in ,

Bryan Cranston WOW: «Se mi chiamano per Better Call Saul o per il film di Breaking Bad ci sto»

Breaking Bad, I Soprano - Walter White

Il sogno di tutti i fan di Breaking Bad potrebbe realizzarsi: rivedere Bryan Cranston nei panni di Walter White.

Attenzione, non continuate la lettura se non volete spoiler sul finale della serie.

Sì, lo sappiamo che Walt è morto, ma non arriviamo a conclusioni affrettate e sentiamo cosa ha detto Bryan Cranston in un’intervista di pochissimi giorni fa per Entertainment Weekly Radio. 

Se mi chiamassero per il film o per Better Call Saul accetterei in un secondo, perché la mia esperienza in Breaking Bad ha cambiato la mia vita e la mia vita professionale. Mi ha dato opportunità che non avrei avuto, non sarei seduto qui in questo momento se non fosse stato per la serie. Quindi sì, lo farei.

Rolling Stone

Cranston è però chiaro in merito a un eventuale reboot della serie dove si scoprisse che Walt non è morto davvero. “Non lo farei, questo perché per me la serie ha un perfetto inizio, svolgimento e fine. E aprirla di nuovo sminuirebbe ciò che abbiamo fatto prima. Non voglio che succeda, voglio che sia un caro ricordo per me e per i fan, lasciarlo così com’è e andare avanti”.

Quindi Bryan è entusiasta all’idea di interpretare di nuovo Walter White nel film (leggi qui) o in Better Call Saul, ma solo in caso di flashback o di eventi avvenuti prima della sua morte in Breaking Bad. Non vuole ci sia nessun grande colpo di scena dove si scopre che Heisenberg è vivo. Questo sarebbe davvero qualcosa di surreale, e non possiamo che essere d’accordo con le parole di Bryan in questa intervista. Qui trovate il video:

Un ritorno di Walter White che non sia un vero ritorno, ma piuttosto un ritorno al passato. Questo è ciò che si aspetta l’attore, e anche tutti noi fan. Gilligan, hai sentito?

Leggi anche: Breaking Bad – L’epico messaggio di Giancarlo Esposito «La mia presenza terrorizza ancora tutti»

suits

Suits ha ottenuto il rinnovo solo per la nona stagione

Benedict Cumberbatch

I terribili capelli di Benedict Cumberbatch