in

14 momenti in cui Lexie Grey e Mark Sloan ci hanno fatto sognare

[Attenzione, rischio spoiler!]

Grey’s Anatomy è colpo di scena, storia di ordinaria follia e di incredibile quotidianità. Ormai confermata la 13esima stagione, è una certezza per il pubblico e non è mai banale o noioso. Purtroppo, però, narrazioni di questo tipo, con innumerevoli intrecci e tanti anni di successi, richiedono che la nostra abitudine al dire addio ad alcuni personaggi. Per un motivo o per un altro, non tutti gli attori accettano di lavorare per così tanto tempo per una serie tv. Oppure il personaggio ci lascia perché ha dato il suo massimo e deve dare il posto ad un altro. Mark Sloan e Lexie Grey per me rappresentano una delle coppie che ho shippato di più nella storia delle serie tv.

Entrambi bellissimi, destinati a stare insieme sempre e per sempre, una storia d’amore da sogno. Il dottor Bollore, amato da ogni donna, e la tirocinante Piccola Grey, sorella della protagonista Meredith alle prese con una nuova parentela, sono stati protagonisti dei nostri sogni degni di un film con Rossella O’Hara. Ci hanno fatto emozionare praticamente in ogni episodio, dalla quinta stagione all’ottava. Abbiamo già visto in questo pezzo i momenti in cui ci hanno fatto sognare Meredith Grey e Derek Shepherd.

Stavolta per i miei amati Mark e Lexie, ho scelto questi 14 momenti, ma ce ne sarebbero degli altri, più brevi, ma pur sempre incantevoli.

 

#1 Insegnami
Lexie Grey è appena entrata al Seattle Grace Hospital come tirocinante. Tra le pressioni per stare al passo e il poco affetto da parte della sorella maggiore Maredith, la ragazza trova in Mark Sloan un dottore da cui apprendere molto. Contemporaneamente Callie Torres, amica del dottor Bollore, si rende conto che la giovane Lexie non è poi del tutto indifferente a Mark. Quando la piccola Grey gli chiede di insegnarle nel campo medico qualsiasi cosa conosca, l’uomo coglie immediatamente in modo ambiguo il discorso e crede che debba insegnarle chissà che cosa. Accende in questo modo qualcosa in Lexie, le fa capire che non lo apprezza soltanto come dottore. Si presenta a casa di Mark, presa dall’euforia di un paziente guarito, dichiarando imperativi quali “Insegnami”. Si spoglia e Mark, per quanto voglia, la prega di rivestirsi, non può succedere nulla con la Piccola Grey, l’ha promesso.

“Io sono il tuo insegnante!”
“E allora insegnami! Andiamo, sono tanto male?!”
“No, sono io il male.” e la bacia.

Written by Giuseppina Cataldo

Amo i viaggi (anche quelli mentali), i supereroi, i concerti, i colpi di scena, i tramonti, il mio letto, la pizza. Sono una Bridget Jones amante di apocalissi e fantascienza, per cui non ho paura di sognare in grande.
Sono ubriaca di mio, nonostante sia astemia.
Cambio look spesso, voglio captare ogni sfumatura prima di scegliere quella giusta.
In testa ho la mia isola di Lost personale.
Sono onnivora, nel senso più ampio del termine.
Odio l'ansia.

Serie Tv

Quando il villain non è il villain: l’esperienza di King Richard

the knick

The Knick è una serie per palati fini