in

Le 5 tamarrate più divertenti della terza parte de La Casa de Papel

2) “Sono costipato”

la casa de papel

La miglior frase da dire per rompere il ghiaccio con la tipa che ti fa perdere la testa. Almeno per Miguel. Chi è Miguel? L’informatico con la faccia da nerd e il sorrisone da disadattato che finisce per caso ostaggio della peggior rapina della storia. Denver gli ha sparato un colpo sul giubbotto antiproiettile. Così, tanto per scacciare la frustrazione.
Il giovane Miguel è quello bullizzato dal più magro e più figo della banda. Un classico senza tempo.

Quando la segretaria Amanda gli rivolge la parola, lui parte come uno stallone impazzito. D’altronde, si sa, per fare colpo su una donna, gas maleodoranti e blocchi intestinali sono da sempre state le armi giuste.
Io sono costipato is the new “vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi”. Fortuna che c’è Denver a sistemare le cose. Lui sì che sa come conquistare segretarie che finiscono per sbaglio in tuta rossa.

Written by Serena Verrecchia

Esistono milioni di storie al mondo, preziose e inimitabili. Il nostro compito è solo quello di scovarle, portarle in superficie e imparare ad amarle.
Scrivo di serie tv per un insopprimibile desiderio di bellezza, perché nelle storie, specie in quelle belle, ho trovato il mondo che vorrei.

Beverly Hills 90210, ci siamo! Ecco la descrizione e la sinossi del primo episodio

Lucifer – Netflix dividerà davvero l’ultima stagione in due parti?