in

Le 5 migliori Serie Tv simili a Scrubs

Scrubs

Scrubs è un cult intramontabile. Terminata ormai ben dieci anni fa, questa serie tv ci ha trasportato nel mondo della medicina, dove tre aspiranti medici cercano di ambientarsi. Un luogo difficile, quello dell’ospedale, per JD, Turk ed Elliot. Vediamo la loro crescita al Sacro Cuore, fulcro della loro vita. Essi soffrono, si innamorano, si divertono fino a diventare i dottori che erano destinati a essere. Grazie anche all’aiuto di un’amica fidata come Carla e di un mentore burbero ma giusto come Cox. Impossibile dimenticarsi del discorso di quest’ultimo nell’ottava stagione, quando finalmente riconosce ad alta voce il valore di JD:

“Tanto per la cronaca, era il migliore che avevamo in questa fogna. John Dorian era il primo e unico dottore che abbia mai incontrato che si preoccupasse come me. E non è importante il fatto che lui fosse un medico eccezionale. La cosa importante è che era… che è una persona eccezionale. Per questo la gente lo adora. E anche io. Era mio amico.”

Scrubs – disponibile in streaming su Amazon Prime Video è un concentrato di risate, lacrime, riflessioni su temi importanti come l’amore, il lavoro o la morte. Una parodia che però va oltre questa: nel corso degli episodi ha veicolato messaggi importantissimi e raccontato con ironia e realismo la vita dei medici.

È questo il successo di Scrubs: saper mixare i generi, facendoci ridere e un minuto dopo piangere.

Il cast non poteva essere più azzeccato, soprattutto Zach Braff nei panni del protagonista JD. Un personaggio dalle caratteristiche uniche di cui una spicca in particolare: la sua fantasia. Spesso si estranea dalla realtà, immergendosi nei suoi pensieri dove ad esempio reinterpreta scene di film famosi. Pensieri che esprimono i suoi desideri e le paure.

Non ci sarà mai una serie tv o un film che possa fare quello che ha fatto Scrubs, una comedy che ha cambiato la nostra vita. Possiamo però provare a colmare in parte il vuoto con alcune serie tv che si avvicinano a Scrubs, riprendendone alcune caratteristiche. Ecco 5 esempi: andiamo a vederli insieme. Ecco le 5 migliori serie tv da vedere simili a Scrubs.

1) How I Met Your Mother

Scrubs

How I Met Your Mother non è una sitcom come le altre. Definita come l’erede di Friends, a ben vedere è molto di più. Anche perchè come Scrubs è molto più che una commedia: è una commedia mista a dramma, entrambe appartengono al genere dramedy. Per nove anni e altrettante stagioni ha raccontato le avventure del romantico Ted, in cerca dell’amore della sua vita con il quale metter su famiglia e crescere i figli. Suoi fedeli compagni di avventure sono Marshall e Lily, la coppia per eccellenza, gli amici di una vita. A concludere il quintetto ci sono il playboy Barney e la canadese dal cuore di ghiaccio Robin, che stagione dopo stagione si rendono protagonisti di un’infinita serie di avventure che vorremmo vedere e ri vedere.

Guardando How I Met Your Mother – disponibile in streaming sia su Netflix che su Amazon Prime Video, si può vedere quindi su entrambe le piattaforme – ci accorgiamo che ha tutto quello che una serie tv deve avere: è divertente, profonda, coinvolgente e un po’ misteriosa. Del resto ci vogliono solo nove stagioni e 208 episodi per capire chi sia la proprietaria dell’ombrello giallo.

Ma soprattutto How I Met Your Mother ha così tante somiglianze con Scrubs da non riuscire a elencarle tutte. Noi ci proviamo.

Innanzitutto JD e Ted potrebbero essere la stessa persona. Sono particolari, sognatori, altruisti e saggi, anche se non sembra. In più sono eccessivamente fissati con i capelli. Entrambi condividono l’appartamento con il migliore amico del college e la rispettiva fidanzata: Ted, infatti, vive con Marshall e Lily mentre JD con Turk e Carla. In qualche modo queste due coppie affrontano lo stesso percorso all’interno delle rispettive serie tv: attraverso di loro vediamo tutte le tappe della vita di coppia, da essere ragazzo e ragazza fino a sposarsi e avere dei bambini.

