Vai al contenuto
Home » Instant Star » #VenerdìVintage – 20 canzoni di Instant Star che ricorderemo per sempre » Pagina 6

#VenerdìVintage – 20 canzoni di Instant Star che ricorderemo per sempre

#11 Stupid girl
Il titolo dell’episodio in cui ascoltiamo per la prima volta Stupid girl prende il nome proprio da questo pezzo. La casa discografica di Jude adesso è di proprietà di Darius. Inoltre, ci sono stati altri cambiamenti mentre la ragazza era in tour con il resto della band. L’esibizione su Stupid girl ad un evento mondano non è stata esattamente come se l’aspettava Darius: Jude improvvisamente cambia le carte in tavola e canta un’altra canzone stoppando Stupid girl, non amando particolarmente questo pezzo. Darius non accetta questo comportamento ed essendo il proprietario della G Major adesso, vuole rispetto e che vengano seguite le regole. Un cambio di canzone nel bel mezzo di un live è inaccettabile! Nella 2×02, puntata successiva, Jude fa un’altra esibizione e questa volta la canta per intero, riscuotendo successo.

#12 Fade to black
Forse tra le meno memorabili di quelle elencate, ma è tra le più riuscite in generale dell’artista Alexz Johnson. Nella serie televisiva, però, possiamo ricordarla per un anormale video musicale che accompagna le note di Fade to black: una casa dell’orrore come set. In realtà Jude si trova in un cinema ed improvvisamente immagina di essere catapultata nel film stesso con l’amica Kat. Lei è legata ad una sedia a dondolo, Kat alla fine del video viene uccisa con un paletto di legno conficcato nel cuore. Che se la sia immaginata vampiro? Insomma, gli horror fanno degli strani effetti su Jude, ma la canzone è una bomba ugualmente!

#13 Liar liar
Sarà che Jude si avvicina sempre di più ai suoi 18 anni, sarà che stando sempre a contatto la carne è debole, fatto sta che Tommy Quincy inizia a far trapelare momenti di dolcezza e di debolezza. E’ preso dalla ragazza inevitabilmente ed inizia a dimostrarlo non solo con gesti e sguardi ma anche con parole. Si ritrovano casualmente chiusi in uno scantinato, dove sempre il caso vuole che ci sia un pianoforte coperto da un lenzuolo. Accendono le candele in attesa di soccorsi e partono alla scoperta di una nuova canzone, scrivono Liar liar. Infine, si addormentano romanticamente vicini, Tommy con la testa su quella di Jude. La canzone parla di bugie, sarà riferita al ragazzo che non riesce a trovare la pace interiore e a dichiarsi definitivamente?
“Tell me you love me like a star, tell me you want me wherever you are.” La canzone detta così, Jude Harrison vuole una dichiarazione all’altezza dall’uomo che da sempre desidera.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9