Vai al contenuto
Home » Serie TV » Le 10 interviste più sconvolgenti degli attori di Serie Tv

Le 10 interviste più sconvolgenti degli attori di Serie Tv

Malattie gravissime, fobie impensabili, scheletri nell’armadio e un passato di ombre. Sono solo alcune delle sconvolgenti rivelazioni fatte dagli attori durante alcune interviste. E c’è anche Charlie Hunnam, protagonista in Sons of Anarchy, che ha vissuto un momento tutt’altro che facile. Non resta che iniziare!

1) Chrissy Metz – This Is Us

Sons of Anarchy

Grande attrice, meritatamente alla ribalta nel ruolo dell’insicura Kate di This Is Us, Chrissy Metz ha rivelato di aver avuto un’infanzia tutt’altro che tranquilla, tale che “ti distrugge dentro“. Il padre aveva abbandonato la famiglia e la madre di Chrissy si era risposata. “Lui amava i suoi figli biologici e sua moglie. Molto meno me. Mia madre era sempre via e non vedeva come mi trattava. Non sopportava il mio corpo“.

Il patrigno la schermisce, la riempie di vessazioni, arrivando perfino a chiuderle a chiave il frigorifero. “Il cibo era la mia unica gioia. Mi picchiava, mai in faccia. Bastava che lo guardassi storto. Una volta mentre urlavo cosa avessi fatto di male lui continuò a colpirmi a terra, scalciandomi”. Raccapricciante.

2) Drew Barrymore – Santa Clarita Diet

serie tv

Drew Barrymore ha portato su di sé il peso del successo, ottenuto in tenera età, quando ancora era incapace di gestirlo con maturità. Le conseguenze sono state devastanti come ha raccontato la stessa attrice. Droghe, serate tra gli eccessi e un grande vuoto interiore. Finché non decide di tagliarsi le vene. “Volevo solo attenzione e solidarietà. Non volevo morire. Tutti hanno avuto un periodo di edonismo sfrenato. Io ne sono uscita appena in tempo“. Per fortuna.

3) Ashton Kutcher – Due uomini e mezzo

Sons of Anarchy

Una storia commovente e carica di pathos quella che vede protagonista l’attore di Due uomini e mezzo. L’attore ha un fratello gemello, Mike, al quale è molto legato, affetto da una paralisi cerebrale. Quando Ashton era solo un bambino, Mike subisce un arresto cardiaco. Lotta tra la vita e la morte. Serve un cuore e ha solo quarantotto ore di tempo.

Ashton è distrutto, esce su un balcone e sale sulle ringhiera. “Ero sul balcone, pensavo al tuffo e mio padre arriva e mi dice: ‘Cosa pensi di fare?’. Io gliene parlo. Lui mi raggiunge e dice: ‘Non puoi farlo’. In quel momento arrivano i dottori trafelati: ‘Dobbiamo preparare la sala operatoria. È morta una donna in Florida per un incidente stradale e sta arrivando il cuore“. Il trapianto è un successo e Mike può tutt’ora godere dell’affetto incondizionato del fratello, disposto perfino al suicidio per lui.

4) Jack Nicholson – Il dottor Kildare

sons of anarchy serie tv nicholson

Una rivelazione incredibile quella che ha fatto Jack Nicholson, incalzato da un inviato del Times che aveva seguito una pista tanto assurda quanto corretta. La sorella dell’attore è in realtà sua madre. “È stata una rivelazione piuttosto drammatica“, ha confidato Nicholson. “Non posso neppure definirla traumatizzante. Dopotutto quando ne venni a conoscenza ero già psicologicamente maturo. E ho compreso meglio due/tre cose. Semmai mi sono sentito riconoscente“.

5) Megan Fox – New Girl

Sons of Anarchy

La rivelazione più sconvolgente in un’intervista riguarda la sua ormai nota bisessualità. “Le persone nascono bisessuali e che solo successivamente fanno scelte basate su pressioni sociali”, il pensiero dell’attrice. Nella stessa intervista, però, Megan si è lasciata andare anche a un altro piccolo segreto che riguarda il suo quotidiano.

Sono una persona terribile con cui convivere. Gli amici mi dicono: ‘Megan, hai defecato nel mio bagno e non hai scaricato l’acqua!’”. Al Jimmy Fallon Show, invece, è stata la volta di una sua bizzarra fobia, quella per i fogli di carta. “Non mi spaventa toccarli, semplicemente non lo sopporto“.

