in ,

Game of Thrones 5×01 – Le Pagelle: grandi strategie e regine tormentate

Premessa: si, abbiamo già a disposizione 4 puntate della quinta stagione e si, probabilmente presto ne spunteranno altre, però, per scelta editoriale, abbiamo deciso di pubblicare queste pagelle su Game of Thrones in base alla programmazione originale. Il motivo è semplice: non vogliamo che i nostri lettori che decidono di fare altrettanto debbano necessariamente evitare gli spoiler come se corressero lungo un percorso ad ostacoli. Potrebbe sembrare ovvio, ma è giusto sottolinearlo. Dobbiamo anche premettere che non ci occuperemo di tutti i personaggi presenti in puntata ma cercheremo di parlare, di volta in volta, di quelli che effettivamente ci hanno impressionato maggiormente. Siate clementi e non fatecene una colpa 🙂

Cersei Lannister, 6 – Tempi duri a King’s Landing. Dopo la morte di Joffrey e la salita al trono di re Tommen (cazzo… Tommen!), anche il caro (?) vecchio Tywin Lannister ci ha lasciati. La Regina è a lutto che più lutto non si può ma le sue preoccupazioni sembrano essere decisamente altre: Margeary è pronta e determinata a prendere il suo posto, come del resto a Cersei era stato profetizzato in tenera età. Per la Regina reggente le gatte da pelare in questo momento sono parecchie, ma non si lascia sfuggire l’occasione di incolpare (e cazziare) Jaime per la fuga di Tyrion e conseguentemente per l’omicidio del padre da parte di quest’ultimo. Scopriamo anche che lo Sterminatore di Re non è l’unico parente con cui la bella Cersei era solita intrattenersi. Conoscendola, il lutto non durerà chissa quanto… #FamilyGirlCersei

Lord Varys, 7 – L’indiscusso signore dei complotti di corte giunge finalmente a Pentos con una cassa piena di Tyrion Lannister. Con la sua influenza decisamente in declino già durante il regno di Joffrey, il Ragno ha deciso di mettere tutte le sue energie in un nuovo e sconvolgente grande piano: far tornare una Targaryen sul Trono di Spade. Praticamente un modo per riuscire a cadere in piedi ancora una volta e riprendere a tramare all’ombra del Trono liberandosi dell’influenza dei Lannister, o almeno di quelli della parte regnante, visto tutto il casino che ha orchestrato e messo in moto per salvare Tyrion da una morte certa. Se il suo piano dovesse avere successo, sarebbe il capolavoro della sua carriera. #CriminalMindVarys

Tyrion Lannister, 5,5 – Condannato a morte, tradito dalla donna che amava, vessato in tutti i modi e pure chiuso in una cassa nel viaggio da Westeros a Pentos! Tyrion stoicamente ha sopportato di tutto e di più ma adesso il Folletto di casa Lannister sembra eccessivamente provato dagli ultimi avvenimenti. Il tradimento di Shae è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, anzi, i vasi: quello della pazienza e quello della follia. E’ l’uomo più ricercato dei Sette regni, roba che Jaime cercato da Catelynn Stark era una caccia al tesoro estiva, e si ritrova, un po’ suo malgrado, a far parte del nuovo superpiano di Lord Varys, ma sarà davvero così interessato a far salire Daenerys sul Trono? #TyrionNonMollare

Daenerys Targaryen, 5 – Hai voluto liberare le città dagli schiavisti? Ora governale. Hai voluto imprigionare i draghi per impedire che facessero danni? Ora calmali. Hai voluto concederti a Daario Naharis… beh, quella è l’unica cosa che al momento gira bene per la bionda Daenerys. Tutto il resto per ora, non va. Lei ambisce a governare su Westeros ma intanto tra Meereen, Yunkai e Astapor non ci sta capendo più una mazza. Senza contare che Drogon è in giro, a zampe libere, con la possibilità di dare fuoco a tutto e tutti. Serve una svolta, Daenerys, e ti serve quanto prima. Che sia Varys l’uomo o l’eunuco del suo riscatto? #RegnareStanca

Jon Snow, 6,5 – E’ l’uomo sempre al centro di tutto, ha i tratti dell’eroe per eccellenza ma non riesce mai a farsi dare ascolto da chicchessia. Sarà forse per la sua espressione sempre accigliata o per il tono di voce sempre pacato ma l’avvertimento fatto Guardiano della Notte viene puntualmente sbeffeggiato. Prova a convincere Stannis dell’utilità di Mance? Sticazzi. Prova a convincere Mance a riconoscere Stannis come Re e salvarsi la vita? Lallero. Se dovesse fermare l’Inverno a parole, gli Estranei starebbero già regnando su entrambi i continenti. riuscire a essere preso sul serio non è proprio affar suo. L’unica che attualmente sembra essere interessata a lui è Lady Melisandre. E quando interessi a Lady Melisandre, di solito, sono cazzi. Non perde l’occasione per dimostrare il suo buon cuore, impedendo che Mance muoia bruciato e garantendogli una fine decisamente più dignitosa. #TuNonConvinciNessunoJonSnow

Lady Melisandre 7,5 – Se non ci fosse lei, Stannis sarebbe già in fondo a qualche fosso, poco ma sicuro. Al momento è il motore di tutto quello che succede nel Continente Occidentale, le vite di tutti quanti sembrano essere destinate a passare o attraverso le sue fiamme o attraverso le sue ire o “attraverso”, punto. Ha messo gli occhi sul bastardo di Casa Stark e sicuramente non sarà solo per questioni di piacere. In compagnia di un Lord Varys o di Un Petyr Baelish, sarebbe regina incontrastata di Westeros nel giro di trenta secondi, ma le sue ambizioni di potere vanno ben oltre il Trono. Tutte le occasioni per dare fuoco a qualcosa e/o qualcuno sono buone, tanto è il dio della Luce a manovrarla, quindi che problema c’è? Intanto tutti i Re o aspiranti tali che le girano intorno fanno una brutta fine (per info citofonare a Renly o Mance Rayder, per esempio), che abbia intenzione di fare altrettanto con Stannis “Zerbino” Baratheon? #FireIsTheNewBlack

Mance Rayder 7 – Il Re oltre la Barriera vince il “Morto Eccellente di Puntata Award“. Guardiano della Notte per mezza vita, ha impiegato l’altra mezza vita per riunire tutti i popoli oltre la Barriera e gli tocca pure scegliere tra inchinarsi a Stannis e la morte, con un carico di ingiustizia insito nella scelta veramente pazzesco. La sua morte è chiaramente una parte del piano di Melisandre, non avendo lui una ambizione di potere tanto sfrenata da impensierire gli altri pretendenti al Trono. Il suo unico interesse è la salvezza del popolo che lo ha incoronato quale sovrano, fine ultimo della sua vita e anche, ahimè, della sua morte. La freccia al cuore scoccata dall’arco di Jon Snow rende giustizia a un uomo che, se avesse governato su Westeros, sarebbe stato tra i suoi più grandi Re. #CiMancheraiMance

Un saluto agli amici di  Game of thrones – Italian fans e Game of Thrones ITALIA!

Per gli appassionati consigliamo di visitare anche http://gameofthronesitalianfans.altervista.org/

Game of Thrones 5×01: nuove guerre, nuovi schieramenti

New Girl: who’s that girl? It’s Jess!