Filippo di Edimburgo

Descrizione

Filippo di Edimburgo, interpretato nella serie Netflix The Crown da Matt Smith per le prime due stagioni e da Tobias Menzies per la terza, è uno dei personaggi principali della serie, nonchè consorte reale della Regina Elisabetta II.

Nato principe Filippo di Grecia e Danimarca a Corfù, Filippo fuggì dal suo paese d’origine con la sua famiglia, che si stabilì in Inghilterra. Filippo rinunciò al suo titolo, convertito dall’ortodossia greca alla Chiesa d’Inghilterra, e divenne cittadino britannico per sposare la principessa Elisabetta. Prima del matrimonio, fu nominato cavaliere e divenne per breve tempo Sir Philip Mountbatten. È stato poi nominato Barone Greenwich di Greenwich, conte di Merioneth e duca di Edimburgo dal re Giorgio VI, in seguito al suo matrimonio. Nel 1957, fu reso Sua Altezza Reale Il Principe Filippo, duca di Edimburgo dalla consorte la Regina Elisabetta II. Ci si riferisce a lui sia come il Principe Filippo che il Duca di Edimburgo.

Durante la serie, il Principe Filippo viene mostrato mentre indossa numerosi Ordini e medaglie, che rivelano avere una certa accuratezza storica. Durante la seconda guerra mondiale prestò servizio su numerose navi della Royal Navy e alla fine raggiunse il grado di comandante della RN al momento del suo matrimonio con l’allora Principessa Elisabetta. Questi gli ordini e le medaglie portate in scena:

Knight of the Order of the Garter (KG) – 1947 Knight of the Order of the Thistle (KT) – 1952 Knight Grand Cross of the Order of the British Empire (GBE) – 1953 Membro dell’Ordine al merito (OM) – 1968 War Cross (Grecia) – 1945 Croix de Guerre con Palm (Francia) – 1945.

Nel corso della storia è spesso stato controverso il ruolo del consorte o della consorte reale. Il caso di Filippo di Edimburgo, come del resto mostrato nella serie, è abbastanza particolare: infatti, per consolidare il ruolo del marito, Elisabetta II (dopo la sua incoronazione) prescrisse che Filippo avrebbe avuto precedenza e preminenza su chiunque in occasione di tutti gli incontri, ad eccezione delle cause prescritte dall’Act of Parliament. Questo significa che ha precedenza anche su suo figlio Carlo, che è principe di Galles, ad eccezione che nel parlamento britannico. Nell’occasione dell’apertura annuale del parlamento, quando la sovrana tiene il classico discorso beneaugurale, Filippo si limita semplicemente ad accompagnare la regina nel suo ingresso e prende posto al suo fianco.

Un ruolo da sempre oscuro viene attribuito a Filippo nella vicenda del matrimonio del figlio Carlo con Diana: all’inizio del 1981 Filippo scrisse a suo figlio Carlo, consigliandogli di sposare Diana Spencer e di rompere la sua precedente relazione con Camilla Parker-Bowles e sei mesi dopo i due si sposarono. Tuttavia, dopo qualche anno Carlo e Diana divorziarono nonostante i tentativi di Filippo di Edimburgo di mediare tra i due.

Un anno dopo il divorzio, Diana rimase uccisa nell’incidente automobilistico di Parigi, il 31 agosto 1997. La chiusura della famiglia reale e la reazione negativa nei confronti della stampa produssero ostilità dell’opinione pubblica verso i regnanti. Nell’incidente che causò la morte di Diana morì anche l’allora suo compagno Dodi Al-Fayed: il padre, Mohammed Al-Fayed, accusò Filippo e la famiglia reale britannica di essere i mandanti della strage, anche se l’inchiesta conclusasi nel 2008 ha stabilito che non vi siano evidenze di cospirazione sulla morte di Diana.

Data e Luogo di Nascita

Giugno 10, 1921 - Corfù, Grecia

Doppiatore

Lorenzo Scattorin, Alessandro Maria D'Errico

Articoli e Recensioni sulle serie interpretate