Tornando a Ted e JD, tutti e due si innamorano all’istante di Robin ed Elliot, due donne piuttosto simili: fredde, meccaniche, incapaci di esprimere i loro sentimenti, piene di dubbi e incertezze, concentrate solo sulla carriera. Con nomi da uomo perché entrambe le loro famiglie volevano un maschio. Queste due ship saranno dei tipici tira e molla per tutto il proseguo delle due serie tv. Piccola parentesi su Elliot: la sua interprete, Sarah Chalke, appare in How I Met Your Mother nei panni di Stella, la dottoressa diventata quasi la moglie di Ted. In più, la Chalke ha confermato che il camice di Stella è lo stesso indossato da Elliot in Scrubs.

E poi c’è il jolly. In How I Met Your Mother è Barney, l’anticonvenzionale del gruppo. Con le sue azioni può arrivare anche a disgustare i suoi amici (anche se per questo non lo ameranno di meno) finché non farà qualcosa di adorabile per riconquistare tutti. Quello di Scrubs è invece il Dottor Cox, uomo burbero e sarcastico. Poco propenso alle dimostrazioni di affetto ma in realtà molto legato a JD. Come Barney a Ted.

Last but not least, How I Met Your Mother e Scrubs sono due serie tv narrate. Nonostante lo stile sia diverso, tutti gli episodi – tranne alcune eccezioni – vengono raccontati dal personaggio principale: Ted e JD.

2) Brooklyn Nine-Nine

Scrubs

Brooklyn Nine-Nine ci trasporta direttamente nel distretto 99 della polizia di New York. La serie tv segue la quotidianità degli agenti che ci lavorano tra casi da risolvere, criminali da catturare e vite personali che si intrecciano e si evolvono tra di loro. Il personaggio più originale e stravagante è Jake Peralta, un brillante e talentuoso detective poco incline al rispetto delle regole che la sua professione gli impone, sempre con la testa tra le nuvole e che non prende mai le cose troppo sul serio. Insieme a lui, nella squadra capitanata dall’inflessibile Holt, ci sono i detective Amy Santiago, Rosa Diaz e Charles Boyle, il sergente Terry Jeffords, la segretaria del capitano e amica d’infanzia di Jake Gina Linetti.

Nei suoi episodi Brooklyn Nine-Nine (disponibile sulla piattaforma streaming Netflix) unisce comedy e dramma procedurale, prendendo in giro gli stereotipi delle serie tv crime. Ma è un prodotto che supera la semplice parodia: gioca con i ruoli e l’autorità della polizia a stelle e strisce con grande intelligenza, veicolando allo stesso tempo temi e messaggi profondi. Lo vediamo con il cast dei suoi personaggi. Ad esempio Holt contrappone alla sua rigidità e severità l’omosessualità dichiarata ma mai sfruttata per fini personali, oppure il duro e culturista Terry nasconde un’anima da tenero padre di famiglia dei gusti raffinati.

Questo modo di impostare una serie tv non ci ricorda qualcosa? La risposta è solo una: Scrubs. Anche questa serie tv oltrepassa la classica presa in giro per diventare qualcosa di più.

Non è l’unica cosa che Brooklyn Nine-Nine e Scrubs hanno in comune.

Jake ricorda molto JD. Sono accomunati da un grande passione per il loro lavoro: entrambi sono bravi, talentuosi, e hanno intuizioni ottime riguardo i rispettivi casi. Anche se in fondo rimangono dei gran pasticcioni. Sono i “buffoni della classe”. Tutti e due sono alla ricerca di una figura paterna che individuano nei loro capi: Holt e Cox. Questi ultimi riconoscono il grande potenziale di Jake e JD. Il loro compito è metterli in riga, farli maturare e crescere, coltivare il loro talento affinché diventino i migliori nel loro ambito. Di conseguenza, dietro il loro carattere autoritario e sarcastico – soprattutto di Cox – si nascondono due uomini sensibili, due leader onesti ma capaci di integrarsi nel gruppo.

Inoltre Jake ha uno dei tipici cliché amorosi e una bromance piuttosto esagerata, così come ce l’ha il personaggio interpretato da Zach Braff.

Di conseguenza i personaggi di Scrubs e di Brooklyn Nine-Nine si rispecchiano in un certo senso. Oltre a quelli già menzionati, un altro esempio è Amy, il corrispettivo di Elliot: entrambe si innamorano di un loro collega, sono alla ricerca di un mentore ed estremamente competitive. Oppure la ragazza latina tosta (Rosa e Carla) o il simpatico, calvo ragazzo nero (Charlie e Turk).

