Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 10 personaggi delle Serie Tv morti a causa della tragica scomparsa degli attori che li interpretavano

10 personaggi delle Serie Tv morti a causa della tragica scomparsa degli attori che li interpretavano

Quando un attore viene a mancare mentre la serie è ancora in corso non sempre la scelta è scontata. Ecco tutte le volte che si è deciso, per giustificare la scomparsa del personaggio, di farlo morire. In un caso è stata perfino creata una scena in CGI per rendere possibile un estremo, finale saluto. E non manca The Big Bang Theory con un personaggio amatissimo.

1) Peter Gregory – Silicon Valley

Christopher Evan Welch è venuto a mancare dopo una lunga malattia nel 2013. La serie gli ha tributato il giusto saluto citandolo più volte negli episodi che sono seguiti alla sua morte. Per giustificare la sua scomparsa dallo show gli autori hanno pensato di far morire il personaggio, Peter Gregory, uno dei maggiori investitori della Silicon Valley. Secondo il racconto che ne fa Monica Hall, Gregory sarebbe morto mentre correva, spaventato da un colpo di pistola, nel suo viaggio nel Serengeti.

2) Andrew Campbell – Mad Men

The Big Bang Theory

Il padre di Pete Campbell, il rampante account executive della Sterling Cooper, ha fatto una breve comparsa nel corso della prima stagione di Mad Men. Nell’intenzione degli autori c’era la volontà di vederlo come personaggio ricorrente nel corso della seconda stagione. La morte prematura dell’attore, Christopher Allport, tragicamente investito da una valanga mentre sciava, ne ha reso, però, impossibile la presenza.

Nello show la dipartita del padre di Pete rappresenta un momento di grande rilievo per gli sviluppi della trama: non sopravvive al disastro aereo (realmente verificatosi nel 1962) dell’American Airlines 1, tragedia che pone le basi per una futura collaborazione con la compagnia aerea.

3) Edna Caprapall – I Simpson

La doppiatrice, Marcia Wallace, era morta di polmonite nel 2013. Gli autori, pur potendo sostituirla, decisero, in suo onore, di chiudere col personaggio. Dopo una sentita sequenza iniziale che rendeva omaggio alla donna (25×03), Edna non venne più rappresentata nello show. In più episodi si fa riferimento, però, alla sua morte (25×13, 28×20, 29×9).

4) Owen Granger – NCIS: Los Angeles

The Big Bang Theory

Vicedirettore alle operazioni per cinque stagioni di NCIS, Owen Granger muore nel corso della nona stagione. Il trapasso non viene messo in scena ma solo menzionato nell’episodio 9×15, quando si rivela che Granger è deceduto serenamente mentre era andato a trovare sua figlia, inserita nel programma di protezione testimoni. L’attore che lo interpretava è venuto a mancare per un cancro alla gola nel 2017.

5) Finn Hudson – Glee

The Big Bang Theory

La triste morte di Cory Monteith, a causa di un cocktail di alcol e droghe, e dopo una vita breve ed estremamente travagliata ha colpito profondamente tutti i fan di Glee. Lo stesso cast non ne è rimasto indifferente. L’episodio 5×03 è interamente dedicato a lui, ambientato dopo la morte di Finn. Una scomparsa per la quale non si forniscono ragioni specifiche.

6) Debbie Wolowitz – The Big Bang Theory

The Big Bang Theory

La madre di Howard pur non essendo nota nell’aspetto è immediatamente riconoscibile dalla voce a qualunque fan di The Big Bang Theory. La morte, a 62 anni, dell’attrice che la interpretava, dopo una lunga battaglia contro il cancro ha decretato la fine del personaggio. La burbera signora Wolowitz muore nel sonno nella 8×15. Seguono diversi episodi che ruotano attorno all’evento.

7) Il Maestro – Doctor Who

Stiamo parlando ovviamente del primo Maestro che appare nella serie. Interpretato da Roger Delgado eccellente attore, di grande spessore, il Maestro muore e si rigenera in un nuovo corpo contestualmente alla dipartita del suo interprete. Delgado era, infatti, venuto a mancare nel 1973 in un incidente stradale accorso in Turchia. Di lì a poco il Terzo Dottore, Jon Pertwee, decise di lasciare lo show. Il motivo? In parte perché gli mancava l’amico Delgado.

8) Livia Soprano – I Soprano

The Big Bang Theory

Dopo la signora Wolowitz di The Bang Bing Theory un’altra famosissima madre delle serie tv. La terribile signora Soprano, tra i villain peggiori di sempre, dopo le prime due stagioni, ha patito la scomparsa dell’attrice che la interpretava, Nancy Marchand, da tempo malata. Gli autori, però, non hanno voluto abbandonare il personaggio senza un saluto finale. Attraverso montaggi di sketch scartati e la tecnologia CGI è stato così possibile creare una scena finale in cui Tony e la madre si dicono addio. Un’idea non del tutto riuscita, a dire il vero: all’epoca la tecnologia non era ancora molto accurata e l’esito è un po’ grottesco.

9) Charles Kroger – Monk

The Big Bang Theory

La morte del terapista di Monk, durante la settima stagione, ha molto scosso i fan. Ne viene dato l’annuncio attribuendo il decesso a un infarto. Esattamente quanto accaduto all’attore che lo interpretava, Stanley Kamel, stroncato da un attacco cardiaco nel 2008. Nella serie, non senza amarezza, è stato poi rimpiazzato da un nuovo terapista.

10) Paul Hennessy – Otto semplici regole

The Big Bang Theory

Ricordate Otto semplici regole, la sitcom con protagonista John Ritter? Alla morte dell’attore, causata da una dissecazione aortica (una malattia vascolare), erano stati già girati tre episodi della terza stagione. Nello show alla scomparsa di Ritter ha fatto seguito la morte del personaggio poi sostituito da James Garner nel ruolo di suo padre.