in

Le 19 (+1) citazioni più memorabili di Eleven

  1. Trust me, I’m the Doctor [5×01]

    Eleven

Ognuno di noi ha sognato che un uomo (magari figo come Matt) si avvicinasse e dicesse “Trust me, I’m the Doctor”. Insomma, insieme a Geronimo è un po’ il suo marchio di fabbrica. Peccato che la prima volta che lo ha detto ha garantito che sarebbe tornato dopo cinque minuti ed è tornato dopo qualcosa come 12 anni. Ma noi ci fidiamo comunque, vero?

  1. Bowties are cool. [5×01]

    Eleven

Altro marchio di fabbrica dell’undicesimo Dottore, questa citazione riprende uno dei tratti caratteristici del suo stravagante abbigliamento. Bretelle e Cravattino rosso. Un outfit, un programma. Questo modo di vestire lo distinguerà da tutti gli altri Dottore e Eleven non perderà occasione di ricordarci quanto i cravattini siano fighi. O gli occhiali. O i Fez. Insomma, tutto ciò che indossa lui è figo, a suo modestissimo parere.

Eleven

5. Per come la vedo io, nella vita di ognuno di noi, c’è una pila di cose buone e di cose cattive. Ehi… le cose buone non sempre addolciscono le cose cattive, ma, viceversa, le cose cattive non necessariamente rovinano le cose buone, o le privano di importanza. E, noi, decisamente ci siamo aggiunti alla sua pila di cose buone. E, se guardi attentamente, forse li abbiamo fatti un paio di piccoli, importanti, cambiamenti.  [5×10]

Eleven

Questo episodio è forse uno dei più belli in assoluto. Sarà che Van Gogh è il mio pittore preferito e insieme al mio Dottore preferito non poteva che uscirne un capolavoro. Un anima tormentata incontra un Dottore in tutti i sensi e, alla fine, Eleven ci regala una delle sue perle di saggezza più belle. Una di quelle frasi che appenderemmo al muro, che ci scriveremmo sul quaderno delle citazioni. Perché ne avete uno, vero?

Written by Lucilla Incarbone

Correntemente studiosa di Scienze del Servizio Sociale, Cattolica, Milano con una straordinaria tendenza ad iniziare Serie Tv in sessione di esami. Leggo, guardo film, mangio Pop Corn, sono una tipa da una stagione al giorno, altro che un episodio alla settimana.
E scrivo, perché tenere tutti i deliri nella testa non fa mai bene e magari possono interessare a qualcuno.
Insomma, avrei potuto avere una vita sociale.
Ma ho scelto le Serie Tv, may the force be with me.

scianel

#SeriousMoments – Il vibratore di Scianel

House of Cards tra finzione e realtà