Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 5 Personaggi delle Serie Tv completamente schiave delle proprie ossessioni » Pagina 2

5 Personaggi delle Serie Tv completamente schiave delle proprie ossessioni

Bojack Horseman

serie tv

Quello che ossessiona Bojack Horseman, protagonista dell’omonima serie tv, è un mantra piuttosto comune: “Non sei abbastanza”. Droghe, alcol e rapporti fugaci altro non sono che uno sfogo. È la vocina che fa risuonare un’infinita eco nella testa impossibile da silenziare che attanaglia l’ex star di Hollywoo. E, come si farebbe nel conforto di un caro amico, il cavallo antropomorfo si crogiola in essa. Per quanto crudele sia, la radicata e radicale convinzione di essere destinato al fallimento è l’unica certezza che sente di avere.

Essendo la sola inconfutabile verità che ha conosciuto e da cui non è mai stato deluso, Bojack si aggrappa alla trappola dell’abbandono.

Non importa quanto supporto gli venga offerto, né quanto affetto gli si dimostri. Quando sente di aver qualcosa da perdere, Bojack è terrorizzato dalla possibilità che tutto ciò che ama possa scomparire da un momento all’altro. Così passa al contrattacco: l’auto-sabotaggio. Non riuscendo a orientarsi nel limbo delle proprie insicurezze, Bojack si assicura che la legge di Murphy si compia: se qualcosa può andare storto, andrà sicuramente storto. Ma l’angoscia non ha la pazienza di attendere che la sorte faccia il suo corso, perciò il nostro protagonista si impegna per mandare tutto all’aria. Attira a sé la sconfitta allontanando il buono che ha. Se la canta e se la suona in un concerto di autodistruzione e commiserazione di sé. Ma lui, povero, non se ne rende conto. Anzi, quando tutto andrà perduto, alzerà le spalle e dirà: “Ecco, tanto lo sapevo”.

Pagine: 1 2 3 4 5