Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Game Of Thrones » Game of Thrones 5 – Cosa ha funzionato (e cosa non ha funzionato) nelle 10 storyline principali

Game of Thrones 5 – Cosa ha funzionato (e cosa non ha funzionato) nelle 10 storyline principali

  • admin 

5) ARYA STARK:

L’arrivo a Braavos è l’inizio di un nuovo interessante percorso per la giovane Stark. Determinata e pronta ad imparare, viene accettata alla Casa del Nero e del Bianco, dove si serve il Dio dai Mille Volti, il Dio della Morte.

Cosa ha funzionato: Mostrarci i misteri della Casa del Nero e del Bianco è stato sicuramente uno dei punti più interessanti della storia. Nei libri i capitoli dedicati ad Arya durante il suo soggiorno a Braavos non sono numerosi, quindi la serie televisiva voleva servire da approfondimento.

Cosa non ha funzionato: seppur gli spettatori siano ora più consapevoli dei metodi utilizzati nel “santuario” del Dio dai Mille Volti, alcuni misteri sembrano essere stati risolti troppo in fretta. A questo punto dobbiamo sperare che nella prossima stagione ci sia molto altro da scoprire. Per di più, la vendetta personale di Arya nei confronti di ser Meryn Trant ci ha mostrato la ragazzina molto più violenta del dovuto, laddove nei libri è più inesperta. Per di più fin troppo approfittatrice degli strumenti della Casa del Nero e del Bianco (strumenti come i “volti” dei morti, che lei indossa con facilità e a cui invece, a parer mio, avrebbero potuto dedicare più tempo).

Il percorso di Arya, per ora, è letteralmente al buio.

Adesso invece passiamo alle storyline che più hanno subito cambiamenti.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9