Vai al contenuto
Home » #VenerdiVintage » #VenerdìVintage – Che fine hanno fatto gli attori di Twin Peaks? » Pagina 5

#VenerdìVintage – Che fine hanno fatto gli attori di Twin Peaks?

19) Catherine Coulson


log lady twin peaks

Twin Peaks non sarà la stessa senza di lei. Dopo aver accettato il recast per la nuova serie, Catherine Coulson, meglio conosciuta nella serie come “La Signora Ceppo/Log Lady”, è venuta a mancare lo scorso Settembre.
Un personaggio che nella sua asprezza e diffidenza esteriori esternava tanto chiaramente una bontà d’animo insita.
Catherine ha preso parte a tre film e due serie televisive: “Psych” (1 episodio, 2010) e “Portlandia” (1 episodio, 2012) per la televisione, mentre “Femme Fatale” (1991), “Non dirmelo…Non ci credo” (1991) ed il recente “Redwood Highway” (2013) per il cinema.
Il fato non le ha permesso di tornare sul piccolo schermo con in grembo il suo amato ceppo, ma ognuno di noi la sentirà presente nell’intangibile ma presente “Loggia Bianca” di Twin Peaks.
Avvertiremo la sua presenza nel lieve abbraccio della brezza, la risentiremo in ogni sentenziosa esclamazione, la rivedremo nelle lunghe distese di alberi e, finalmente, capiremo ciò che il suo ceppo aveva da dirci.

log lady - twin peaksBuonanotte, Log Lady.

20) Dana Ashbrook


bobby - twin peaks

Il prepotente e tronfio Bobby Briggs è cresciuto, e nel frattempo si è fatto vivo di rado e quasi esclusivamente nel mondo della televisione.
Dana Ashbrook, dopo la serie, ha partecipato ad un paio di film di “serie b” poco degni di nota e svariate comparse in più puntate di serie televisive anche abbastanza popolari, tra cui: “Streghe” (1 episodio, 2001), “Dawson’s Creek” (9 episodi, 2002-2003), “The Kill Point” (9 episodi, 2007), “Crash” (13 episodi, 2009) e “White Collar” (1 episodio, 2011).

 

21) Ray Wise


ray wise - twin peaks

Arriviamo a lui, il padre di Laura. Abbiamo visto i suoi capelli scolorirsi a causa della possessione di Bob, e dopo venticinque anni lo ritroviamo ancora assiduamente in televisione, con la chioma sfibrata per cause naturali, col tempo che porta via il suo aspetto ma mai il suo strepitoso agio e talento dinanzi alle telecamere.
Ray, come detto, rimane di tutt’oggi un personaggio presente nel mondo dello spettacolo.
Nel cinema, tuttavia, lo ricordiamo quasi solo per l’indegno seguito “Jeepers Creepers 2” (2003) e per qualche pellicola di rilievo come “Sol Levante” (1993) al fianco di Sean Connery, “Powder” (1995), “Good Night, and Good Luck” (2005), “Chiamata senza risposta” (2008) e “The Butterfly Room” (2012).
Per le serie tv, il discorso è totalmente diverso e la presenza di Ray Wise nelle serie di maggiore spessore è dosata col contagocce (con comparse e cameo) ma continua e costante, a partire dal ruolo per il quale probabilmente è stato più ricordato negli ultimi tempi, ossia i quattro episodi tra il 2012 ed il 2013 come l’inadeguato “padre di Robin” in “How I Met Your Mother”.
Tra le altre presenze, ricordiamo anche: “Beverly Hills 90210” (2 episodi, 1998), “Streghe” (1 episodio, 2002), “Dawson’s Creek” (1 episodio, 2003), “24” (6 episodio, 2006), “Bones” (1 episodio, 2006), “Reaper” (31 episodi, 2007-2009), “Psych” (3 episodi, 2009-2014), “Chuck” (3 episodi, 2010), “90210” (1 episodio, 2011), “Agent Carter” (2014-2015), “Fresh Off the Boat” (due stagioni, 2015).

Pagine: 1 2 3 4 5 6