in

7 Serie Tv che ho amato dalla seconda stagione in poi

4) Deadwood

Deadwood

Tra tutte le produzioni HBO, “Deadwood” non è certamente la più popolare e nemmeno la migliore. Tuttavia è davvero bella, anche se non da subito. Ci si ritrova catapultati in questo Western così diverso dai nostri stereotipi, dove il fango si sostituisce alla sabbia, fa un freddo cane, i cactus vengono sostituiti dagli abeti e soprattutto scompare totalmente l’elemento epico della questione. Niente duelli, niente cavalcate nelle praterie, niente battute iconiche. Solo il degrado e la (disperata) lotta per la sopravvivenza, una sopravvivenza che passa necessariamente per la corsa all’oro con conseguenti rivalità e intrighi. L’accoglienza, come vi dicevo, è molto tiepida poi però di colpo diventa calorosissima e ci si innamora letteralmente dello sceriffo Bullock, della volgarissima Calamity Jane e perfino di quel bastardo di Al Swearengen.

Scritto da Jacopo Bertone

Sono un appassionato di serie tv, studente di psicologia, aspirante telecronista, drogato di sport e giornalista in erba...in poche parole, un nullafacente con un sacco di cose da dire.

how i met your mother

L’amore in cui credevate, l’amore che vi dava certezza e fiducia è morto

Britannia

Il primo trailer di Britannia promette benissimo. Provare per credere