The Mandalorian

Voto 7/10
Genere: fantascienza, avventura - Stagioni: 1 - in corso
Durata Media Episodio: 35 minuti
Ideatore/Creatore della Serie: Jon Favreau
Data di uscita: 12 Novembre 2019
Trailer
Trama
Il mandaloriano è un cacciatore di taglie. Il suo compito è quello di trovare dei criminali e portarli ai clienti che saranno pronti a ripagarlo. La vita del mandaloriano, detto Mando, è completamente rivolta verso questa causa. Una specie molto particolare. I mandaloriani non possono togliersi il casco in pubblico, nessuno può vedere il loro volto, la pena sarebbe la morte. Il protagonista di questo live action però è diverso dai suoi compagni, ha un cuore più grande. Tutto cambia quando gli viene assegnato un caso. Deve recuperare qualcuno. Qualcuno di molto importante. Non si sa altro. La paga è altissima e il ragazzo (interpretato da Pedro Pascal) accetta senza farsi problemi. Con quei soldi si sarebbe pagato un'armatura migliore, quasi indistruttibile. Tra mille peripezie il Mandaloriano riesce a recuperare il "pacco" e scopre così che dentro c'è un bambino, detto The Child. Questo bambino fa parte della razza del più grande dei maestri jedi, Yoda. Erroneamente infatti verrà identificato dai fan come Baby Yoda. Informazione che però non può essere assolutamente vera vista l'ambientazione temporale del prodotto. Mando prenderà con sé questo piccolo bambino, proteggendolo da tutti gli altri cacciatori di taglie che vogliono la testa dell'essere che riesce già a usare la forza.


Descrizione

L’arrivo di Disney Plus ha stravolto tutti i sistemi di intrattenimento mondiale. Il prezzo molto basso e i contenuti nostalgici hanno fatto in modo che il successo era assicurato. Durante la presentazione del 2018 però, oltre ai tanti prodotti classici già visti e rivisti, la Disney ha annunciato anche delle serie tv nuove, proprio per fornire comunque delle novità all’interno del catalogo. Una di queste novità è sicuramente quella di The Mandalorian, uno spin off della saga storica e mondiale Star Wars. In realtà è storia nota che fin dal 2009 la Lucasfilm e Jeorge Lucas in persona avevano provato più volte a pensare a delle serie televisive nel mondo di Guerre Stellari. Di storie e di trame ne arrivarono molte da vari registi e sceneggiatori. Il problema principale però erano i costi. In quegli anni la Lucasfilm non poteva permettersi un prodotto che costasse così tanto.

La svolta arrivò quando fu proprio la Disney a comprarsi tutta la casa cinematografica, dando inizio così a una nuova era di Star Wars. La terza trilogia è solo l’inizio di un progetto molto più ampio che vede protagonista questo mondo che ha visto la luce per la prima volta nel 1977. L‘arrivo di Jon Favreau ha dato vita allora a questo progetto intilotato The Mandalorian. Il produttore di questa serie (famoso per essere Happy nella saga di Iron Man e dei film Marvel) è anche lo scenggiatore e regista principale. La trama di questo prodotto che ha avuto la luce negli Stati Uniti di America al debutto della piattaforma Disney Plus, precisamente il 12 Novembre del 2019, è in fin dei conti molto semplice.

Il Mandaloriano fa parte di una specie molto particolare, una sorta di guerriero che vive per il combattimento. Il suo scopo nella vita è quello di essere un cacciatore di taglie. Il suo pianeta è andato distrutto e i pochi abitanti rimasti sono sparsi per l’universo. Fin dal pilot però si fa intendere che il protagonista, interpretato dal solito bravissimo Pedro Pascal, è diverso dagli altri delle sua specie, ha un cuore più grande. Questo lo si scopre subito. Gli viene affidata una missione pericolosa molto redditizia. Una volta terminata questa missione, il “pacco” che Mando prenderà con sé per portarlo al cliente vivo è un bambino, all’apparenza indifeso e soprattutto innocuo. Una volta scoperto quello che volevano farne di questo piccolo esserino verde, il protagonista decide di portarlo con sé e proteggerlo da tutte le minacce che si verranno a presentare. Quello che si scoprirà in seguito è che Il Bambino fa parte della specie del grande Maestro Yoda.

