in

Noel Fisher: carriera, vita privata e moglie del Mickey di Shameless

noel fisher shameless

Molti serie tv addicted hanno avuto modo di conoscere e amare Noel Fisher grazie alla sua interpretazione in Shameless, dove ha prestato il volto al personaggio di Mickey Milkovich. Non tutti sanno, però, che la carriera dell’attore in questione sia decisamente florida: tra film e serie, è in attività dal 1999!

Se volete saperne di più su Noel Fischer, sui ruoli che ha interpretato e sulla sua vita privata, non vi resta quindi che continuare questa lettura.

Introduzione

noel fisher

Noel Roeim Fisher è nato a Vancouver, in Canada, nel 1984. Ha iniziato con la carriera di attore a soli 14 anni, nel 1999, quando ha recitato nel film per la televisione The Sheldon Kennedy Story. Mentre si appassionava al mondo dello spettacolo, inoltre, ha scoperto anche l’amore per la musica e in particolare per il pianoforte, che ha studiato per circa otto anni.

Nonostante abbia iniziato a recitare quando era poco più di un ragazzino, Noel Fisher non ha avuto successo immediatamente. Per alcuni anni, infatti, ha coperto ruoli non particolarmente importanti per alcuni film e serie, senza però arrivare a essere realmente conosciuto.

Carriera

noel fisher The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2
Noel Fisher – The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2

Noel Fisher ha avuto modo di entrare a far parte del mondo del cinema nel 2001, anno in cui ha preso parte al film Valentine – Appuntamento con la morte, un horror/slasher in cui ritroviamo anche David Boreanaz (Angel di Buffy l’Ammazzavampiri e del suo rispettivo spin-off). In seguito abbiamo avuto modo di vederlo anche nel secondo capitolo della celebre pentalogia dedicata alla morte, ossia Final Destination.

Ma Noel Fisher ha anche preso parte al cast di un’altra saga molto conosciuta e tanto amata quanto odiata: Twilight. Quanti di voi lo ricordano nei panni del vampiro Vladimir in The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2?

Il film, andato in onda nel 2012, è il capitolo finale della saga che ha appassionato milioni di adolescenti (e anche adulti) in tutto il mondo. Fisher, che in questa pellicola sfoggia un biondo platino che lo rende quasi irriconoscibile agli occhi di chi ha avuto modo di conoscerlo soltanto in Shameless, presta il volto al personaggio di Vladimir. Quest’ultimo è uno dei membri fondatori della congrega rumena, ossia lo storico clan nemico dei temuti Volturi: si ritroverà quindi a lottare contro di loro, schierandosi al fianco dei Cullen e dei licantropi.

Non soltanto film nel passato di Noel Fisher, ma anche – e soprattutto – parti da guest star in numerose serie televisive.

Tra le tante, ricordiamo in modo particolare Due uomini e mezzo, Law & Order – Criminal Intent, The Mentalist, Bones, Fear The Walking Dead e Castle Rock. Ha inoltre fatto parte del cast principale di The Riches, serie statunitense andata in onda tra il 2007 e il 2008 e che ci racconta la vita della famiglia Mallory tra truffe, raggiri e la prospettiva di vivere finalmente una vita “normale”.

Shameless

ian mickey shameless

Il ruolo che ha permesso alla maggior parte degli addicted di conoscere Noel Fisher, tuttavia, è senza ombra di dubbio quello ottenuto nella serie tv Shameless, di Showtime. Mickey Milkovich è un personaggio che abbiamo avuto modo di conoscere già nella prima stagione: il teppista del South Side di Chicago, dal carattere violento e irascibile, che finirà col per innamorarsi perdutamente di Ian Gallagher.