3) Jane the Virgin

jane the virgin

Jane Villanueva è una giovane donna che sogna di diventare una scrittrice. È idealista, romantica, perfettamente conscia di ciò che vuole dalla vita. Ha un piano per il suo futuro che intende seguire alla lettera e questo include anche il suo fidanzato Michael Cordero, un brillante e ambizioso detective. Per amore di Jane, Michael rispetta la volontà della ragazza di arrivare vergine al matrimonio. Ciò è conseguenza dei dogmi cristiani insegnatole dalla nonna Alba e dal non ripetere gli sbagli di sua madre Xiomara, rimasta incinta a sedici anni.

Ma la vita il più delle volte tende a stravolgere i progetti. E succede così anche a Jane: durante una visita ginecologica viene per errore inseminata artificialmente dalla dottoressa Luisa Solano con lo sperma del fratello, Rafael, nonché ex fiamma di Jane. Quest’ultima rimane incinta e, dopo la confusione iniziale, decide di portare avanti la gravidanza.

Una trama, quella di Jane the Virgin (visibile in streaming su Netflix), piuttosto insolita e originale che, all’apparenza, sembra non avere niente in comune con Scrubs. Ma non è così.

Come Scrubs è una satira sulla medicina moderna e l’assistenza sanitaria, così Jane the Virgin è una parodia delle telenovelas. Ne riprende gli schemi, i personaggi, i temi, per poi sradicarli dai soliti cliché e darci qualcosa di diverso (qui un approfondimento). Qualcosa su cui riflettere e tramite il quale veicolare concetti profondi. Trattare temi come l’aborto, la religione, il cancro, l’immigrazione, l’esser genitori non è facile e Jane the Virgin ci riesce perfettamente, con un giusto mix di comicità e drammaticità.

In entrambe le serie tv si rompe spesso la quarta parete, grazie a due espedienti. Il primo è il narratore: nel caso di Scrubs è JD con i suoi monologhi interiori, mentre in Jane the Virgin ce n’è uno esterno che racconta e cerca di dare un senso ai pensieri dei personaggi, svelandone anche qualche retroscena, sempre con un lato molto comico. L’altro espediente è il protagonista delle due serie tv. Pur essendo caratterialmente diversi, entrambi hanno una grande immaginazione, si fanno film mentali sul futuro o su avvenimenti della loro vita, e spesso le loro fantasie vengono rappresentate sullo schermo.

Ultima cosa ma non per questo meno importante, Jane the Virgin e Scrubs hanno un’attrice in comune: è Judy Reyes. Nella prima serie tv interpreta Dina, una donna ambiziosa e indipendente del mondo del cinema mentre nella seconda è Carla, l’infermiera del Sacro Cuore che sposerà Turk.

4) New Girl

Ambientata nello stesso universo di Brooklyn Nine-Nine (tanto che c’è stato anche un crossover tra le due serie tv), New Girl si concentra sulle avventure di una giovane ragazza, Jessica Day, che deve ripensare alla sua vita sulla soglia dei 30 anni. Infatti, scopre il tradimento del suo fidanzato ed è costretta a cercare un nuovo posto dove vivere. Lo trova in un loft abitato da tre ragazzi: Nick, Schmidt e Winston. L’uragano Jess arriva a sconvolgere la loro vita ma quella che nasce come una semplice convivenza diventa piano piano un’amicizia per la vita. A completare il gruppo c’è Cece, l’amica d’infanzia di Jess.

Una moderna Friends (indimenticabile sitcom disponibile sia su Amazon Prime Video che su Netflix) che però riprende diversi elementi da Scrubs. A partire dai protagonisti: JD e Jessica.

Entrambi sono dei gran combina guai, nonostante abbiano spesso le intenzioni più pure e generose. Nei vari episodi delle rispettive serie tv ce l’hanno dimostrato. Sono goffi, spesso imbarazzanti, ma è proprio da quelle loro caratteristiche che si sviluppa il lato comico dei due show. Il loro animo, però, è buono. Sono altruisti, non esitano a mettere il bene delle persone a loro care al primo posto. Se le inventano di tutti i colori pur di non lasciare un amico in difficoltà. Nonostante la loro apparente infantilità, sono molto saggi e dispensano consigli a chi ne ha bisogno. Inoltre sono dei gran lavoratori e si lasciano coinvolgere spesso dalle persone che incontrano, che siano in una scuola o pazienti.