6) Nicholas Brendon – Buffy l’ammazzavampiri

Serie Tv

Una vita piena di problemi per l’attore di Buffy l’ammazzavampiri. Una dipendenza gravissima che lo accompagna ancora oggi e una malattia ostinata e spesso incompresa. Alcolista e depresso, Brendon ha rivelato al popolare talk show Dr. Phil che “Guardo alla mia vita e a quanto diversa sarebbe potuta essere. Ho tentato più volte il suicidio“.

Recentemente nuovi problemi di alcol e una pesantissima accusa di violenza domestica nei confronti della fidanzata. Una spirale senza apparente ritorno.

7) Charlie Sheen – Due uomini e mezzo

Le vicissitudini di Sheen sono all’ordine del giorno tra accuse di violenza domestica, aggressione a pubblico ufficiale e chi più ne ha più ne metta. L’attore è stato anche protagonista di una drammatica quanto incredibile rivelazione durante lo show NBC “Today” del 2015.

Sono qui per ammettere la mia sieropositività. Voglio porre fine a questa raffica di attacchi e false verità”. Una malattia contratta quattro anni prima in circostanze fumose. Nonostante il suo impegno nella prevenzione della malattia, l’attore è stato accusato dall’ex compagna Brett Rossi di averle taciuto la cosa al tempo della loro relazione.

8) Jim Carrey – Kidding

Kidding

La poliedricità recitativa di Jim Carrey è esplosa ancora una volta nel più recente successo seriale di Kidding. Non in molti sanno, però, che quella sua nevrotica vitalità affonda in una stravaganza reale, che lo ha caratterizzato fin da bambino.

Facevo schizzi dei miei genitori e cose simili. Una volta i miei entrarono in stanza. ‘Cosa stai disegnando?’. Dissi a mio padre di guardare. ‘È un tuo ritratto, l’ho chiamato ‘In attesa di morire’“. Nel disegno il padre aveva una pistola in mano. Ma le stranezze non finiscono qui.

Per il suo primo successo, la sitcom Duck Factory, si trasferisce con tutti i familiari dal Canada. Ma le cose degenerano. “Persi la pazienza, dovevo tornare in Canada. Facevo incubi in cui strangolavo mia madre” .

9) Wentworth Miller – Prison Break

Serie Tv

Diverse sono le rivelazioni sofferte a cui il protagonista di Prison Break si è lasciato andare nel corso di interviste. Una particolarmente seria: “Ho sofferto di depressione fin dall’infanzia. Una battaglia che mi è costata tempo, relazioni, opportunità e mi ha causato notti insonni“. E che è degenerata fino a un atto estremo: il tentativo, fortunatamente fallito, di suicidio.

Mi ricordo di essermi sentito in colpa dopo aver tentato di uccidermi. Era come avessi fallito un esame. Soffrivo in silenzio. Combattevo nella mia interiorità le voci che mi spingevano a farla finita“. Una battaglia vinta. “Porto le cicatrici come trofei. Dimostrano la mia tenacia e la costanza“.

È del 2013 poi la rivelazione della sua omosessualità in occasione dell’invito per il festival nazionale del cinema in Russia. “Da uomo gay devo declinare l’invito. Sono profondamente preoccupato dall’atteggiamento attuale nei confronti di uomini e donne gay da parte del governo russo“.

10) Charlie Hunnam – Sons of Anarchy

Sons of Anarchy - Charlie Hunnam

Charlie Hunnam ha faticato non poco a scrollarsi di dosso il personaggio di Jax. Di tanto in tanto tornava sul set di Sons of Anarchy per un bisogno fisiologico di riappropriarsi di quei luoghi e poter dire addio progressivamente a una parte fondamentale della sua vita. Quel periodo, come ha rivelato lo stesso Hunnam in un’intervista a cuore aperto, è coinciso con la morte di suo padre. Un evento che ha portato l’attore a un serio esame di coscienza ma anche a un momento molto difficile.

Mi sento sempre come fossi in un film, destinato al fallimento, a un passo dalla disoccupazione“. “Cerco di non pensarci troppo e modellare la mia vita secondo l’immagine che vorrei avere di me stesso“. Una forma di depressione che l’attore è riuscito a superare anche grazie all’esercizio fisico quando per il film King Arthur ha dovuto imparare il jiu-jitsu, una disciplina che “Mi ha risollevato anche mentalmente“.