in

7 Serie Tv che ho amato dalla seconda stagione in poi

6) Misfits

Misfits

La creatura di Howard Overman non è nella maniera più assoluta un qualcosa di ordinario, proprio per questo è difficile che colpisca subito lo spettatore dritto dentro il suo gulliver. Questi ragazzi volgari, maleducati e rozzi che di punto in bianco si ritrovano ad avere dei superpoteri piuttosto bislacchi non creano subito empatia, anzi, più che altro ti fanno venir voglia di escluderli e in effetti è proprio questo che gli è accaduto: la società li ha messi ai margini e loro adesso si ritrovano a dover fare i servizi sociali, senza però rinunciare a divertimento ed eccessi. Serve un periodo d’adattamento, quindi, poi però diventa davvero impossibile a non affezionarsi a personaggi come Simon, strambo e dolce, o come Nathan, bello e insopportabilmente simpatico.

Scritto da Jacopo Bertone

Sono un appassionato di serie tv, studente di psicologia, aspirante telecronista, drogato di sport e giornalista in erba...in poche parole, un nullafacente con un sacco di cose da dire.

how i met your mother

L’amore in cui credevate, l’amore che vi dava certezza e fiducia è morto

Britannia

Il primo trailer di Britannia promette benissimo. Provare per credere