in

The Witcher 2 – Geralt cambierà: sarà più intellettuale e paterno, secondo Cavill

the witcher 2

The Witcher ha conquistato il pubblico internazionale con le sue atmosfere fantasy e le avventure dello strigo Geralt di Rivia. La serie televisiva è un adattamento dei libri della Saga di Geralt di Rivia scritti dall’autore polacco Andrzej Sapkowski; la showrunner Lauren S. Hissrich, che si occupa di trasporre sullo schermo le avventure nei romanzi, ha però specificato che la serie non è un adattamento fedele.

In attesa della seconda stagione potete calarvi nelle atmosfere della serie con il film di animazione The Witcher: Nightmare of the Wolf (qui puoi leggere la recensione al film anime). Dicembre si sta avvicinando e piano piano scopriremo maggiori dettagli su quel che ci aspetta nella seconda stagione. In un’intervista Henry Cavill, che interpreta il protagonista, ci anticipa che vedremo un Geralt di Rivia diverso rispetto alla prima stagione. Vediamo cosa ha detto l’attore.

The Witcher 2: vedremo Geralt più paterno e il viaggio di Ciri alla scoperta delle sue abilità

Henry Cavill ha rilasciato a Entertainment Weekly un’intervista in cui parla di come sarà Geralt nella prossima stagione. Lo vedremo meno misterioso e oscuro, più “intellettuale, filosofico e saggio”. L’attore ha voluto dare maggiore profondità al suo personaggio: “Volevo davvero evitare che fosse troppo monocorde. Anche se a volte può essere oscuro e misterioso, volevo che venisse fuori il vero Geralt ideato da Sapkowski. Ho cercato con tutte le mie forze di entrare nella serie con questo spirito“.

Vedremo Geralt diventare una figura paterna per Ciri. Cavill dice: “Ciri sta decisamente tirando fuori il lato paterno di Geralt. Anche se non è mai stato qualcuno che desiderava avere bambini, il ruolo di protettore è per lui naturale.”

Nella prima stagione, raccontato attraverso diverse linee temporali, Geralt arriva nel reame di Cintra e salva il cavaliere Duny. Come ricompensa, Geralt chiede di seguire la Legge della Sorpresa, ottenendo la bambina nel grembo della principessa Pavetta, ovvero Ciri, promettendo di tornare a prenderla. Anni dopo, infatti, Geralt si mette in viaggio, e lui e Ciri si incontrano nell’episodio finale, proprio quando un misterioso potere si sveglia nella ragazza.

Nella seconda stagione Geralt scorterà Ciri a Kaer Morhen, luogo dove vengono addestrati gli strighi, in modo che la giovane impari a usare le proprie abilità. I nuovi episodi, dice Cavill, “saranno focalizzati sul viaggio di Ciri e sulla sua esperienza, e su quel che sente ora che questi poteri si sono svegliati”.

In The Witcher 2 Geralt ritroverà la sua figura paterna e mentore, lo strigo Vesemir, interpretato dall’attore di Killing Eve Kim Bodnia. “Kim porta emozioni forti al personaggio e un vero senso di anima, cuore e connessione al selvaggio e alla natura” dice Cavill. “Alcune delle mie scene preferite le ho fatte con Kim. Lui porta qualcosa di veramente speciale al personaggio, e penso che le persone lo apprezzeranno molto”.

Inoltre, Lauren Hissrich, la showrunner della serie tv, ha promesso ai fan che la seconda stagione approfondirà la disabilità di Geralt.

The Witcher 2: quando la vedremo su Netflix?

Torneremo nel mondo di Geralt il 17 dicembre 2021 su Netflix. Il primo teaser ufficiale rilasciato ci ha permesso da dare un primo sguardo agli episodi della seconda stagione. Doneremo un soldo alla prossima stagione?

Nel cast vedremo, tra gli altri, Henry Cavill (Geralt di Rivia), Anya Chalotra (Yennefer di Vengerberg), Freya Allan (Ciri), Joey Batey (Ranuncolo), MyAnna Buring (Tissaia de Vries), Eamon Farren (Cahir), Anna Shaffer (Triss Merigold), Royce Pierreson (Istredd) e Mimî M Khayisa (Fringilla Vigo). 

Nell’attesa della seconda stagione potete rivedere la prima stagione e anche il documentario e la docu-serie sul dietro le quinte.

Siete curiosi di vedere The Witcher 2?

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Debora Bolis

La mia carriera da telefilm addicted è iniziata quando mi sono unita al Glee club; da lì in poi ho iniziato a seguire con costanza le serie TV, non importa il genere. Nella vita reale cerco di trovare il mio posto nel mondo, ma principalmente viaggio con il Dottore per tutto il tempo e lo spazio. Lui è il mio hobby preferito.

Lost Jack 1200x675

Lost – Dopo 11 anni, Damon Lindelof spiega chiaramente il tema dell’ultima stagione