in ,

Wayward Pines – Le pagelle dei personaggi della serie

ARLENE MORAN 5 – In fin dei conti, personaggio abbastanza inutile che non trova mai una propria collocazione. Disperata segretaria dello sceriffo di turno, sappiamo che ama giocare a carte e basta. Potevano caratterizzarla un po’ meglio.

PETER MCCALL 6 – L’agente immobiliare di Wayward Pines in realtà aveva un suo perchè. Poco sfruttato, forse meritava maggiore spazio perchè anche la sua era una personalità con potenziale. Nei pochi frangenti in cui è entrato in scena, ha mostrato un carattere che malcelava mix di aggressività e depravazione che avrebbero potuto portare un discreto scompiglio all’interno della storia, soprattutto considerando che aveva a che fare ogni giorno con Theresa Burke. Peccato.

LO SCERIFFO POPE 6,5 – Stronzo in maniera inverosimile, alla fine è stato un vero peccato sia uscito di scena così presto. Perfetto alter ego terreno del divino Pilcher, che non si sa perchè ad un certo punto decide di fare in modo che il suo principale e devoto adepto venga eliminato senza pietà da un furente Ethan Burke. Viste le premesse – scoperte successivamente – lo stranissimo Pope poteva invece essere un ottimo elemento d’aiuto per Pilcher e Burke nella gestione della popolazione di Wayward Pines. I suoi gelati comunque rimarranno nella storia.

Written by Vincenzo Galdieri

Sostanzialmente scrivo baggianate, ma gli dò un tono talmente epico che a volte rischiano pure di sembrare cose interessanti

Serie Tv

19 realtà su come sarebbe vivere nel mondo delle serie TV

grey's anatomy

Grey’s Anatomy finale 11 stagione: SHONDA, CI PRENDI PER IL COOLO?