Sono dei nerd, eccentrici, fuori dal comune, con vizi alquanto bizzarri. Ricordiamoci che una canta qualsiasi cosa e che il personaggio interpretato da Zach Braff è solito avere fantasie piuttosto particolari. Infatti, sia Jess che JD sono dei sognatori, costruendosi dei veri e propri film nelle loro menti. Entrambi infine hanno un amico di lunga data molto più popolare di loro: Turk e Cece.

JD è intrappolato in una relazione tira e molla con Elliot, così come Jess con Nick in New Girl. Inoltre il rapporto tra JD e Turk è simile a quello che hanno Schmidt e Nick: il primo vuole solo amare il secondo che non sa mai cosa rispondere.

In generale New Girl – disponibile in streaming su Amazon Prime Videoe Scrubs si concentrano molto sulle relazioni tra il cast dei personaggi. Questi ultimi hanno caratteristiche ben delineate, talvolta esasperate, ma che alla fine trovano i loro momenti di normalità. È la loro crescita che viene messa in evidenza in queste due serie tv: non importano i fallimenti e le batoste, si può sempre imparare da quelle. È il sapersi rialzare e continuare a combattere la cosa più importante.

5) The Middle

Scrubs

In The Middle – purtroppo non disponibile in nessuna piattaforma streaming, nemmeno Amazon Prime Video e Netflix – troviamo una tipica famiglia americana alle prese con le sfide della vita quotidiana. Gli Heck vivono in una piccola cittadina dell’Indiana durante la crisi economica globale. Frankie è la madre, una donna imbattibile nel gestire la propria famiglia, che lavora in una concessionaria d’auto locale. Mike, suo marito, dirigente in una cava, non è un uomo di molte parole. Questa coppia ha tre figli: Axl, Sue e Brick. Il primo gira sempre nudo in casa, la seconda è un’adolescente goffa e impacciata, l’ultimo è un asociale amante dei libri che mostra sintomi della sindrome di Aspergen.

I vari episodi si basano su un argomento differente come la scuola o l’amore, ma il focus di The Middle è l’essere genitori e le difficoltà che questo comporta.

The Middle è una parodia dissacrante sulla famiglia americana, portandone sullo schermo i tipici stereotipi come la super mamma o il fratello maggiore. Come abbiamo visto, anche Scrubs è una satira del mondo medico dove il cast esaspera le caratteristiche dei suoi personaggi, pur riuscendo comunque ad andare oltre la semplice caricatura. Tutti gli episodi sono narrati da Frankie, che racconta le avventure dei suoi cari, così come JD narra quello che succede al Sacro Cuore.

Ma quello che accomuna le due serie tv è principalmente un attore: Neil Flynn, il mitico Inserviente di Scrubs.

Lì aveva un ruolo secondario ma importantissimo per la parte comica dello show. In The Middle invece interpreta uno dei personaggi principali: Mike. Quest’ultimo e l’Inserviente hanno una personalità molto simile, eccentrica e particolare. Infatti Mike ha un modo del tutto originale per fare il padre. Il più delle volte è troppo sincero nei confronti dei suoi cari e questa sua caratteristica lo porta a ferire spesso la sua famiglia.

Sappiamo che in Scrubs l’Inserviente se la prende con JD e che la sua permanenza al Sacro Cuore è dovuta unicamente al torturare il personaggio interpretato da Zach Braff (ritornato in un podcast con Donald Faison a parlare di Scrubs). Questa ossessione gli ha impedito di fare quello che ha sempre desiderato: una famiglia. È lui stesso ad averlo ammesso in Scrubs. In The Middle sembra finalmente aver raggiunto il suo obiettivo. Infatti, se nel cast venisse scambiata Patricia Heaton con Kit Pongetti (l’interprete di Lady, la moglie dell’Inserviente), The Middle potrebbe tranquillamente essere uno spin-off di Scrubs.

Written by Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

vikings 6

Vikings 6: quando torna, trama, cast, tutto quello che sappiamo finora

How I Met Your Mother

How I Met Your Mother, torna Robin Sparkles con “Let’s Go to the Mall” nella variante lockdown