in ,

Riverdale – “In a Lonely Place”, puoi stare tranquilla Polly

Ed eccoci qui con la recensione del nuovo episodio di Riverdale.

La Serie sta procedendo davvero bene. Ho trovato l’episodio meraviglioso. Mi è piaciuto un sacco. Ovviamente ci sono ancora tante domande a cui bisogna dare una risposta, infatti, più si va avanti con le puntate e più nascono nuovi dubbi.

Riverdale comics


Tornando a noi, la prima cosa che ho – a dir poco – amato dell’episodio è stato il sogno delirante di Jughead. Lo vediamo vestito esattamente come il personaggio del fumetto. Indossa la stessa felpa con la lettera “S” sopra. Ha sulla testa la stessa corona ed è seduto a tavola con Betty, la sua famiglia, Jason Blossom e Veronica Lodge. C’è anche un’apparizione di Archie e di suo padre. Sono tutti vestiti esattamente come nel fumetto e ho trovato questa cosa non solo esilarante, ma estremamente fantastica.

La prima domanda che mi sono fatta durante l’episodio è: che fine ha fatto Valerie? Lei e Archie si sono baciati nello scorso episodio e in questo quasi non si vede? Infatti la vediamo per un millesimo di secondo nella scena in cui tutti stanno cercando Polly nel bosco, ma nient’altro. Non un accenno al suo bacio con Archie o alla sua musica. Il che mi porta a chiedermi: Veronica in tutto questo, dove la collochiamo? Fa ancora parte del gruppo più famoso di Riverdale o dopo il ritorno di Valerie, automaticamente, viene fatta fuori?

Jughead and Betty Riverdale

Ma tornando alle cose positive: Jughead e Betty sono la mia prima OTP di Riverdale. Mi fanno impazzire, sono così cuccioli! Durante il loro momento sul divano, sono stati carinissimi e non aspettavo altro che sapere come sarebbe andata a finire tra di loro dopo il bacio della scorsa settimana. Ho adorato la faccia di Archie e Veronica mentre Jughead confortava Betty. E finalmente in questo episodio ci fanno capire di stare insieme. Non vedo l’ora di saperne di più. Chissà, magari potrebbero essere i Chandler e Monica o i Lilly e Marshall di Riverdale.

Tornando alle cose serie: Polly. La cara Polly che è scappata da quel convento/casa degli orrori in cui si trovava e che è tornata a Riverdale creando scompiglio in città. 

Tutti, scoperta la sua fuga, si sono messi a cercarla. Per motivi diversi però. I Cooper and friends si sono messi all’opera perché preoccupati per la ragazza, mentre i Blossom la cercano per poterla accusare dell’omicidio del figlio.

Si perché, diciamo la verità, Polly che scappa dalla casa degli orrori e la macchina di Jason che viene incendiata subito dopo, fa sospettare che possa essere coinvolta come ci fa notare Cheryl. 

Cheryl Blossom Riverdale

A tal proposito, finalmente è tornata Cheryl, non l’ho vista per un solo episodio e già mi stavano venendo gli attacchi d’ansia. Ormai questo personaggio è indispensabile alla mia sopravvivenza.

Ma tornando a Polly, perché avrebbe dovuto ucciderlo? Certo, possiamo dedurre, dai pochi elementi che abbiamo, che Jason non fosse un santo, ma l’omicidio mi sembra estremo. E poi era così stravolta dalla notizia della morte del suo ragazzo; non poteva essere tutta una farsa.

Ho amato più della mia stessa vita Alice Cooper. Allora io lo so che lei dovrebbe essermi antipatica perché è una madre ossessiva, manipolatrice, bugiarda e sicuramente iperprotettiva, ma non posso fare a meno di amarla. Quando la signora Blossom la minaccia nel bosco, dicendo che avrebbe fatto sapere a tutti in città della condizione di Polly e Alice organizza una conferenza stampa per chiedere a sua figlia di tornare a casa e ne approfitta per annunciare, prima che l’altra potesse farlo, che sua figlia aspetta un bambino dal povero Jason Blossom, ho goduto come una pazza. Quella donna è un genio… un genio malefico, ma sempre un genio. Credo diventerà presto il mio modello di comportamento e credo sia il mio personaggio preferito di Riverdale.

Alice Cooper Riverdale

Ho a dir poco adorato (e ammetto di essermela fatta un po’ sotto) quando Betty capisce dove possa essersi nascosta Polly. Dunque sale in soffitta, ovviamente è tutto buio, le scale scricchiolano, ci sono delle bambole spaventose che ti fanno ringraziare il cielo di non avere più l’età per giocarci, c’è una tavola Ouija che ti fa tremare le gambe, ma non finisce qui, c’è il vestito da sposa della sposa cadavere e indovinate? C’è anche Polly. Polly che arriva all’improvviso alle spalle di Betty e ti fa perdere 20 anni di vita, costringendoti ad imprecare in tutte le lingue del mondo.

