in

7 Serie Tv che ho amato dalla seconda stagione in poi

serie tv

Le Serie Tv sono qualcosa di meraviglioso, ma non tutte riescono a catturare il pubblico fin dal primo istante: queste ci hanno messo una stagione intera!

Bisogna partire da due assunti fondamentali prima di immergersi in questo pezzo.

A) Queste righe esprimeranno un parere del tutto personale perciò state tranquilli, nessuno ha intenzione di pestare un piede ai vostri titoli preferiti o di offendervi nel profondo, trattasi semplicemente di gusti.

B) Innamorarsi di una Serie Tv a partire dalla seconda stagione non significa necessariamente aver provato disgusto nel guardare la prima, anzi, magari è stata proprio quest’ultima a gettare le basi di un sentimento che, come spesso accade nella vita di tutti i giorni, è partito in sordina per poi trasformarsi in qualcosa di più intenso nel tempo.

Bene, dopo aver fumato in anticipo il calumet della pace, possiamo venire a noi.

Ci possono essere svariati motivi per cui uno show non riesce a incidere in maniera decisiva nel cuore del pubblico fin dal primo momento: il budget, la familiarità degli attori coi rispettivi personaggi, il buon vecchio marketing, la lentezza del processo creativo degli sceneggiatori o semplicemente l’allineamento planetario di turno, ma questo dipende ovviamente da caso a caso.

Eh vabbè ma non puoi cavartela così, sii più preciso che diamine“.

Va bene va bene, procedo.

Oggi ho voglia di raccontarvi perché queste Serie Tv mi hanno preso davvero solo durante la seconda stagione, fatemi sapere se anche per voi è stato lo stesso!

7) Smallville

Smallville

“Smallville” è un prodotto figlio di un’altra epoca della serialità, quella risalente ai primordi degli anni 2000 dove gli effetti speciali erano ancora un po’ raffazzonati e gli autori non erano ancora arditi come al giorno d’oggi. Le vicende di baby-Superman, quindi, sono state descritte inizialmente in maniera un po’ troppo caratterizzata e in diversi episodi della prima stagione il messaggio è sembrato essere “Ehi, Tom Welling è proprio un bel fusto eh? Non smetteresti mai di guardarlo!“.

Senza voler togliere nulla al buon Tom, c’era anche tanto altro da raccontare e infatti nel giro di poco tempo si è dato più risalto alle sue relazioni con Lex Luthor, Chloe Sullivan, Lana Lang e altri personaggi, facendo passare lo show dallo status di “teen drama” a quello di “Serie Tv a tema supereroi”.

Written by Jacopo Bertone

Sono un appassionato di serie tv, studente di psicologia, aspirante telecronista, drogato di sport e giornalista in erba...in poche parole, un nullafacente con un sacco di cose da dire.

how i met your mother

L’amore in cui credevate, l’amore che vi dava certezza e fiducia è morto

Britannia

Il primo trailer di Britannia promette benissimo. Provare per credere