in ,

Grey’s Anatomy 14×19 – Beautiful Dreamer

Grey's Anatomy
Grey's Anatomy - Meredith Miranda

Ed eccoci qui con la recensione della 14×19 di Grey’s Anatomy: Beautiful Dreamer. La quattordicesima è la stagione in cui riponevo tutte le mie speranze, quella che credevo avrebbe risollevato il livello e le sorti di Grey’s Anatomy (qui le indiscrezioni sul finale di stagione). Ma a quanto pare mi sbagliavo. Questa puntata in particolare mi è sembrata l’ennesimo tentativo di perdere tempo con delle storyline di cui non frega a nessuno, solo perché bisogna tirare avanti fino alla fine.

Grey's Anatomy - Arizona


Dopo un finale di stagione pazzesco, quello della tredicesima, un finale per cui ancora mi tremano le ginocchia e dopo un inizio strepitoso, grazie alla storia di Amelia, al ritrovamento della sorella di Owen e ai focus sui personaggi, il livello degli episodi ha cominciato ad abbassarsi drasticamente. Si è abbassato così tanto che ormai passo tutto il tempo della puntata a cercare il salvabile. E, vi dirò, per me sta diventando sempre più difficile.

Non voglio passare per quella che vuole andare controcorrente. Ma, a oggi, trovo impossibile essere d’accordo con quelli che dicono che la quattordicesima stagione continua a non deludere. Sono una di quelle persone che continuano a difendere Grey’s Anatomy a spada tratta. Una di quelle persone che, sì, imprecano sulla Serie, ma scatenano la terza guerra mondiale se altri si permettono di sparare m***a sul nostro Medical Drama preferito. Eppure, credo di essere arrivata al punto in cui non riesco quasi più a trovare nulla di positivo.

Grey's Anatomy - DeLuca Bello Wilson Grey

Ecco a cosa mi riferisco in particolare. Innanzitutto voglio capire da quando Meredith è diventata non solo così carina con gli specializzandi, ma soprattutto così buona. Cerca di aiutare tizi che probabilmente non ha mai visto in vita sua, rischiando anche di rovinarsi la carriera (*coff, coff* le carte false *coff, coff* l’FBI *coff, coff*). Ok, con Jo Wilson un minimo di senso c’era, considerando che la specializzanda è la promessa sposa di Alex, migliore amico di Meredith. Ma tutto sto fastidio che si è presa con la Bello, per quale motivo?

Ok la sua situazione è tristissima e fa accapponare la pelle e l’intestino tenue. Capisco la voglia di aiutare, ma addirittura fare carte false per salvarla, mi è sembrato esagerato. Va bene che è una studentessa promettente, ma tutto questo sforzo mi sembra eccessivo. Quando Meredith e gli altri erano gli specializzandi, nessuno avrebbe fatto carte false per loro.

Certo, quello della Grey è stato un gesto nobile e alla fine l’ho apprezzato tantissimo, ma non posso fare a meno di pensare che questo suo interesse per la vita altrui, non sia altro che un tentativo degli sceneggiatori di riempire la sua storyline perché non sanno come farla proseguire in questa stagione. Le hanno già fatto vincere un Harper Avery, le hanno fatto perdere due interessi amorosi, le hanno fatto avere l’ennesima idea brillante e ora non sanno più che fare. Non possono mica farle vincere due premi durante la stessa stagione. Altrimenti non ci sarebbe più nulla da raccontare nella quindicesima e nella sedicesima.

Grey's Anatomy - Owen

Poi, quanto è triste la storyline di Owen! Da una parte sono felice perché finalmente avrà un figlio, ma dall’altra trovo estremamente ridicolo il fatto che solo dopo anni abbia realizzato che c’era l’adozione come alternativa per crearsi una famiglia. Questo pensiero avrebbe dovuto averlo quando, anni fa, voleva adottare quel bambino che aveva preso a cuore, ma che non poté adottare perché Cristina non voleva figli. Mi pare si chiamasse Ethan. Già dopo quella esperienza avrebbe potuto farlo; invece decide di aspettare decenni prima di prendere la decisione più ovvia della sua vita. Per fortuna non ha tentato di sedurre qualche altro medico nel tentativo di ricevere, stavolta, una risposta positiva alla sua proposta di avere dei figli.