Fin dal trailer l’accoglienza per questa serie tv fu incredibile. Uno dei motivi principali fu proprio il personaggio dagli occhioni grandi. Non conoscendo per filo e per segno la trama del prodotto che sarebbe uscito un anno dopo il suo annuncio, il bambino di colore verde fu soprannominato Baby Yoda, proprio perchè si pensava fosse lui. Un trand che è andato avanti e prosegue ancora oggi nonostante si sia capito che Yoda non è. The Mandalorian infatti è ambientata tra episodio VI, Star Wars: Il Ritorno dello Jedi ed episodio VII, Star Wars: Il risveglio della forza. Precisamente cinque anni dopo la l’ultimo film della trilogia della fine degli anni settanta e venticinque anni prima il film che vede protagonista Rey.

Dunque è solo un membro della specie di Yoda, altrettanto forte. Poco si sa su di lui. Tanto che il nome che gli verrà dato sarà semplicemente The Child, o meglio Il Bambino. Nonostante questo però la genialità di Jon Favreau e della Disney è stata quella di creare un personaggio così fan service da ottenere un enorme successo ancora prima che The Mandalorian uscisse. In fin dei conti quei grandi occhioni sono davvero irresistibili, e non solo agli occhi del Mandaloriano.

La serie tv che in Italia è uscita il 24 Marzo su Dinsey Plus è formata per ora da una sola stagione, composta da otto episodi. In questi otto episodi la trama sarà sempre la stessa. Il protagonista indiscusso sarà il Mandaloriano e “Baby Yoda” farà da co-protagonista che fornirà tenerezza ma anche e soprattutto forza, nel vero senso della parola. Un prodotto che si concentra principalmente su due protagonisti e che in ogni episodio vede presentarsi personaggi secondari che sono solo di passaggio. Sarà solamente sul termine della prima stagione che vedremo un po’ di storia vera e propria. Fino alla sesta puntata effettivamente gli episodi sono molto fine a se stessi. Il vero cattivo, quello che presumibilmente si vedrà nella seconda stagione e interpretato da un inaspettato Giancarlo Esposito è apparso infatti soltanto al termine della stagione pilota.

Quello che si sa, dalle parole di Jon Favreau, è che nella seconda stagione – in arrivo nell’autunno del 2020, si darà più spazio alla trama includendo più dettagli a livello di storia, riuscendo a capire più in profondità i riferimenti alla saga principale. Inoltre girano voci che ci sia la presenza di Boba fett. Tra le altre notizie che sono sfuggite si parla anche del fatto che la terza stagione sia già in fase di pre-produzione. Insomma, la prima serie tv live action di Star Wars sembra che avrà lunga vita. D’altronde le due serie animate The Clone Wars e Rebels hanno ottenuto a loro tempo un ottimo successo. Certo, il costo di The Mandalorian è decisamente elevato, ma probabilmente ne varrà la pena. Si parla addirittura di dieci o dodici milioni di dollari spesi per ogni singolo episodio. Insomma, l’investimento è stato fatto per questo prodotto, ora bisogna vedere la riuscita.

L’accoglienza è stata comunque positiva nei confronti di The Mandalorian. Sarà probabilmente per la fotografia e l’ambientazione, sarà per la tenerezza de Il Bambino aka Baby Yoda, fatto sta che tutti sono curiosi di vedere il proseguo. Jon Favreau e tutti i resgisti di questo prodotto sono stati bravi a fornire al pubblico quello che voleva. Il mondo di Star Wars avrà sempre dei fan e dopo le pecche dell’ultima trilogia, bisognava fare qualcosa per rimediare. Ora si può solo attendere e vedere se questo qualcosa è l’essersi spostati dal cinema alla piattaforma streaming.

Cosa aspettarsi dalla serie
The Mandalorian è lo spin off per eccellenza. Star Wars è un mondo gigantesco e le manovre per potersi destreggiare sono davvero tante. La volontà di approfondire due personaggi come il Mandaloriano e Baby Yoda è stata decisamente azzeccata. Due specie le loro che non hanno mai avuto molto spazio. Se cercate una sceneggiatura e fotografia degna dei film e una trama leggere e avvincente, questa è la serie giusta.


F.A.Q.
  1. Ma è davvero Yoda da piccolo? No, è soltanto un piccolo bimbo di 50 anni della stessa specie di Yoda, di cui si sa davvero poco. Quello che abbiamo scoperto all'interno dello spin off è che a quanto pare tutti sapevano usare La Forza.
  2. Si sa come si chiama il Mandaloriano? Sì, viene detto alla fine della prima stagione, durante l'ultimo episodio.


Programmazione
Disponibile in streaming: guardala subito


Social