Vai al contenuto
Home » Dragon Ball » La classifica dei 10 episodi più commoventi di Dragon Ball

La classifica dei 10 episodi più commoventi di Dragon Ball

Dragon Ball, proprio come One Piece, è un simbolo di avventura, di infanzia e di amicizia. Ancora oggi il pubblico ricorda gli episodi citando momenti importanti della storia. Gli archi narrativi sono i punti riferimento della nostra crescita: elementari, medie, superiori. È difficile, impossibile, dimenticare i sacrifici di Goku, i tornei, l’evoluzione di Vegeta e di Junior e i tanti colpi di scena che hanno reso la storia di Akira Toriyama un must per qualsiasi età.

Consapevoli di quanto Dragon Ball sia importante per tutti, abbiamo deciso di raccogliere in una classifica quei dieci momenti commoventi che hanno segnato la nostra storia e quella dei personaggi stessi.

10) Il piano “annienta mortali” di Zamasu

Dragon Ball Super ha subito molte critiche dal suo inizio a causa di infelici scelte di trama e di animazione. Nonostante gli aspetti negativi scoperti lungo il percorso, dobbiamo ammettere che alcuni momenti hanno saputo sorprenderci in positivo e in negativo. Nell’episodio 61 della serie risulta difficile trattenere la commozione e le lacrime provocate dal momento in cui scopriamo della morte di Chichi e Goten per mano di Black Goku.

9) Goku il numero uno

Dragon ball

Sono innumerevoli le situazioni in cui Goku ha dato prova della sua forza e del suo coraggio. Spesso l’eroe di Toriyama si è sacrificato per il pianeta terra e per le persone amate dimostrando il suo infinito altruismo. Goku è l’unico capace di sconfiggere il nemico perché lui combatte per migliorarsi, per sfidare se stesso.

Si rivela ancora una volta la determinazione e il cuore nobile del protagonista di Dragon Ball.

Tutto questo lo percepiamo attraverso gli occhi e le parole di Vegeta nell’episodio 280, dopo che lui viene sconfitto da Kid Bu.

8) Il cambiamento di Vegeta

La saga di Majin Bu è un continuum di momenti difficili e cruciali sia per gli spettatori che per i personaggi, che improvvisamente si trovano davanti scenari disastrosi e perdite incolmabili. Gli aspetti della cattiveria di Bu sono infiniti e finiscono per torturare e stravolgere gli animi. Tra questi ritroviamo Vegeta, costretto a una marionetta nelle mani del cattivo che nel momento di lucidità decide di morire.

L’aspetto commovente dell’episodio 237 di Dragon Ball Z non è tuttavia la morte del Sayan, bensì le parole che rivolge a suo figlio Trunks.

Per la prima volta il ragazzo viene abbracciato da Vegeta che con occhi lucidi gli rivela di essere sempre stato fiero di lui.

7) La fine di Vegeta

La rivalità e il rispetto tra Goku e Vegeta sono sempre stati gli aspetti più importanti della trama di Dragon Ball e del rapporto tra i due personaggi. Nati sullo stesso pianeta ma costretti a un destino diverso, finalmente nell’episodio 86 comprendiamo gli esiti di questa amara differenza.

Dopo aver combattuto contro Freezer ed essere stato sconfitto, Vegeta chiede a Goku di non risparmiare il dittatore che ha portato alla schiavitù e alla morte i sayan. Dalle parole dell’amico, Goku comprende quanto sia stato difficile per lui vivere su Plant stando al servizio di Freezer.

6) Goku salva il pianeta

Dragon ball

Uno dei momenti più commoventi dell’anime lo ritroviamo nell’episodio 188 di Dragon Ball Z, durante lo scontro con Cell. Tanto quanto Freezer e Majin Bu, Cell è uno dei cattivi indimenticabili di tutta l’opera a causa della sua malvagità, del ribrezzo che suscitava e delle morti causate lungo tutta la sua evoluzione per raggiungere la perfezione.

Nello scontro con Cell durante Dragon Ball Z Goku decide di sacrificarsi.

Ci rattristiamo perché il protagonista poteva non morire, ma lo fa rimediando all’errore del figlio e sono le parole di comprensione e di addio che ci commuovono e rattristano rendendo questo episodio uno dei più indimenticabili.

5) Di nuovo tutti insieme

Nell’episodio 208 di Dragon Ball Z si verifica uno degli incontri più commoventi e felici di tutta l’opera di Akira Toriyama. Finalmente Goku ricompare ed è in questa occasione che avrà la possibilità di incontrare per la prima volta Goten, il figlio mai conosciuto essendo lui morto prima che nascesse.

La scena è tenera ed esprime quanto Goku ami la sua famiglia e sia un buon padre.

4) Chi è l’uomo mascherato?

Dragon ball

Se Goku da adulto ha saputo darci tante emozioni, non possiamo dimenticare tutte quelle provate guardando le avventure della sua infanzia. Nell’episodio 76 di Dragon Ball la commozione cresce quando il piccolo protagonista scopre l’identità dell’uomo mascherato con cui ha combattuto durante il torneo Tenkaichi. Si tratta del nonno Gohan, defunto molto tempo prima, ed è nel momento in cui lo vede che il piccolo eroe mette da parte la forza ritornando un bambino emozionato per l’apparizione dell’uomo che gli ha fatto da genitore.

Dragon Ball riesce sempre ad emozionare.

Rivedere questi episodi fa sempre un certo effetto.

3) La vendetta di Gohan

La saga di Cell è per molti personaggi la saga che li catapulta nella realtà, che li costringe ancora a prendere coscienza della morte e del coraggio da possedere per vivere in un mondo così difficile e spietato. Nell’episodio 185 è Gohan che comprende questa realtà osservando l’inclemenza mostrata a C-16.

In questo episodio la commozione si percepisce attraverso i sentimenti del ragazzo che per rabbia e tristezza si trasforma in Super Sayan di secondo livello.

2) La scomparsa di Junior e del Supremo

La complessità dei personaggi passa spesso in secondo piano quando sono numerosi i combattimenti, ma la verità p che personaggi come Vegeta, Goku e specialmente Junior dimostrano la profondità con cui sono stati pensati e creati.

L’evoluzione che Junior ha in Dragon Ball è magistrale.

Quando capiamo il suo cambiamento, derivante dal bene che vuole a Gohan, lo rispettiamo e ammiriamo. Ecco perché il suo sacrificio rientra tra i momenti più tristi e commoventi di tutta la storia.

1) La storia di Trunks

Dragon ball

Giungiamo così alla prima posizione di questa classifica colma di lacrime. Direttamente dal film, La storia di Trunks, che si inserisce nella serie Dragon Ball Z, assistiamo a un momento tragico e cupo che stravolge il figlio di Vegeta. Il ragazzo dopo essere svenuto per mano di Futuro Gohan, che in questa timeline è il maestro di Trunks, al suo risveglio scopre il suo mentore non ce l’ha fatta: è stato ucciso dagli androidi.

Questo momento è stato riproposto nell’episodio 52 di Dragon Ball Super, ma la drammaticità con cui viene affrontato nel film lo rende di gran lunga migliore.

Leggi anche – La bizzarra teoria su Dragon Ball: Goku è asessuale e appartiene alla comunità LGBTQIA+