Grey's Anatomy - Owen

Ma andiamo avanti con l’altra storia di cui non frega niente a nessuno: Carina e Arizona. Nonostante Arizona debba lasciare Grey’s Anatomy a fine stagione, lo sforzo degli sceneggiatori nei suoi confronti è pari a zero. Ogni qual volta c’è una sua scena, prego perché non sia completamente inutile. Ma puntualmente lo è. Se la decisione finale è quella di lasciare che la Robbins vada via con la DeLuca, metteteci un po’ di impegno in più per cercare di non darci una nuova chiusura banale. Soprattutto quando uno dei personaggi che andrà via è nella Serie dalla bellezza di dieci anni. Ci vuole un po’ più di rispetto!

Grey's Anatomy - Arizona Carina

E infine c’è la Jaggie. La Jaggie continua a prendermi a cazzotti sulla giugulare e le loro scene potrebbero essere eliminate per dare spazio alle storie che ancora riescono a interessare. Poi qual è il problema di questa coppia con gli ascensori? Voglio capire: in quell’ospedale immenso c’è solo un ascensore? E quella scena finale in cui Maggie va a casa di Jackson, quanto era triste? Ormai quando loro appaiono sullo schermo, tutto ciò a cui riesco a pensare è: chissà quanti soldi avranno da investire per girare questa scena e pagare i due attori e chissà come avrebbero potuto impiegare questi fondi per altre scene…

Grey's Anatomy - Maggie Jackson

Detto ciò, passiamo al salvabile. Finalmente è arrivata Catherine in soccorso di Richard. E nonostante sia apparsa probabilmente per 10 secondi in tutta la puntata, sono felice di averla vista. Ho il cuore a pezzi per Webber e spero che questa perdita non lo faccia ricadere nella spirale della dipendenza.

Grey's Anatomy - Webber e Catherine

Ho trovato molto interessante la storia della Bello. Il problema dell’immigrazione negli Stati Uniti è sempre più pesante. Soprattutto considerando chi è il presidente e cosa vuole per la sua nazione.

Il solo pensiero che un cittadino modello, con visto regolare, possa essere deportato semplicemente per essere passato con il semaforo rosso, è tremendo. È così ridicolo da sembrare una barzelletta, eppure è la realtà. Per fortuna grazie alla Grey, alla Bailey, alla Pierce e alla Yang (Sandra Oh si confessa), che anche dall’altra parte del mondo continua a fare miracoli, avrà un futuro altrettanto florido. Seppur non sia quello che voleva. Ammetto che un po’ mi è dispiaciuto per DeLuca. Non gliene va bene una.

Grey's Anatomy - Bello

Finalmente è giunto il momento di parlare di April. Avendo riavuto Matt nell’episodio, ho pensato che gli sceneggiatori stessero cercando di farla uscire di scena con lui. E vi dico che, ora come ora, sembrerebbe molto forzato. Non c’è tempo per farli tornare assieme. Siamo alla diciannovesima puntata e questa stagione di Grey’s Anatomy ha ventiquattro episodi.

Grey's Anatomy - April Matthew

Farli tornare assieme in soli cinque episodi, dopo tutto ciò che hanno passato, non sarebbe credibile. Far mollare tutto ad April per sparire con Matt, non avrebbe senso. Non dopo tutto ciò che ha passato, soprattutto quando a Seattle c’è tutta la sua vita e c’è il padre di sua figlia che non le permetterà mai di sparire portando la piccola via con sé.

Grey's Anatomy - Jackson

E infine, parliamo del guaio che ha combinato Jackson. Io capisco le buone intenzioni e la voglia di riparare agli errori fatti in passato dal nonno. Ed è un gesto nobile da parte sua, peccato che abbia peggiorato solo le cose. Quella povera Catherine era distrutta. Chissà cosa succederà adesso. Se gli Avery dovessero perdere la loro fondazione, la loro fortuna e dunque anche gli ospedali, che succederà al Grey-Sloan? Ci aspetta un’altra fusione? Che ne pensate?

Comunque ho trovato questo episodio carino. Non di certo memorabile. E ho paura che queste ultime puntate vengano sfruttate male. Voi che ne pensate, vi sta piacendo il modo in cui sta progredendo questa quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy?

Per questa settimana è tutto,

LEGGI ANCHE – Grey’s Anatomy 14×18 – Hold Back the River

Un saluto agli amici di Viviamo a Seattle

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

Legion 2x02

Legion 2×02 – La vera tragedia è dimenticare di vivere

Scrubs

The Book of Love