Mickey ha avuto un’incredibile evoluzione nel corso delle undici stagioni di Shameless (qui la classifica dei migliori personaggi). Lo abbiamo visto essere un ragazzino ribelle e affezionarsi sempre di più a Ian fino a fare coming out pur di non perderlo, rivelando finalmente a tutto il South Side cosa volesse realmente. E, nonostante il periodo in carcere, non è mai stato realmente lontano dal suo ragazzo. I Gallavich, come sono soliti chiamarli in fan della serie, sono sicuramente una delle coppie più apprezzate dell’Universo seriale: tutto ciò è merito, ovviamente, anche dell’incredibile interpretazione che Noel Fisher ha offerto nei panni di Mickey.

L’attore si è sempre dimostrato orgoglioso della possibilità di prestare il volto a un personaggio così pieno di sfaccettature come il nostro Milkovich. Queste sono state le sue parole quando gli hanno chiesto un parere sul singolare coming out affrontato da Mickey:

Io ero davvero felice, ma ero ancora più felice per Mickey. Era il modo perfetto per lui per uscire allo scoperto. Mickey e Ian che emergono da quello scontro tutti sanguinanti e feriti è stato fantastico, un momento di fuoco per loro. La reazione del pubblico è stata incredibile. Le persone erano davvero toccate e sollevate per quella scena.

Il finale dedicato a Mickey e Ian è l’unico che ha realmente soddisfatto i fan di Shameless: nonostante le difficoltà che i due hanno dovuto affrontare e i periodi di lontananza, hanno finito per sposarsi e stare insieme, felici. E Fisher, come ha dichiarato in più di un’occasione, ha sempre visto la coppia come perfettamente assortita:

In modo buffo, così come Ian ha aiutato Mickey a scoprire cosa vuol dire prendere in mano la propria vita, penso che Mickey abbia decisamente aiutato Ian a scoprire sé stesso innumerevoli volte, soprattutto nella stagione in cui si affronta il problema del bipolarismo. Sono stati entrambi un porto sicuro e un supporto l’uno per l’altro.

Tartarughe Ninja

tartarughe ninja

Il film del 2014 Tartarughe Ninja e il suo sequel del 2016, intitolato Tartarughe Ninja – Fuori dall’ombra, hanno visto Noel Fisher interpretare Michelangelo. La prima pellicola, basata sui fumetti di Kevin Eastman e Peter Laid, è il remake del celebre film Tartarughe Ninja alla riscossa del 1990.

Nel cast ritroviamo, oltre a Fisher, anche Pete Ploszek (Leonardo), Alan Ritchson (Raffaello), Jeremy Howard (Donatello) e Megan Fox (April O’Neil).

Il film del 2014 ci racconta delle quattro tartarughe ninja: Leonardo, Raffaello, Michelangelo e Donatello. I ragazzi vivono a New York City, città ormai terrorizzata dai soldati del Clan del Piede, capeggiato dal malvagio Shredder. La giornalista April O’Neil tenta in più occasioni, insieme al suo cameraman, di scovare delle prove per incriminare il Clan ma fallisce ogni volta. Saranno i quattro ninja che, quasi per caso, si ritroveranno ad aiutarla e a salvare la città.

Tartarughe Ninja è stato ripreso con la tecnica della motion capture, ossia una sorta di recitazione “digitalizzata”. L’attore, ha tal proposito, ha dichiarato:

Il motion capture è molto figo. La prima volta è un po’ un viaggio lisergico perché è una cosa nuova, diversa da qualunque cosa fatta prima. La cosa più interessante, per me, è che dopo lo straniamento iniziale dovuto all’attrezzatura che indossi diventa sempre più naturale, come recitare normalmente. La parte in mocap entra a far parte dello sfondo, diciamo, e ti ritrovi a recitare naturalmente con gli altri interpreti. Non ci pensi più e confidi che i tizi alla Industrial Light & Magic cureranno tutto il resto.E quando vedi il risultato finale è pazzesco, perché effettivamente hanno fatto un lavoro incredibile nel creare le tartarughe sopra la nostra performance. Guardare questi due elementi che si uniscono è veramente una cosa che ti cascare la mascella dallo stupore.

