in ,

Santa Clarita Diet è (prima di tutto) una storia d’amore

santa clarita diet 2 sheila joel
santa clarita diet 2 sheila joel

Ci siamo, lo scorso 23 marzo Netflix ha rilasciato la seconda stagione di Santa Clarita Diet. Il trailer, rilasciato qualche settimana, fa ci aveva già dato un assaggio del tenore delle dieci puntate nuove di zecca di questa Serie originale Netflix per stomaci forti. Gli elementi che hanno caratterizzato la prima stagione sembrano ricorrere tutti nell’atteso capitolo secondo: la voracità di Sheila sembra aumentare, così come gli sforzi della sua famiglia per mantenere una parvenza di normalità in casa. Così tra risate, colpi di scena, esplosioni, sangue e una nuova poliziotta alle calcagna degli Hammond, Santa Clarita si tinge sempre più di rosso.

Santa Clarita Diet

Ma Santa Clarita Diet non è solo una Serie comedy in salsa horror con qualche aggiunta gore; è anche (e forse prima di tutto) un’originale, e a modo suo romantica, storia d’amore. Joel Hammond (Timothy Olyphant) passa infatti dall’essere un agente immobiliare al diventare un procacciatore di cibo per sua moglie Sheyla (Drew Barrymore), quando lei improvvisamente si trasforma in una non-morta. Lo abbiamo visto disposto a uccidere per soddisfare la voglia di sangue della sua Sheyla, che nonostante i tentativi del marito dimostra di non gradire carne animale o cadaveri umani non più freschi, o meglio, di persone morte già da un po’.

Vediamo Joel combattuto tra i suoi comprensibili dilemmi morali e l’amore dirompente per sua moglie, alla quale si mostra sempre comprensivo e tenace. Anche quando la trova a divorare il basso ventre del collega agente immobiliare interpretato dalla guest star Nathan Fillion. Qualcosa che nel vivere di tutti i giorni risulterebbe inconcepibile e inaccettabile diventa la normalità per la famiglia Hammond. A chiarire la ferma volontà di Joel di restare accanto alla moglie in questa tragicomica situazione, è lui stesso nella prima stagione, quando spiega alla loro figlia adolescente, che quell’amore nato sui banchi di scuola per lui significa tutto, a tal punto da aver modificato irreparabilmente il suo confine tra giusto e sbagliato.

Chiede a sua figlia Abby di fidarsi di loro e di mostrare alla madre comprensione limitando i suoi atteggiamenti ribelli. Anche la passione tra i coniugi Hammond sembra non risentire affatto della dieta alternativa di Sheyla, anzi, tra i due la scintilla scoppia spesso e volentieri, nonostante lei stia lentamente iniziando a cadere a pezzi. Letteralmente a pezzi.

santa clarita diet 2

Joel è lì, per tranquillizzarla quando le si staccano parti del corpo, per cercare con lei il prossimo pasto e per dirle che è comunque bellissima e che insieme ce la faranno. Sheyla dimostra di amare suo marito con la stessa forza, tuttavia la sua condizione la rende spesso offuscata dalla fame e da una rabbia incontrollabile ed è proprio in questi frangenti che lui prende il controllo della situazione, fa di tutto per calmarla e riportarla sul giusto binario. Lui ha sempre un piano B, non perde mai il controllo e soprattutto in questa seconda stagione mostra di saper rimanere lucido e valutare le priorità da risolvere tra tutti i problemi che la loro nuova vita comporta. Difendere le sue ragazze per lui è la cosa più importante e lo fa rendendosi coraggioso oltre la sua natura e nascondendo i loro segreti dietro quel suo sorriso nervoso.

Non è cosa da tutti restare a dispetto del rischio che le condizioni della moglie degenerino a tal punto da portarla ad aggredire la sua stessa famiglia. E farlo, poi, senza colpevolizzarla, ma anzi cercando lui stesso di trovare delle risposte all’improvvisa trasformazione di Sheyla andando a ritroso con la mente per comprendere la natura del bizzarro fenomeno nel quale è incappata sua moglie (fenomeno che, stando alla teoria sostenuta da alcuni fan, potrebbe essere alla base dell’epidemia di The walking Dead, come già raccontato qui). È sempre lui a cercare un medico in grado di aiutarla e una volta compresa la ragione della morte-non-morte di Sheyla, a tentare di impedire il contagio per evitare che altre persone si ritrovino nella stessa situazione. Joel tiene insieme la famiglia senza permettere che cada a pezzi come sua moglie.

Santa Clarita Diet è la storia di un’amore che resta immutato anche di fronte all’impossibile e che trova in sé stesso la forza di superare avversità nelle quali mai si potrebbe pensare di incappare e tutto questo è descritto con tale naturalezza che tra una risata ed un “Bleah” rischia di sfuggire all’attenzione, pur essendo una componente di rilievo.

Un amore che sotto certi aspetti ricorda quello di un’altra innamoratissima coppia delle Serie Tv, Gomez e Morticia Addams, due coniugi che sguazzano nell’orrore ma non perdono mai l’occasione per cedere a effusioni e promesse di amore eterno. Mentre, però, gli Addams vivono per scelta in un film dell’orrore, i coniugi Hammond ci si ritrovano loro malgrado e all’interno di quel’orrore scoprono una complicità tutta nuova, fatta di scherzi sull’omicidio e sul cannibalismo, di buone azioni per compensare il senso di colpa e di bugie concordate con uno sguardo per mostrare al mondo la facciata di “normale famiglia di Santa Clarita” che erano prima.

LEGGI ANCHE – Santa Clarita Diet: nuove guest star nella seconda stagione!

Written by Sammy Morano

Scrivo per essere meno logorroica. Sogno una casa al 221b di Baker Street e una al 31 di Spooner Street. Una a Wisteria Lane, una al 7 di Craven Road e già da bambina ne sognavo una dove il cap è 90210.

lino fanfi

Le famiglie tradizionali non funzionano più nelle Serie Tv?

serie tv

7 notizie sulle Serie Tv che vi peggioreranno la giornata