in

Vi presento mio nonno: Jay Pritchett

Immagina di essere un bambino di sette anni. Immagina di dover fare un tema e di dover parlare di tuo nonno. Immagina quanto sai (poco) e quanto non sai (tantissimo). Immaginate tutto questo, riaprite gli occhi e vi ritroverete davanti alla nuova rubrica di Hall of Series. Questo mese ambientata in Modern Family.

Tema: parla di una persona della tua famiglia.

Per questo tema voglio parlare della persona più dolce del mondo: il mio nonno Jay!

Il nonno non vive vicino a noi, e quindi dovrebbe essere più lontano degli altri, ma lui riesce a superarsi. La mia famiglia è veramente enorme ma lui è il mio preferito, anche perché mi vuole bene in modo speciale.

Ad esempio: quando devo fare dei progetti per la scuola, lui è sempre felice di aiutarmi. Da giovane dice che lavorava montando armadi per vestiti e che li faceva tutti diversi. A me però sembrano uguali quindi non so come. Però se il nonno dice questa cosa, gli credo.

I miei due papà mi hanno sempre detto che hanno scelto di volermi a un ristorante. Alcuni compagni mi prendono in giro perché ho due papà. E altri mi dicono che non sono veramente il loro figlio, ma io non capisco cosa ci sia di strano. Il nonno mi vuole un sacco di bene, e si arrabbia tanto quando sente queste cose (è cambiato tanto durante Modern Family, ricordate?). Infatti ogni volta vuole sapere i nomi di chi mi dice queste cose.

Modern Family

Il nonno non è solo il mio supereroe: è il supereroe di tutta la mia famiglia. L’ho sentito gridare ad altri genitori che non è giusto insultare i miei papà, ma io non mi sono preso paura perché so che non è cattivo. Mi hanno raccontato che è così perché da giovane si era comportato male, e ora vuole rimediare ogni volta anche quando non è colpa sua.

Quando sono triste lui vuole sempre che lo chiamo per tirarmi su, non so come fa ma ci riesce sempre. E mia sorella Lily dice che è stato un nonno bravissimo anche con lei. Mi ha detto che ha imparato il Balletto solo per lei, anche se non penso mi interessi la danza.

È sempre buffo e tanto giovane: infatti ha un figlio grande ma non grande come mio papà o la zia. Zio Phil dice che con Gloria è facile avere figli, e forse ha ragione: è bellissima, e tutti i bambini vorrebbero averla come mamma!

Modern Family

Il nonno studia come me, anche se è troppo grande per andare a scuola. Vuole imparare la lingua di Gloria da tanti anni (e il finale di Modern Family ce lo disse), ma è un vero incapace. Gloria lo rimprovera sempre e lui cerca scuse, fanno troppo ridere. Gloria non è veramente la mia nonna perché si è sposata col nonno dopo, però i due sembrano ancora fidanzati per quanto litigano.

Credo che comunque il nonno non si impegni così tanto a studiare, infatti è sempre dietro a leggere lo stesso giornale. Sembra quasi non cambiarlo da una vita.

Se poi chiedete a chiunque della mia famiglia, vi diranno tutte cose diverse sul nonno: con alcuni è stato più gentile, con altri ha sbagliato, ma gli vogliono tutti bene perché anche da vecchio è riuscito a diventare più buono. Infatti la mia foto preferita del nonno è quando ha accompagnato papà a sposarsi. L’abbiamo appesa sopra il camino in casa e anche i miei papà dicono che è stato un momento bellissimo.

Anche se forse c’è qualcuno che il nonno ama più di me: la sua cagnolina Stella. Gloria gli dice sempre di tutto perché ha più attenzione per lei che per tutti gli altri. Lui dice che non è vero ma non è così bravo a mentire. Infatti io so che mi vuole bene, e mi dice sempre che sono il suo più grande amore, però mica gli credo così tanto.

Gloria dice che lui usa tutto il suo amore per Stella, ma io non ci credo: il nonno ha un segreto che ho capito. Lui è così grande e largo perché deve contenere abbastanza amore per tutti noi!

Il nonno è un modello per tutti: ha un grande cuore d’oro e mi dice sempre che quando siamo lontani lui mi tiene lì. E io quando crescerò voglio diventare come lui: un uomo grande, forte e che vuole bene a tutti.
È questo il mio sogno. Io voglio diventare come il nonno!

LEGGI ANCHE – Vi presento mio nonno: Michael Realman

Scritto da Luca Siracusa

20 anni anagrafici, 80 percepiti. Sguardo critico ai tecnicismi e cuore di pietra; se qualcosa ha fatto piangere me, farà sicuramente crollare voi! Il membro del cast più anziano è quasi sicuramente il mio preferito, se interpreta un ruolo politicamente scorretto ancora di più.
Se mi cercate sono nel mio ufficio a mangiare muffin

Disney +

Disney + fa mea culpa e segnala tutti i cartoni considerati razzisti sulla piattaforma: eccoli!

la casa de papel

5 scene de La Casa de Papel che sembrano esser state scritte dagli sceneggiatori de Gli Occhi del Cuore