Per quanto riguarda la sua carriera da attore, Noel Fisher si è dimostrato grato di aver potuto prestare il volto a personaggi così diversi l’uno dall’altro. Queste le sue parole a proposito dei ruoli ottenuti sia al cinema che in televisione:

Ho avuto così tante esperienze meravigliose sia in tv che al cinema che non potrei scegliere un mezzo piuttosto che un altro. Sono molto diverse fra loro e offrono opportunità uniche di imparare cose nuove. In gran parte dei film per il cinema a cui ho partecipato sono pieni d’azione e prendono luogo in questi incredibili e vasti mondi… e sono un sacco divertenti da fare. È come avere di nuovo dodici anni e correre in giro a giocare alle invasioni aliene o alle Tartarughe Ninja… con la differenza che ora hai dei giocattoli molto più belli! D’altro canto, la televisione che ho avuto modo di fare ha questa bella struttura nella che ti permette di seguire e crescere con un personaggio per diversi anni, e in così tante situazioni difficili. Shameless è un ottimo esempio: offre un tipo diverso di intimità con il tuo personaggio e i tanti personaggi di cui è composto. Ad ogni modo, amo davvero entrambe le cose.

Vita privata

noel fisher layla alizada

Noel Fisher ha iniziato una relazione con l’attrice Layla Alizada nel 2005, e i due si sono sposati nel 2017 con una cerimonia intima e raccolta: gli invitati erano circa sessanta, e il tutto è stato svolto in modo semplice proprio come desiderato dalla coppia.

Abbiamo sempre voluto una cerimonia raccolta e semplice: è stato un giorno magico reso ancora più speciale grazie all’aiuto dei nostri cari nell’organizzarlo.

Layla Alizada è un’attrice di origini Afghane, conosciuta dalla maggior parte degli appassionati di film e serie tv per i suoi ruoli in Scandal, Taken e Castle. I due si sono conosciuti proprio nel 2005, sul set della serie tv Godiva’s a cui entrambi hanno partecipato. La scintilla, non esattamente “a prima vista” è scoccata in occasione della festa di fine riprese della serie in questione. Attualmente vivono a Los Angeles.

Fisher, come quasi tutti gli attori che interpretano un personaggio gay per molto tempo, si è sentito più volte chiedere se fosse omosessuale o etero. Così come Cameron Monaghan (Ian di Shameless), ha più volte dichiarato di essere eterosessuale, dimostrandosi anche un po’ infastidito dal troppo interesse dimostrato verso il loro orientamento sessuale. Queste le sue parole a tal proposito:

Io non guardo Topolino come un personaggio gay. Lo guardo come una persona, che potrebbe anche essere gay. Credo che sia strano come la società cerca di mettere la comunità LGBT in una scatola, quando in realtà, si tratta di persone con la stesse complessità che abbiamo io e te. Ecco come guardo Topolino, come una persona complessa.

La sua risposta ironica e pungente non avrebbe potuto essere più chiara di così. Anche il suo collega Cameron Monaghan ha dovuto dichiarare di essere eterosessuale dopo le numerose richieste, asserendo: “Questa è l’unica volta che risponderò a questa domanda: No, io non sono gay. Sì, interpreto un personaggio gay. No, la questione non dovrebbe essere rilevante…  grazie a tutti per le gentili parole. Ci si sente un po’ “strano” a fare coming out come ragazzo etero“.

La chimica che abbiamo avuto modo di vedere tra Noel e Cameron nella loro interpretazione in Shameless è oggettiva, ma entrambi gli attori hanno più volte dovuto dichiarare che non c’entra il loro orientamento sessuale. I due, in quest’occasione come in tante altre, hanno semplicemente avuto modo di dimostrare la loro bravura e professionalità.

Scritto da Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

Homeland

10 Serie Tv che tutti hanno paura di guardare

La classifica delle 10 migliori performance di Glee