in

20 cose che ti faranno venire nostalgia di Friends

rewatch
rewatch

Davvero non importa da quanto tempo sia finito e quante volte l’abbiate visto. Si sente sempre la mancanza di Friends quando non si è impegnati a guardarlo. Ma fra la vita che scorre e le infinite Serie Tv ancora da vedere, può darsi che sia passato del tempo dal vostro ultimo rewatch. E potrebbe darsi che abbiate dimenticato fino a che punto sentite la mancanza di questa bellissima Serie.

Ecco allora 20 possibili estratti di vita quotidiana che vi faranno correre a recuperare tutte le stagioni in un batter d’occhio. (Possibilmente non sarà questa l’intenzione iniziale, ma con Friends è sempre la stessa storia. Prima che ve ne rendiate conto, avrete sostituito la vostra vita sociale con quella dei “magnifici sei”).

Scommettiamo che entro fine articolo avrete iniziato a prendere provvedimenti per rivedere almeno i vostri episodi preferiti?

 

1. I bar con divani e bancone

friends

Più vicino a un arredo familiare è il bar, più è facile che vi susciti grandi emozioni. Non è un’esagerazione, è quel che insegna l’esperienza. E a seconda di quanto abbiate amato Friends e di quanto già quotidianamente vi manchi, potreste necessitare di un arredo straordinariamente simile, o anche, semplicemente, di un bancone. Se vi trovate all’estero, potrebbe essere anche facile ottenere caffè deludente versato in tazze enormi e muffin o cookies giganti. In questi casi, un attacco di nostalgia è davvero assicurato.

Written by Maria Elbereth Picone

Maratoneta mediatica per vocazione. Condivido il mio luogo d'origine con Tony Soprano, ma sostanzialmente abito nel "dark playground" della procrastinazione. Mi piace assorbire storie attraverso ogni mezzo possibile. Cerco di pensare che l'insonnia cronica mi porti ad approcciare la vita letteralmente "come se non ci fosse un domani". Uno dei miei sogni nel cassetto preferiti è di svegliarmi un giorno e scoprire di essere Dale Cooper.

Gemma Teller Morrow

Lettera di Wayne Unser a Gemma Teller

Better Call Saul

Il vero limite di Better Call Saul (e come superarlo)