in

The Witcher – Hissrich ha spiegato perché la serie non è un adattamento fedele

La showrunner della serie tv The Witcher, Lauren S. Hissrich, ha spiegato perché lo show televisivo non è un adattamento esatto dei libri.
Lo show è basato sugli amati romanzi dell’autore polacco Andrzej Sapkowski e presenta un ampio cast di personaggi. Questi includono Geralt di Rivia, la maga Yennefer di Vengerberg e Cirilla “Ciri”, la principessa di Cintra. Al suo debutto di dicembre, la serie ha attirato spettatori e fan: coloro che hanno letto i romanzi, quelli che hanno giocato ai videogiochi e quelli che non hanno familiarità con il mondo.

La prima stagione di The Witcher ha introdotto i personaggi attraverso trame intrecciate che si sono svolte in diversi periodi di tempo. Una scelta che per molti è stata controproducente, rendendo difficile per i telespettatori la visione allo show.
Hissrich ha spiegato su Twitter alcuni dei ragionamenti alla base dello show in quanto adattamento inesatto. Ha detto che era essenziale mantenere “lo spirito dei libri“, ma ha detto che “i romanzi non possono essere un adattamento 1:1 alla tv, perché i personaggi non possono parlare per ore senza interruzione.

L’adattamento dei romanzi al piccolo schermo presenta delle sfide verso i creativi quando si cerca di rimanere fedele alla fonte, soprattutto se si parla di genere fantasy. Con un mondo vasto come quello di Sapkowski, gli scrittori hanno dovuto scegliere quali parti della storia volevano mostrare e, soprattutto, concentrarsi su come spiegare i diversi aspetti del mondo. Mentre è necessario che un adattamento rimanga in qualche modo fedele al suo materiale originale, nel farlo, gli scrittori devono anche prendersi certe libertà in modo che il pubblico (che non ha familiarità con la storia originale) possa anche comprenderne le complessità.

In The Witcher, una di queste aggiunte era quella della storia delle origini di Yennefer, che non è inclusa nei libri. Gli sceneggiatori sono stati in grado di dargli una svolta, soddisfacendo il pubblico sia vecchio che nuovo. È un ottimo esempio di come mantenere il nucleo dei romanzi offrendo allo stesso tempo qualcosa di diverso. Il commento della Hissrich sul perché la serie tv non potrebbe essere un adattamento esatto ha anche molto senso, soprattutto per coloro che hanno familiarità con il dialogo dei libri.

LEGGI ANCHE: The Witcher 2 – Le riprese ricominciano, ma con distanziamento sociale

Written by Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

better call saul

The Winner Takes It All

modern family

Le 5 lezioni di vita più importanti che ci ha dato Modern Family