Betty and Polly Riverdale

Tutto ciò è stato magnificamente terrificante. Ciò che mi ha spaventato ancora di più sono stati gli occhi da pazza di Polly. Allora, già nella scorsa recensione ho detto che a tratti, mi sembrava un po’ pazza. Insomma io capisco che sta cercando di metabolizzare la notizia della morte di Jason e che allo stesso tempo cerchi di nascondersi da chi le vuole portare via suo figlio, ma a volte mi spaventa.

Non mi è piaciuto il fatto che i Cooper vogliano ancora dare il bambino di Polly in adozione, continuando a mentire alla povera Betty che è costretta a contattare i Blossom per assicurarsi che sua sorella ottenga le giuste cure prenatali, l’affetto di una famiglia e la possibilità di crescere suo figlio.

Betty and the Blossom Riverdale

Ma a quanto pare le intenzioni dei Blossom non sono così nobili come appaiono. Infatti, lo scopo di mamma Blossom non è quello di aiutare la ragazza e di darle tutto il supporto emotivo e finanziario di cui ha bisogno, ma quello di sbarazzarsi di Polly.

Polly è il personaggio “Mai ‘na gioia” di Riverdale.

Fortunatamente c’è Cheryl che, per quanto possa sembrare la Mean Girl di turno, in realtà sta dalla parte dei buoni. La ragazza, infatti, il giorno in cui Polly sarebbe dovuta andare a stare dai Blossom, va da Pop’s prima che sua madre possa raggiungere il locale e l’avvisa di scappare raccontandole le vere intenzioni di sua madre. 

Per fortuna c’è ancora un’altra persona in grado di aiutare Polly, Hermione Lodge. Adoro anche questo personaggio, la madre di Veronica si mostra subito disponibile e apre la sua casa alla ragazza. Speriamo che vada tutto bene, in ogni caso: Polly we got your back!

Hermione and Veronica Lodge

Un’altra cosa che mi è piaciuta un sacco in questo episodio di Riverdale, è stata la ribellione di Veronica contro sua madre. Nello scorso episodio, Hermione ha falsificato la firma della figlia per far ottenere a Fred Andrews l’appalto per il nuovo progetto di cui i Lodge sono a capo.

Ovviamente Ronnie non era d’accordo con le azioni della madre e considerando che questa non ha avuto nemmeno la decenza di scusarsi con la figlia, è normale che Veronica si dia prima allo shopping sfrenato, cosa che ho adorato, e poi che se ne vada in discoteca durante la settimana con la sua amica famosa, Josie, il suo amico gay, Kevin e un bocconcino che in questo caso è un tipo della squadra di Football.

Josie and Veronica Riverdale

Veronica sta guadagnando tanti punti nel mio cuore anche se, all’inizio, ammetto che non tanto mi andava a genio. Adoro il fatto che, qualunque cosa faccia, la faccia con eleganza e a tal proposito, adoro il modo in cui si veste.

Il rapporto con sua madre è fantastico. A parte queste piccole incomprensioni, sono sempre una accanto all’altra, disposte ad aiutarsi e non hanno segreti tra di loro.

hermione lodge Riverdale

Diciamo che c’è davvero molta differenza tra Hermione Lodge e Alice Cooper. 

Jughead's dad Riverdale

Un altro aspetto su cui mi voglio focalizzare è il rapporto tra Jughead e suo padre. Come abbiamo visto, suo padre non è un santo, anzi, è tutto il contrario, proprio per questola signora Jones e sua figlia Jellybean sono andate via di casa. La stessa sorte è toccata a Jughead che, stanco di vedere suo padre sempre ubriaco, decide di andar via di casa. Comincia a vivere al drive-in e in questo episodio scopriamo dove sia andato a finire dopo la chiusura e la demolizione del posto in cui abitava precedentemente: il ragazzo adesso vive in un ripostiglio dimenticato nella scuola di Riverdale.

All’inizio credevo che il signor Jones fosse determinato a rimettere insieme la sua famiglia, tornando a lavorare con Fred Andrews. Ma quando Jughead viene portato alla centrale di polizia per essere interrogato come nuovo sospettato nell’omicidio di Jason Blossom, lui non c’è. A risolvere la situazione ci pensa Fred che mente allo sceriffo Keller affermando che il giorno dell’omicidio, Jughead lavorava con lui. Ho davvero apprezzato il gesto del signor Andrews e quello di Archie che invita l’amico a stare da lui innumerevoli volte.

Jughead and Keller Riverdale

Ma tornando al signor Jones, mi chiedo se non sia lui l’assassino di Jason, considerando che ha la giacca del ragazzo nel suo armadio a casa. Che il ragazzo si sia cacciato in qualche guaio con la banda di cui fa parte il signor Jones? O forse qualcuno ha pagato l’uomo per far fuori il capitano della squadra di Football di Riverdale?

Non ci resta che aspettare la prossima puntata.

P.S. Nonostante tutto il signor Jones è davvero affascinante.

LEGGI ANCHE – Riverdale …alla fine arriva Polly e scombina le carte in tavola 

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

mr. robot meme

Mr. Robot tornerà con la terza stagione sulla USA Network

serie tv

8 Guinness World Records delle Serie Tv