Vai al contenuto
Home » SERIE TV » La classifica dei 10 migliori drama psicologici nella storia delle Serie Tv » Pagina 5

La classifica dei 10 migliori drama psicologici nella storia delle Serie Tv

6) Mindhunter

Dexter

“Se capiamo chi è un criminale, allora possiamo anche capire come agisce”

Così può essere descritta Mindhunter, la serie tv che racconta la nascita del termine serial killer e del nuovo modo di identificarli. Prima di Ford e Tench quegli assassini erano semplicemente degli psicopatici. Ma dietro l’incapacità di provare emozioni, il loro complesso di Dio e la follia si nasconde ben altro. Veniamo messi di fronte all’aridità emotiva dei killer, all’inabilità della psichiatria di curarli. Uccidere è il loro modo di riscattarsi dagli abusi subiti, di attirare l’attenzione della società, di seguire un impulso o una voce che non possono essere controllati.

E la cosa più spaventosa? Sono mostri reali, che si confondono tra le persone che vediamo ogni giorno, che magari non hanno mai premeditato un crimine. L’esempio più lampante è Edmund Kemper: all’apparenza è un uomo tranquillo e pacifico. Se non che è, forse, il peggior assassino che Ford e Tench incontrano. Molto più di Manson. Il modo meticoloso e razionale con cui racconta le sue uccisioni infatti mette i brividi.

Sebbene la seconda stagione si concentri più sul crime che sulla psicologia, Mindhunter è un’immersione nella parte più ignota e terrificante dell’essere umano.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10