Vai al contenuto
Home » Lost » 7 situazioni imbarazzanti che gli attori hanno dovuto affrontare sul set di Lost

7 situazioni imbarazzanti che gli attori hanno dovuto affrontare sul set di Lost

Letame, scatti d’ira, finte morti e odori molesti. Sono solo alcune delle imbarazzanti circostanze che hanno visto protagonisti gli attori di Lost. Diffuse sono le accuse agli autori della serie di essersi resi protagonisti di vessazioni nei confronti dei membri del cast.

Ma negli esempi proposti non sempre la responsabilità è stata dei due (Carlton Cuse e Damon Lindelof). In un caso, si tratta di uno scherzo davvero di cattivo gusto (nel vero senso della parola). In un altro, di una reazione spropositata dell’attore. Anche se è pur vero che, tra esplosioni reali, animali aggressivi e nudi forzati, Cuse e Lindelof non ci sono andati leggeri!

1) L’odore dell’isola

Lost

Le riprese non dovettero essere sempre facili per i membri del cast di Lost. In una circostanza piovve per quarantadue giorni consecutivi a Ohau. Fango fino alle ginocchia e camion pieni di stivali per tutti. Ma, si sa, non c’è mai fine al peggio. E ce lo conferma l’attore Eric Lange, che ha interpretato il ruolo di Radzinsky, un membro della Dharma Initiative.

Uno dei set ambientati nella giungla si trovava, infatti, a breve distanza da una fattoria di maiali. Per la precisione, a fondovalle. Bene, a seguito di una pioggia torrenziale tutto il letame della struttura fu trascinato sul set. “Nessuno osava toccare la terra”, ha rivelato Lange, “E ci passavamo a vicenda salviette igieniche”. Locke, ancora certo di voler guardare negli occhi dell’isola?

2) Morti premature

Lost

Il finale di quarta stagione è stato senz’altro uno dei più discussi e significativi. La morte di uno dei personaggi principali era nell’aria e i fan in fermento. Per evitare la fuoriuscita di indiscrezioni, gli sceneggiatori di Lost, Carlton Cuse e Damon Lindelof, decisero di girare due falsi finali. All’interno della bara, a fine episodio, in un caso, avrebbe dovuto trovarsi Sawyer, nell’altro, Desmond. Idea geniale? Non proprio.

I due autori si dimenticarono, infatti, di avvisare i diretti interessati. Così sul set venne detto al povero Josh Holloway (Sawyer in Lost) di entrare nella bara e fare il morto. Un brivido dovette corrergli lungo tutta la schiena. Si precipitò immediatamente a chiamare gli autori chiedendo spiegazioni in merito. Soltanto dopo le rassicurazioni di Cuse, Holloway si rasserenò cambiando espressione. Che spavento! E che imbarazzo per gli autori che si affrettarono subito ad avvisare anche Ian Cusick (Desmond) prima che subisse la stessa sorte.

3) Facce scarnificate e…

Lost

Expose è unanimemente considerato uno degli episodi più infimi e insignificanti di Lost. Interessante quanto raccapricciante è il retroscena che si lega a una delle scene. Il Dr. Arzt (Daniel Roebuck) dovette recitare con un vero centopiedi. Un animaletto tutt’altro che amichevole, a quanto riferisce l’attore. “Ci sono voluti due entomologi per evitare che il centopiedi mi scarnificasse la faccia. Dovevano trattenerlo tra una scena e l’altra!”. A quanto pare il povero Dr. Arzt non risultava antipatico solo a noi fan!

4) … Esplosioni reali

Lost

E sempre a proposito di Arzt, ricordiamo con affetto la sua (per nulla) prematura dipartita. Non tutti sapranno, però, che la carica esplosiva che ridusse a pezzetti il poveretto non era propriamente falsa. Prima di girare, l’attore fu informato che, per rendere il tutto più realistico, una vera carica sarebbe stata collegata al suo braccio e alla gamba. Sul suo volto si stagliò un’espressione di imbarazzo misto a timore. “Saltò tutto con un pof!”. Sudori freddi eh, Dr. Arzt?

5) Obbligo di nudo

Lost

Parecchio scalpore hanno suscitato non molto tempo fa le dichiarazioni di Evangeline Lily. L’attrice (che in Lost ha interpretato la bella Kate) ha ammesso di aver subito vessazioni di non poco conto. Sembrerebbe, infatti, che la Lily sia stata obbligata a girare ben due scene di nudo contro la sua volontà. “Non ho avuto alcuna scelta”, ha confessato. “Mi sentivo mortificata e tremavo. Piangevo e ciò nonostante ho dovuto interpretare una scena di grande intensità subito dopo”.

La cosa si è ripetuta anche durante la quarta stagione. Dopo questo ennesimo episodio l’attrice, però, ha deciso di dire basta. “Ho lottato molto per avere il controllo di questa scena e così ho detto ‘basta’, mai più. Non mi leverò mai più gli abiti in questa serie tv. E così è stato”.

I produttori esecutivi di Lost si sono prontamente scusati per l’accaduto. Resta, però, la gravità della circostanza che tanto imbarazzo ha suscitato nella povera Evangeline. Tanto più perché alle prime armi e priva della forza contrattuale per opporsi fermamente, almeno inizialmente. “Adesso sono fortunata, sono in una posizione privilegiata perché posso pretendere”, ha continuato. “Ma mi metto nei panni di una donna che lotta per emergere e non sa come rapportarsi a cose di questo tipo”. Un messaggio particolarmente significativo che può aiutare a rivedere certe prevaricazioni un po’ troppo diffuse nello show business.

6) Scherzi di cattivo… gusto!

Lost

Maggie Grace (Shannon in Lost) ha un senso dell’umorismo veramente eccentrico. Almeno stando a quanto riferisce Ian Somerhalder (Boone). La scena in cui Boone bacia sua sorella dovette sembrare ancora più strana al povero attore. Maggie, infatti, prima di girare aveva fumato un bel sigaro e mangiato dell’aglio. “Una delle cose di cui sono più orgogliosa”, ha affermato l’attrice. Immaginiamo lo stesso non valga per il povero Ian. Ma non finisce qui: a quanto pare, in una scena di intimità con Sayid, la Grace si infilò un bel salsiccione nei pantaloni. Scherzi davvero imbarazzanti, Maggie, lasciatelo dire!

7) Scatti di rabbia

Lost

Davvero singolare la vicenda che riguarda il provino di Josh Holloway per il ruolo di Sawyer. Inizialmente si era pensato di strutturare il personaggio come un uomo di classe di mezza età. Ruolo poco adatto per Josh, non è vero? Non a caso il provino fu davvero imbarazzante. L’attore, in preda alla rabbia per il fallimento, iniziò a imprecare e a colpire a calci una sedia. Questo lato oscuro, però, piacque talmente agli autori che decisero di rimodulare il personaggio su quanto visto. Sawyer divenne così l’amato, affascinante, truffatore del sud che tutti abbiamo imparato a conoscere. Sfogare la rabbia fa bene davvero allora!

A corollario di questa storia anche una vicenda che ha visto nuovamente protagonista Holloway. Durante le prime riprese, l’attore tentava goffamente di coprire il suo accento proprio del sud (è originario di San Jose). Gli autori, però, lo presero subito da parte e gli spiegarono che alla base della loro scelta nel provino c’era anche quel suo accento così marcato. Una fatica in meno per lui.

LEGGI ANCHE – Non solo Lost: 7 situazioni molto imbarazzanti che sono capitate sul set di Game of Thrones