in ,

Game of Thrones 5×10, Le Pagelle – Passi indietro e Jessica Fletcher

Partiamo da un presupposto, potrebbe sembrare che ci sia stata una strage ma non possiamo esserne sicuri perché non abbiamo visto effettivamente crepare quasi nessuno, a parte Selyse Baratheon (a cui va insindacabilmente il “MortoEccellenteDiPuntata Award” per essere l’unica che vediamo già morta), una che non era tutta sta grande utilità e potrebbe comunque essere stata salvata, e uno che probabilmente verrà tratto in salvo dalla morte da una certa sacerdotessa e quindi rischia di essere morto ma non troppo.

STANNIS BARATHEON, 4 – La guerra è finita all’improvviso e quello con più diritti a sedere sul trono ci ha salutati nonostante il sacrificio di sua figlia e gli sproloqui della Signora in Rosso. Il conto per la morte di Shireen è arrivato in fretta e furia e con le leggiadre sembianze di Lady Brienne. L’aveva fatta troppo grossa per passarla liscia, da ogni punto di vista, e quel trono che gli sarebbe spettato di diritto non lo avrebbe potuto meritare mai più. Il suicidio della moglie (una delle poche morti certificate della puntata) e la fuga di mezzo esercito non lasciavano presagire niente di buono. Stannis caro, forse era meglio avere un filino di spocchia in meno? Forse non era il caso di affidare tutto alle visioni di una che potrebbe benissimo essere semplicemente pazza? Chi è causa del suo mal pianga se stesso. Non festeggerò in stile “Cersei in prigione”, ma quasi. #AMeNonMancherai

LADY MELISANDRE, 6 – Si, è una stronza di proporzioni epiche ma è obiettivamente un mito. Prima fa tutta la splendida dicendo a Stannis “Uh, guarda, R’hilor ha fatto sciogliere la neve, tu che hai fatto? Ci hai messo solo la figlia, al resto abbiamo pensato noi”, poi, con l’espressione serena di un gatto che ha appena distrutto il vaso della nonna, si allontana quatta quatta e se ne torna alla Barriera, in compagnia di Guardiani della Notte e Bruti, come se niente fosse. Che avesse mire verso Jon Snow era intuibile, ora è decisamente palese. Per quanto odiata, tutto il fandome di Jon ripone in lei le speranze di resurrezione del proprio beniamino, tanto a lei potrebbero bastare un fiammifero, qualche pezzo di legno, mezzo limone, due paroline e sbam, ti rimette in piedi il morto in men che non si dica #LaMcGyverDeiRisorti

BRIENNE DI TARTH, 7 – Il più grande “Epic Fail” della storia lo ha confezionato la cara Brienne con la complicità della povera Sansa. Dopo aver giurato di proteggere le ragazze Stark ed essere sfanculata da entrambe, cosa fa lei quando una delle due si decide a chiederle aiuto? Non se ne accorge. Grande! In compenso però sembra riuscire in uno dei suoi maggiori intenti, ovvero fare fuori Stannis, a sua volta colpevole di aver ucciso, per interposta ombra, suo fratello Renly, amico fraterno e protetto della nostra Brienne. Non abbiamo certezza del fatto che Stannis sia stato giustiziato, però sicuramente la soddisfazione di trovarselo davanti morente per Brienne deve essere stata enorme. Poi pazienza se Sansa Stark rischia di crepare, poteva anche pensarci prima #GiudiceGiuriaEBoia

Heroes and Villains: la linea sottile tra eroi ed antieroi

serie j

Le 20 cose che avremmo voluto imparare dalle Serie Animate Giapponesi