi Sheldon dovesse legare il suo nome a un teorema. Grazie anche alla dimostrazione portata avanti da Spicer e il suo team possiamo ammettere che, come lo definisce Leonard, il 73 è proprio “il Chuck Norris di tutti i numeri”. E ora quel numero ha un posto nella storia!

Leggi anche – Il buco di trama che riguarda l’ascensore in The Big Bang Theory

Scritto da Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

humans

Humans: la recensione in anteprima dei primi due episodi della terza stagione

santa clarita diet

Le 5 (+1) cose che ci mancheranno di più di Santa Clarita Diet