Vai al contenuto
Home » Scrubs » 25 considerazioni semiserie sulla nona stagione di Scrubs

25 considerazioni semiserie sulla nona stagione di Scrubs

Sulla nona stagione di Scrubs si è detto davvero di tutto, non solo da chi, dopo averla visionata è andata a considerarla come una sorta di prodotto apocrifo, o al massimo uno spin-off neanche troppo ben riuscito, ma anche dalla grossa fetta di pubblico che, arrivata di fronte all’eccelso finale dell’ottava, si è rifiutata categoricamente di proseguire la propria visione. Quindi è proprio così? La nona stagione di Scrubs è davvero così terribile come si dice? Ci sono alcuni aspetti che la possono salvare dall’ignominia perenne a cui è sottoposta dai tempi della sua prima messa in onda? Senza darci a schieramenti troppo netti, oggi vogliamo proporvi un po’ di considerazioni sparse sui tredici episodi di Scrubs della nona stagione.

Attenzione: nel seguente articolo troverete spoiler su tutte le stagioni di Scrubs.

1) La nona stagione di Scrubs? Quale nona stagione di Scrubs? Sì, saremo pure scontati, ma non potevamo iniziare la nostra lista senza citare quello che è diventato il tormentone di quasi ogni serializzato appassionato della medical-comedy più famosa di sempre: “La nona stagione di Scrubs non esiste”.

2) Comunque, seriamente parlando: perché mantenere il titolo della serie madre quando stiamo ovviamente assistendo a uno spin-off?

Chiamatelo sequel, se preferite, ma non ha davvero il minimo senso che questo Med School costituisca la nona stagione di una serie radicalmente diversa.

3) Concludiamo questa parentesi iniziale fatte di lamentele polemizzando sulla scelta stessa di proseguire la storia di J.D. e degli altri. Come si è potuto pensare che mandare avanti le trame dopo l’impeccabile finale dell’ottava stagione fosse una buona idea? Come creare un sequel di un prodotto perfetto! Tipo fare Lo Squalo 2 o l’Esorcista 2? Come dite? Li hanno fatti? Oh, no.

4) Va bene tutto, eh, ma se solo dopo pochi minuti dall’inizio della 9×01, scopriamo che il Sacro Cuore, il luogo che ha visto vita, morte e miracoli dei protagonisti della serie, è stato raso al suolo, come fa un fan a restare tranquillo e senza pregiudizi?

5) Non c’è storia, gli studenti di medicina presentati nella nona stagione, salvo alcune rare eccezioni, fanno il baffo all’iconicità di J.D., Turk ed Elliot. Ma, soprattutto, perché dovremmo interessarci a loro quando passiamo metà del tempo a immaginare cosa fanno Carla, l’Inserviente e tutti gli altri?

6) Ma, aspettate un attimo, lo studente insopportabile, Cole, è Dave Franco! Fortunatamente la sua carriera è andata meglio della sua partecipazione a Scrubs!

7) Ok. Ci avete privato di un sacco di personaggi storici relegandoli a semplici comparse, avete demolito il Sacro Cuore, ma perché accanirsi anche sulla sigla? Che è questo riarrangiamento? Ridateci la versione originale di I’m no Superman!

8) D’altra parte, il personaggio di Cole, passa tre quarti della stagione a fare l’idiota, cosa che non fa affezionare a lui il pubblico se non sugli episodi finali della stagione. Un po’ troppo tardi visto la successiva cancellazione della serie.

9) Altra cosa che abbiamo odiato? Il modo frettoloso e superficiale con cui nei primi episodi viene affrontata la morte di Enid, la moglie di Kelso che, pur non apparendo mai era stata una presenza fissa nella storia di Scrubs!

10) Sì, è vero, non è il solito Scrubs. Ma quanto rimangono belle le rare scene che coinvolgono Turk e J.D? Anche se l’abbiamo ascoltata e riascoltata fino alla nausea, non smetteremo mai e poi mai di apprezzare l’conica Guy Love (in italiano è affetto!). Rivedere riproposta la scena del ricongiungimento tra i due al rallentatore è valsa la pena di tutti i difetti della serie.

11) Rimanendo in tema di cose belle: ma quanto è dolce vedere J.D. emozionato di accogliere il bambino che ha avuto con Elliot? Ma quanto è tenero vedere i due ancora una volta formare una delle migliori coppie di sempre delle serie tv?

12) Ma parlando di J.D. ed Elliot, anche a voi pare quasi che il personaggio di Lucy, quello che sembrerebbe dover ricoprire il ruolo di “nuova protagonista” sia una specie di ibrida fusione tra le personalità dei due? Peccato che in questo modo finisca per ricadere nell’anonimato.

Scrubs

13) Ma nella nona stagione di Scrubs, non tutto è da buttare: che dire per esempio del bel rapporto che viene pian piano a instaurarsi, tra Drew e Denise? Tantissima chimica, incoraggiata da Turk e J.D nelle vesti di cupidi.

14) La nona stagione di Scrubs potrà anche avere dei grandi difetti, ma è riuscita nell’intento di dare al nostro amato e sfortunato Ted un happy ending con Gooch e per questo merita rispetto!

15) Anche se non si arriva mai ai livelli di profondità della stagioni precedenti, anche la nona ha alcuni momenti degni di nota dalla propria, come nella 9×02, in cui Lucy va a scontrarsi con la propria ingenuità quando si ritrova a interfacciarsi con un paziente alcolizzato.

Pagine: 1 2