in

The Mandalorian, Pedro Pascal non aveva dubbi sul successo di Baby Yoda

the mandalorian

A meno che non proveniate da un altro pianeta, situato in un’altra galassia dall’altro lato dell’universo, avrete senza ombra di dubbio sentito parlare di Baby Yoda. Per usare un eufemismo, il successo avuto da questo tenero personaggio di The Mandalorian è stato strabiliante, e non solo tra i fan di Star Wars: è diventato in tempo zero un’icona a livello mondiale, vendendo ogni tipo di merchandise possibile immaginabile, in quantitativi stupefacenti.

È per questo che in qualche modo sorprende scoprire che inizialmente la Disney non si aspettava tutto questo successo per Baby Yoda. La sua presenza in The Mandalorian è stata tenuta segreta fino all’ultimo momento, alla fine del primo episodio in cui è stata rivelata l’identità di chi il Mandaloriano stava cercando. C’erano sicuramente delle aspettative, ma nessuno aveva supposto che il suo successo sarebbe stato così plateale. Nessuno eccetto Pedro Pascal.

Durante un’intervista a Yahoo! Movies infatti, l’interprete del Mandaloriano ha ammesso di non essersi aspettato niente di meno:

Non ne abbiamo mai parlato come una cosa sicura ma una cosa che inconsciamente ho tenuto per me è che nel momento in cui ho visto per la prima volta una sua immagine in un’illustrazione durante quella prima riunione, ho pensato “Oh mio Dio, andranno fuori di testa quando lo vedranno“. Quindi in realtà per me non è stata una sorpresa.

Mai previsione si rivelò più esatta. Al successo di Baby Yoda avrà certamente contribuito il mistero che da subito lo ha circondato: se sia Yoda o meno, o se sia in qualche modo a lui collegato, e quale sia allora il suo vero nome. Per quanto riguarda quest’ultimo punto in particolare e sulla storia del piccoletto in generale, dovremmo riuscire a scoprire qualcosa di più questo autunno, nella prossima stagione di The Mandalorian.

LEGGI ANCHE: The Mandalorian 2 – Abbiamo la data di uscita e le ultime indiscrezioni sui nuovi personaggi

Written by Antonia Perreca

Sono una stramba nerd libromane con una folle passione per Stephen King.
Mi piacciono le sportive d'epoca, il rock d'altri tempi, le camicie a scacchi, la metà del tempo faccio riferimenti che nessuno capisce... Insomma, sono Dean Winchester al femminile!
Nella vita leggo libri e guardo Serie Tv, e nel tempo che avanza cerco di far rientrare studio e lavoro. Ma le prime due hanno la precedenza, sia chiaro!

friends

Gli ex di Jennifer Aniston rivelano quanto sia stato traumatico lavorare con lei sul set di Friends