in ,

New Girl e il favoloso no sense dei coinquilini di Los Angeles

Guardando la 6×08 di New Girl, continuavo a pensare ininterrottamente ad una sola ed unica frase.

Io non ce la posso fare.

Io non ce la posso fare.

IO NON CE LA POSSO FARE.

Nick Miller e Winston Bishop hanno superato se stessi. Non pensavo potesse essere possibile, eppure in questa puntata mi hanno stupita. Ci sono riusciti, mi ero ormai abituata alla loro demenza, ma qui hanno superato ogni limite. E io li ho amati per questo.

Il titolo della puntata è James Wonder. Chi è? Ce lo siamo chiesti tutti. E’ da quando si è saputo il titolo che volevamo capire chi fosse. La nuova fiamma di Jess, un amico di vecchia data, un parente. No, lo conoscevamo già, ma non lo sapevamo. E lo conoscevamo da ormai più di cinque stagioni, più di cinque anni. E’ l’alter ego del fuori di testa Winston. I suoi cantanti preferiti sono James Blunt e Stevie Wonder, il suo alter ego è l’unione dei due: JAMES WONDER. Geniale e macabro allo stesso tempo, perché il ragazzo sembra come posseduto quando lascia spazio a questo tizio.

Jessica Day può aspirare a diventare, finalmente, preside della scuola. Lo comunica ai suoi amici, per far sì che le siano vicini e incrociassero le dita per lei. Winston vuole aiutarla in altri modi, vuole che James Wonder intervenga sul campo. Un uomo tutto d’un pezzo, un architetto famoso, un padre vedovo modello con un paio di occhiali che gli danno quel giusto tono da intellettuale sexy. Jess, ovviamente, vuole evitare tutto ciò, eviterebbe volentieri figure di niente con il suo esuberante amico, il suo alter ego, o quello che è.

Ma quando mai qualcosa è riuscito a fermare l’impulsività del caro ragazzo?

Con la sua ingenuità e la sua sincera bontà non riesce proprio a combinarne una giusta. Tuttavia il consiglio dei genitori non sembrano essere favorevoli a vedere Jess come preside, esempio di professoressa che vuole mettere in competizione tutti i figli. Vuole mostrare fin da subito quanto cruente può essere il mondo lì fuori. Sembra lo scenario di un’apocalisse zombie, eppure la ragazza vuole solo il bene dei suoi alunni. James Wonder fa il suo ingresso in maniera insolitamente normale: nessuna entrata ad effetto. Sorseggia un cocktail, attira l’attenzione dell’attuale preside Genevieve e risulta simpatico fin da subito ad Ed, il rappresentante dei genitori che sembra non sopportare troppo Jess.

Ma intanto Nick Miller? Winston ormai l’abbiamo perso del tutto. Nick, invece, è recuperabile? Dopo questo episodio, direi che non c’è assolutamente speranza. Schmidt e Cece stanno provvedendo a mandare biglietti di ringraziamento a tutti coloro che hanno regalato qualcosa per le nozze. Schmidt realizza che l’amico Nick è in serie difficoltà: non ha ancora donato nulla agli amici, vuole rendere il suo regalo unico, non vuole fermarsi alle congetture di una lista nozze. Quando Schmidt decide di liberarlo da questo schema, Nick si trova ancor più in difficoltà.

Dopo una scena esilarante in cui vediamo Schmidt definitivamente arrabbiato e dopo un consiglio saggio da parte di Cece, Nick decide il regalo. E’ sicuro, determinato, ma chissà perché ho avuto il presentimento che si trattasse di una scemenza. Un’altra follia delle sue, quelle che però sarebbero rimaste nella storia di New Girl. E di fatti…

“E’ un pensierino da parte mia, per voi…”

Ecco aiuto, ci siamo.

“Però più che da parte mia… è su una parte di me.”

New girl

Polpaccio destro, indelebile, un tatuaggio: i corpi di Julia Roberts e di Richard Gere in Pretty Woman, i visi di Schmidt e Cece. Perché Nick Miller non ha una foto a figura intera degli amici, quindi scegle i due personaggi di un film in cui la donna è una escort. Mi sembra giusto.

New Girl

La reazione di Schmidt al tatuaggio è a dir poco fantastica. Un misto tra:

1) 

2) 

3) 

New Girl ti amo. Ogni giorno di più, mi regali scene fantastiche.

Ma torniamo all’altro protagonista della puntata: James Wonder/Walter Bishop. Genevieve sembra essere presa totalmente da questo misterioso uomo, soprattutto vedovo. Jess è disperata e ricorre al suo aiuto comunque, andando contro ogni rischio.

Ma Genevieve quanto affine sarebbe affine al personaggio più strano di New Girl?

“Le vecchie abitudini sono dure a morire!”
“E’ vero sai? Mangio ancora tonnellate di carne e sono vegetariana da anni.”

Ok, sarebbe molto affine, ma il ragazzo è super fedele alla cara Aly. Alla fine dei conti James Wonder risulta abbastanza inutile ma Jess riesce finalmente a sostenere un discorso chiaro e completo per non andare contro ogni suo principio. Spiega cosa farebbe per migliorare la scuola e cosa per aiutare gli alunni ad affrontare il mondo, le insicurezze e a sfruttare le loro capacità. Quanto è bellina Jess.

Schmidt riesce a confessare all’amico che quel regalo è davvero orrendo e che vorrebbe il frullatore acquistato tempo fa da Nick per loro: un regalo utile e non solo per fare il guacamole. Per cancellare un tatuaggio ci vogliono molti soldi e un anno minimo di tempo. Ma Miller questo non lo sa.

Così decide di impreziosirlo, anziché eliminarlo e si tatua anche Jess e Winston in una cornice totale piuttosto vistosa.

Ferguson no, si rifiuta categoricamente di tatuarlo. Fan di New Girl, qualora vogliate tenervi per sempre impressi su un polpaccio i protagonisti della serie, potete imitare Nick Miller.

Un ringraziamento alle pagine NewGirl • ItaliaNick e Jess  NewGirl Italy e NewGirl ϟ It’s Jess.!

Written by Giuseppina Cataldo

Amo i viaggi (anche quelli mentali), i supereroi, i concerti, i colpi di scena, i tramonti, il mio letto, la pizza. Sono una Bridget Jones amante di apocalissi e fantascienza, per cui non ho paura di sognare in grande.
Sono ubriaca di mio, nonostante sia astemia.
Cambio look spesso, voglio captare ogni sfumatura prima di scegliere quella giusta.
In testa ho la mia isola di Lost personale.
Sono onnivora, nel senso più ampio del termine.
Odio l'ansia.

Outlander – 20 curiosità sulla Serie Tv aspettando la nuova stagione

Serie Tv

I 10 motociclisti più sexy delle Serie Tv (CLASSIFICA)