Vai al contenuto
Home » Pagelle » MasterChef 10, le Pagelle: Antonio sembra Dexter Morgan, ma la vera killer è Daiana » Pagina 3

MasterChef 10, le Pagelle: Antonio sembra Dexter Morgan, ma la vera killer è Daiana

4) Aquila – 7

Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a… frullare. Aquila vola sempre più in alto e, mentre i suoi avversari sono impegnati a battibeccare tra di loro, lui tiene le orecchie e gli occhi ben tesi per cercare di carpire nuovi segreti e trucchi per migliorare le sue capacità in cucina.

Quando occhi e orecchie non sono abbastanza, lui ha sempre una penna e il palmo di una mano per prendere appunti, peccato che quest’ultima risorsa pare essere inutilizzabile nella MasterClass.

5) Igor – 6

MasterChef

Abbiamo come l’impressione che Igor stia dimostrando solo una piccola parte del suo talento ai fornelli. Nel suo cervello regna il caos puro, mentre pensa una cosa ne sta già realizzando un’altra. Il risultato è più confuso di Igor stesso che si reca a un concerto metal con la maglia di un panda.

Ma la forza dell’heavy metal non lo abbandona nel momento del bisogno; durante lo Skill Test sbatte le uova con la stessa prepotenza di Jimmy Page nell’assolo di chitarra di Stairway to Heaven. Certo, le scale della MasterClass non portano al cospetto di Dio, ma possiamo dire che la Balconata sia un luogo che si avvicina molto al Paradiso.

Pagine: 1 2 3 4 5 6