in ,

Tutti gli attori di Lost che sono finiti a fare Once Upon a Time

lost

Lost e Once Upon a Time all’apparenza sembrano due serie molto diverse tra loro. Una si incentra sul dramma vissuto da un gruppo di superstiti su un’isola misteriosa, l’altra compie una trasposizione in chiave moderna delle fiabe della nostra infanzia. In realtà se si guarda un po’ oltre la facciata si scopre che i due prodotti hanno molto in comune. A partire dagli sceneggiatori.

Adam Horowitz e Edward Kitsis avevano ideato Once Upon a Time prima di unirsi allo staff di Lost, ma hanno voluto attendere la fine della serie per dedicarsi completamente al nuovo progetto.

Sono stati loro stessi a confermare alcune teorie dei fan che hanno trovato legami profondi tra le due Serie Tv. Lost e Once Upon a Time sono come due facce della stessa medaglia, sono due modi complementari di raccontare la realtà. Il primo è un racconto di redenzione, il secondo di speranza. Lost è una serie molto maschile, incentrata sulle figure paterne. Once Upon a Time ha come protagoniste delle donne forti che non soffrirebbero dell’assenza del cast maschile. Inoltre il legame madri/figli è quello rappresentato con più sfaccettature e profondità. Si potrebbe parlare anche della struttura simile delle due serie, che si sviluppano attorno a una storyline principale e ci danno informazioni sui protagonisti con numerosi flashback e flashforward.

Oggi però non dobbiamo analizzare tutti questi aspetti, per quanto curiosi e interessanti. La prima cosa che si nota quando si guarda Lost e Once Upon a Time è la presenza di facce conosciute.

Entrambe sono serie corali che quindi richiedono un gran numero di attori, se consideriamo i personaggi principali, ricorrenti e comparse legate ai singoli episodi. Probabilmente Horowitz e Kitsis hanno avuto la lungimiranza di usare la loro esperienza in Lost per fare scouting e scegliere gli attori adatti per realizzare il loro nuovo progetto. E che scouting che è stato.

Pensare che senza quel piccolo ruolo in Lost non avremo avuto la Regina Cattiva che tutti amiamo!

1) Lana Parrilla (Greta – Regina)

lost

La nostra Regina Mills, o meglio Regina Cattiva (o Buona? Questi titoli mi confondono), era infatti una vecchia conoscenza dei creatori di Ouat. Forse non tutti la ricorderanno ma in Lost era Greta, un membro degli Altri. Il suo ruolo era di vigilare dalla Stazione Specchio che tutte le trasmissioni in partenza dall’isola fossero bloccate. Sfortunatamente non ha un lieto fine.

Written by Ilaria Iasio

Ventiseienne napoletana, laureata in Filologia Moderna, attualmente stagista entusiasta in una casa editrice. Amo la letteratura e le Serie Tv, che spesso e volentieri risucchiano il mio tempo libero e la mia vita sociale. Ho il difetto di analizzare eccessivamente tutto ciò che mi circonda, finendo col causarmi ogni volta un gran mal di testa. Inguaribile romantica e shipper indefessa.

Bojack Horseman

7 notizie sulle Serie Tv che ti svolteranno la giornata

Black-ish è sbarcata in Italia. E non potete perderla per niente al mondo