in

10 Serie Tv “uccise” dal doppiaggio italiano

  1. DOCTOR WHO

doctor whoSerie fantascientifica più longeva che esista (ha appena festeggiato i 52 anni di vita), una decina di anni fa è stata riproposta e rimodernata da Russell T. Davies. L’esperimento è più che riuscito e il suo fandom sta crescendo anche in Italia, tanto da essere trasmessa su Rai4 abbastanza spesso.

Il doppiaggio però lascia a desiderare… Nonostante la presenza di doppiatori illustri (da Iansante a Marco Mete, passando per Davide Chevalier), le voci risultano spesso poco azzeccate (tranne per quella di Iansante perfetto su David Tennant) e i dialoghi banalizzati. Ma l’epicità è stata tradurre il “Dude” di Twelve in The Magician’s Appretice (9X01) con ‘bella zi’. Ho ancora i brividi.

Scritto da Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

10 motivi per amare Captain Swan

Le 10 morti più stupide delle Serie Tv