in

I 5 buchi di trama più mastodontici di Lost

Lost
Lost

Il primo episodio andò in onda il 22 settembre 2004 e il mondo della televisione non fu più lo stesso. Da quella fatidica data ormai di anni ne sono passati quattordici ma il segno che Lost ha lasciato nel mondo delle serie tv è rimasto indelebile, con la sua eredità difficile da raccogliere. La creatura di J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber rimane un intramontabile “classico” della tv. Sei stagioni, centodiciannove episodi e una mitologia vasta e piena di enigmi.

Lost ha indubbiamente cambiato il modo di fare televisione però non è di certo esente da difetti. Non stiamo parlando del finale di serie, piccolo capolavoro incompreso che conclude la storia dei protagonisti nel modo più giusto possibile, ma di quei buchi di trama che hanno costellato le sei stagioni. Questi sono rimasti un’ombra scura, un difetto (a tratti non indifferente) di un’opera che nel tentativo di fare tanto ha fatto troppo.

Da un gruppo di naufraghi precipitati su un’isola misteriosa dopo un incidente aereo a viaggi nel tempo, spostamenti elettromagnetici, mostri di fumo e associazioni segrete.

Ecco quindi 5 buchi di trama che purtroppo hanno inciso davvero tanto nella storia di Lost

1) Walter: l’X-Men scomparso

lost
Walter Lloyd non era un personaggio molto amato, diciamo pure che quando se ne è andato dalla serie nessuno ha sentito la sua mancanza. Il figlio di Michael era antipatico, irrispettoso e un po’ una palla al piede ma è stato anche uno dei personaggi più inquietanti e inesplorati di LostFin dalla  prima stagione è chiaro che in Walt si nasconda una natura diversa e speciale. I flashback che riguardano lui e il padre non fanno altro che aumentare questa certezza.

In Missing Pieces Room 23, uno dei diversi episodi speciali di Lost, viene fatto capire come il personaggio rischi di essere una grave minaccia per il gruppo degli Altri e, allo stesso tempo, un pezzo importante nella scacchiera messa in atto da Jacob. Peccato che tutti gli interessanti presupposti non trovino mai una soluzione, al termine della seconda stagione il personaggio di Walter abbandona la serie tv ma non vengono date risposte ai suoi poteri o al ruolo all’interno della storia.

Solo in The New Man in Charge – inserito tra i contenuti speciali del cofanetto della sesta stagione – viene rivelato come Walt sia il futuro sostituto di Hurley. Ma sono appunto necessari i contenuti speciali per arrivare a una sorta di conclusione, assente fino alla fine della serie.

Written by Serena Faro

Ho attraversato gli oceani del tempo a bordo del TARDIS, ho viaggiato in macchina con Sam e Dean a caccia di mostri, sono arrivata tardi ad un matrimonio a Westeros (meno male) così mi sono diretta a Storybrooke per poi salpare con il capitano Flint. Ho visitato la Londra dei "penny dreadfuls" e la New York dei "mad men". Mi sono ritrovata su un'isola un po' particolare, in attesa di una nuova avventura.

the haunting of Hill House serie tv

5 Serie Tv che hanno avuto bisogno di un super spiegone nel finale

Z Nation è stata ufficialmente cancellata. Più o meno