Brian Cox

Descrizione

Brian Cox è un attore britannico, nato a Dundee (Scozia) nel lontano 1946. Un uomo di talento, che ha fatto del teatro la sua virtù principale ma che comunque si è tolto delle belle soddisfazioni all’interno del mondo dello spettacolo. Quello che caratterizza maggiormente l’attore è che difficilmente lo si trova interpretare dei protagonisti. Di solito in effetti partecipa ai film come personaggio secondario o soprattutto come antagonista. La sua interpretazione di miglior valore a livello cinematografico lo vede impegnato proprio come cattivo. Brian Cox interpreterà nel 2003 William Striker, il nemico giurato di Wolverine nella famosissima saga degli X-men. L’anno successivo inoltre vestirà i panni di Agamennone nel film Troy, avendo l’opportunità di lavorare insieme ad attori come Eric Bana, Brad Pitt e Orlando Bloom. Cox dunque dà il meglio di sé quando deve interpretare l’antagonista. Nonostante questo però di lavori ne ha fatti, anche come personaggio positivo.

Il suo debutto al cinema è datato addirittura nel 1971, quando uscì con il film Nicola e Alessandra. Successivamente lavorò in pellicole come Manhunter – Frammenti di un omicidio, Braveheart – Cuore impavido (film che vede protagonista Mel Gibson), Spy, Il collezionista e Rushmore per la regia di Wes Anderson. Nel nuovo millennio sarà nel cast di film di caratura comunque internazionale. Oltre ai già citati X-men 2 e Troy, Brian Cox lavorerà in The Bourne Identity, The Ring, The Bourne Supremacy, Match Point (film diretto da Woody Allen), Zodiac – nel quale lavorerà con molti attori famosi come per esempio Robert Downey Jr., Red, L’alba del pianeta delle scimmie, Red 2 e Pixels (con Adam Sandler). Il suo ultimo lavoro a livello cinematografico è quello del 2020, nel film Last Moment of Clarity.

In televisione la carriera di Brian Cox non è così lunga e brillante come quella del cinema. Nonostante questo però il lavoro migliore della sua carriera, quello in cui viene ricordato di più (insieme a William Striker e Agamennone) lo si trova proprio in una serie tv. Debutta nel 1978 con Out, una miniserie. L’attore reciterà successivamente in Il processo di Norimberga, prodotto per il quale vince un Emmy Award e riceve una candidatura ai Golden Globe. Reciterà poi come comparsa in The Slap, la poetica Penny Dreadful e I Medici. La sua volta avverrà però nel 2018, anno in cui viene scelto dalla HBO per interpretare il protagonista in una serie tv di genere dramedy. Brian Cox sarà dunque Logan Roy in Succession, un prodotto di alta qualità che ha vinto anche diversi premi. Lo stesso Cox infatti vincerà quel Golden Globe che anni prima aveva solo sfiorato come miglior attore in una serie tv drammatica. Logan Roy è un signore burbero dal cuore duro. In sostanza il tipico personaggio sempre interpretato alla grande dall’attore britannico. Una vera e propria garanzia.

Per non farsi bastare nulla l’attore ha lavorato anche come doppiatore. Ha prestato la voce infatti ai film Fantastic Mr. Fox, Lei e infine nella miniserie tv Good Omens. Di certo non si può dire che la carriera di Cox sia vuota o priva di lavori. Si merita tutto il riconoscimento possibile e immaginabile.

Data e Luogo di Nascita

Giugno 1, 1946 - Dundee, Scozia, Stati Uniti

Curiosità

L'attore è nato a Dundee, stesso posto in cui è nato il suo personaggio più famoso, Logan Roy di Succession

Doppiatori

Franco Zucca, Bruno Alessandro, Michele Kalamera, Dario Penne, Michele Gammino, Sergio Graziani

Social
Personaggi Intepretati
Articoli e Recensioni sulle serie interpretate