in

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Angela Bassett

Angela Evelyn Bassett, la Panterona di American Horror Story.

Attrice straordinaria che si è fatta strada a suon di interpretazioni monumentali, che accostate al suo sconfinato fascino, fanno di lei una delle interpreti più interessanti della TV.

Questa bella signorona nasce a New York nel 1958 e giungerà già adulta in TV. Infatti esordirà a ben 27 anni suonati ne “I Robinson” e l’anno successivo, il 1986, si presenterà al mondo con una piccola parte in “F/X – Effetto Mortale“. Di li in poi qualche piccola apparizione qui e lì, fino al 1990, quando comparirà nei panni di una Hostess nella commedia firmata Ivan Reitman “Un poliziotto alle elementari”.

Angela

Il tempo scorre e le possibilità per un ingaggio importante svaniscono sempre di più, ma la svolta è dietro l’angolo. Dopo questa serie di irrilevanti apparizioni Jhon Singleton gli offre un ruolo importante nel piccolo Cult “Boyz n The Hood” al fianco di Cuba Gooding Jr, Ice Cube e Laurence Fishburne.

AngelaDopo il successo ottenuto con questa interpretazione la bella Angela si concede una parentesi negativa, nel trashissimo e sfortunato “Critters 4“. Tuttavia questa indegnità porterà fortuna alla Bassett, perché questa volta a bussare alla porta è Spike Lee. Impressionato dalla sua importante somiglianza con Betty Schabazz, vorrà proprio lei per vestire i panni di quest’ultima, al fianco di un Denzel Washington mostruoso, nel Biopic “Malcolm X”. Pluripremiato film incentrato sulle vicende di Malcolm Little storico attivista per i diritti degli afroamericani.

Angela Interpretazione favolosa che le varrà la Standing Ovation del pubblico e che accenderà i riflettori su di lei. Infatti agire su un palcoscenico così importante sotto la guida di un regista ormai considerato un mito, farà si che il suo nome inizi ad avere una valenza molto importante. La sua capacità di impersonare alla perfezione la moglie dello storico leader gli spalancherà le porte di un altro progetto biografico molto ambizioso. Il regista Brian Gibson scalpita per averla nel biopic incentrato sulla vita della stella musicale “Tina Turner” in “Tina – What’s Love Got To Do With It”, dove ritroverà nuovamente Laurence Fishburne nei panni del marito della celebre artista americana, Ike Turner.

AngelaInterpretazione potente e mastodontica che le farà vincere un “Golden Globe” oltre ad una candidatura agli Oscar come “Miglior Attrice Protagonista”.

Angela è ormai una stella, e l’anno successivo Wes Craven la scritturerà nel ruolo della Detective Rita Veder nella commedia/Horror “Vampiro a Brooklyn” con Eddie Muprhy nei panni del protagonista Maximilian. Nello stesso anno sarà tra i personaggi principali dello strambo fantascientifico “Strange Days“, riprenderà i panni di Betty Schabazz in “Panther” e, al fianco di Whitney Houston, parteciperà a “Donne – Waiting To Exhale”, film che segna l’esordio in cabina di regia per Forest Whitaker.

AngelaCome ogni Milf che si rispetti intraprenderà una relazione amorosa con un uomo di 20 anni più giovane in “Benvenuta in Paradiso” del 1998, stesso periodo in cui torna sotto la direzione di Wes Craven in “La musica del Cuore” al fianco di Meryl Streep.

AngelaIl nuovo millennio inizia con il fantascientifico “Supernova” con James Spader come protagonista, e con “The Score” dove reciterà al fianco di Robert De Niro, film che sarà ricordato come l’ultimo con Marlon Brando, prima della sua morte avvenuta nel 2004. Di lì in poi una piccola serie di insuccessi cinematografici prima di sfondare anche in TV nella quindicesima stagione di “E.R. – Medici in prima linea” nei panni della Dottoressa Catherine Banfield: una madre che vive con il tormento della prematura scomparsa del figlio, a causa di una grave leucemia, che per scherzo del destino si troverà a lavorare proprio nel posto in cui lui ha trovato la morte.

AngelaInterpretazione straziante e commovente per un Angela Bassett che ormai è di fatto un attrice completa, elegante, potente e bellissima.

I Biopic sono il suo campo da gioco preferito, e nel 2009 interpreterà la madre del celeberrimo rapper newyorkese “The Notorious Big”, noto nemico/amico di Tupac. 2 anni più tardi sarà “Amanda Waller” uno dei personaggi più importanti della DC Comics nel coloratissimo, ma sfortunatissimo “Lanterna Verde“, con Ryan Reynolds nei panni del protagonista Hal Jordan.

AngelaIl Film fu bocciato dai fan del brand, ma la performance di Angela Bassett fu comunque omaggiata, risultando una delle poche note positive di questo Cinecomics.

In seguito sarà protagonista delle commedie “Jumping The Broom” e “Una spia non basta”. Prima di essere tra i personaggi principali del fortunatissimo “Attacco al Potere” nel 2013.

Angela

La Bassett ha ormai 55 anni e da appena 7 è diventata madre. Murphy la desidera per il suo capolavoro, giunto ormai alla terza stagione, American Horror Story.

Sarà inizialemente Marie Laveau, la terribile strega di Coven. E da lì in poi niente sarà più come prima. Prenderà parte anche a Freak Show e Hotel, ed è ufficiale il suo coinvolgimento nell’ancora misteriosa sesta stagione.

Angela

Il resto è storia e Angela Bassett è tra le attrici più amate della creatura di Murphy. E noi non vediamo l’ora di rivederla in chissà quali vesti il prossimo 14 settembre.

Written by Andrea Lupo

Se nasci e cresci in una città come Roma: tormentata, caotica, cinica ma al tempo stesso bellissima, imponente e maestosa, non puoi meravigliarti se la tua vita è una contraddizione continua. Sono qui per raccontarvi storie, emozioni e sensazioni con l'umiltà e l'incoscienza di un bambino. Per ricordare vecchie glorie o per presentarvi nuove fiamme. Per elogiare il passato o per abbracciare il futuro. O più semplicemente per parlare di serie TV

Mader

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Rebecca Mader

Serie Tv binge watching

Le 15 Serie Tv più viste di sempre in modalità binge watching