in

Debbie Gallagher è una Fiona che non ce l’ha fatta

shameless

Quando abbiamo iniziato a seguire Shameless, ormai molti anni fa dato che la sua prima stagione risale addirittura al 2011, non avremmo mai potuto immaginare che i protagonisti sarebbero cambiati e cresciuti così tanto. Davamo già per spacciato Carl, che invece si è rivelato essere il personaggio migliore della serie (qui la nostra personale classifica). Forse pensavamo che Lip avrebbe cercato fortuna altrove, e che Fiona sarebbe stata la “mamma” dei suoi fratelli per sempre.

Il cambiamento che in Shameless non ci aspettavamo di certo – almeno non in maniera così radicale – è sicuramente quello della “piccola” e “adorabile” Debbie Gallagher.

All’inizio la bambina ci viene presentata come un esserino dolce, premuroso, molto intelligente e soprattutto attento alle esigenze di tutti. Nella prima stagione Debbie sembra davvero molto matura per la sua età, tanto da essere un elemento molto importante per gli altri Gallagher anche per quanto riguarda l’economia dell’intera famiglia e la stabilità della stessa. È infatti proprio lei a occuparsi del piccolo Liam: lo fa mangiare, lo lava, lo porta all’asilo e al tempo stesso si occupa anche di altri bambini grazie a un “asilo” abusivo che organizza pur di racimolare un po’ di soldi per aiutare in casa.

Come abbiamo già anticipato precedentemente, tutti i personaggi di Shameless sono cambiati, in un modo o nell’altro. C’è persino qualcuno che, purtroppo, non c’è più: non possiamo sapere come se la stia cavando la nostra bella Fiona lontana dalla sua famiglia.

shameless

Tra i tanti cambiamenti inaspettati, tuttavia, c’è sicuramente quello di Debbie Gallagher. Era ovvio che, da adolescente, la ragazza sarebbe stata messa di fronte a vari cambiamenti, com’è giusto che sia. Di sicuro non l’hanno aiutata particolarmente le amicizie che ha coltivato con l’età e che l’hanno spinta a crescere molto più in fretta del necessario.

La piccola Gallagher ha dimostrato tutta la sua immaturità quando ha conosciuto un ragazzino con cui ha deciso di fare l’amore per la prima volta, dicendogli però di aver assunto la pillola anticoncezionale e di non avere bisogno di ulteriore protezione. Lo scopo di Debbie era, ovviamente, quello di rimanere incinta. Una volta scoperta la gravidanza Fiona ha cercato in tutti i modi di convincerla ad abortire, senza tuttavia riuscirci. La maggiore dei Gallagher, infatti, sperava in un futuro migliore per la sua sorellina: non voleva di certo che si ritrovasse, come era accaduto a lei, a crescere bambini pur essendo lei stessa ancora una bambina.

Debbie, nonostante la giovane età, era tuttavia sicura della propria scelta. Che volesse già qui emulare la sorella maggiore, la quale si è ritrovata già da giovane a dover accudire i suoi fratelli più piccoli? Probabilmente, uno degli scopi di Debbie era proprio questo: essere come Fiona.

Quando la maggiore dei Gallagher è andata via, cercando fortuna altrove e staccandosi finalmente dalla propria famiglia, è stata proprio Debbie a prendere in mano le redini della situazione e ad autoproclamarsi “capofamiglia”: la vediamo, infatti, tentare di gestire economicamente la casa dove vive insieme ai suoi fratelli e alla sua bambina, Franny.

Le differenze abissali tra Debbie e Fiona, tuttavia, sono chiare sin dalle prime scene della decima stagione di Shameless. La ragazzina tenta di sostituire la sorella maggiore, ma non riesce nel suo intento esattamente come vorrebbe. Mentre Fiona si occupava praticamente di tutti i suoi fratelli, infatti, per Debbie sembra già tanto riuscire a gestire sua figlia Franny. Soltanto un paio di episodi fa l’abbiamo vista litigare con tutti i suoi fratelli proprio per questo motivo: la bambina era stata affidata a sua insaputa a Frank perché lei, prima di uscire in fretta e furia da casa, aveva semplicemente chiesto che “qualcuno” portasse Franny a scuola senza preoccuparsene ulteriormente.

Non dimentichiamoci che Fiona, nelle prime stagioni, aveva più di un lavoro per tentare di essere utile anche economicamente alla sua famiglia e contemporaneamente si occupava di tutti: Lip, Ian, Debbie, Carl e Liam. Nonostante i primi due fossero già adolescenti Fiona era comunque sempre lì per loro quando avevano qualsiasi tipo di difficoltà. Si è comportata da mamma, da sorella maggiore, da amica in più di un’occasione.

Con il trascorrere degli episodi di Shameless vediamo invece che Debbie ha occhi soltanto per se stessa: si occupa della piccola Franny, certo, ma sembra quasi che voglia persino costringerla a crescere secondo le proprie aspettative. Vogliamo ricordare, per esempio, il concorso di Miss Southside a cui Debbie la iscrive pur notando che la bambina non ha la minima voglia di partecipare? O, ancora, la festa in stile “principesse” da cui Franny scappa non appena vede lo zio Mickey varcare la soglia di casa con dei fucili giocattolo che trova estremamente più divertenti di abiti pomposi e bacchette magiche da fata?

Debbie ci prova a essere come Fiona, ma proprio non ci riesce. E noi, forse per questo, non sempre riusciamo ad amare il personaggio in questione. Eppure chissà, potremo ancora cambiare idea: nonostante tutto, manca ancora qualche episodio a quest’undicesima e ultima stagione di Shameless.

Leggi anche: Shameless 11×05 – Vecchi vizi, nuove virtù

Written by Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

L'estate in cui imparammo a volare

L’estate in cui imparammo a volare: pregi e difetti della nuova Serie Tv Netflix

breaking bad

La classifica delle 5 morti che ci hanno fatto più arrabbiare in Breaking Bad