in

Daenerys è pronta al grande passo. Ora si salvi chi può

La grande puntata a cui abbiamo assistito lunedì non ha deluso le aspettative; gli aspetti che sono stati toccati non hanno riguardato solo la battaglia dei bastardi, ma in una prima fase anche quella che potremmo considerare la puntata più importante finora per le sorti di Daenerys Targaryen. Se non avete visto la puntata 6×09 di Game of Thrones, spoiler alert.

grande

Come avevamo già immaginato qualche settimana fa, il potere di Daenerys è grande e ormai potenzialmente inarrestabile; l’ultima puntata ne ha dato un parziale assaggio che è servito a far capire cosa effettivamente ci aspetta. Meereen era sotto l’assedio dei “Padroni” e della setta “I figli dell’Arpia” ma l’arrivo della regina ha cambiato completamente le sorti dello scontro: l’orda Dothraki a terra ma soprattutto i tre draghi in aria hanno messo in ginocchio gli assaltatori e ristabilito di fatto il potere di Daenerys. Questo non è un segnale da sottovalutare: per la prima volta vediamo il reale potere (anche se non completo, visto l’esercito di Immacolati di cui dispone) della regina e per la prima volta i 3 draghi sembrano essere gestibili e pronti a seguire i suoi ordini.

grande

Se questo punto rappresenta già di per sé una grande svolta, non ha niente a che vedere con l’arrivo dei fratelli Greyjoy alla corte di Daenerys. La loro proposta rappresenta il biglietto per la regina per salpare e arrivare ad Approdo del Re: infatti, chiedono di entrare sotto la sua protezione per poter, quando la Targaryen avrà conquistato il Trono, recuperare le Isole di Ferro dalle quali sono dovuti scappare a causa dell’incoronazione dello zio Euron (assassino di loro padre); in cambio, offrono centinaia di navi già pronte e altre in costruzione pronte ad essere usate per salpare e raggiungere finalmente Westeros. Di fatto, questa è la più concreta e grande possibilità che si presenta a Daenerys per raggiungere il tanto ambito Trono di Spade: ecco perchè è necessario parlare di svolta nella storia. Yara e Theon le offrono la concreta possibilità di diventare la regina che da tanto desidera essere; con la forza umana (e animale, se si può parlare in questi termini dei draghi) e le navi di cui disporrebbe, nessuno le può impedire di salpare e attaccare la Capitale (forse solo la lentezza della trama della sua storyline).

grande

Ma qual è l’elemento fondamentale nella maturazione di Daenerys come regina? La risposta prevalentemente è una: Tyrion Lannister. Nonostante la sua esagerata inclinazione all’alcool, è innegabile la grande capacità di Tyrion di svolgere al meglio il suo ruolo di consigliere. Ne abbiamo un esempio nella scena in cui, presa dalla rabbia, Daenerys afferma di voler radere al suolo intere città per punire i Padroni: giustamente, Tyrion le fa notare che così cadrebbe in un circolo di violenza dal quale è sempre voluta rimanere fuori, per non diventare come il padre (il Re folle). O ancora, si pensi alla brillante (ma ugualmente controproducente) gestione della città nell’attesa del ritorno della regina: Tyrion è la diplomazia fatta a persona, una lingua biforcuta che sa quando attaccare e sa quando invece è meglio tacere.

grande

Il punto focale è che Daenerys Targaryen è diventata una regina completa: grazie alle persone di cui si è circondata, grazie alle persone che la amano, grazie agli eventi a cui è stata sottoposta. La sua completezza sta nella capacità di unire crudeltà e misericordia: tutti i grandi monarchi della storia devono sapersi mostrare forti, a volte anche spietati; ma quando è necessario, devono saper mostrare di essere misericordiosi, comprensivi e affidabili. Daenerys ha col tempo raccolto in sè queste capacità: l’essere donna rappresenta un vantaggio, perchè è insito nella sua natura avere una tendenza protettiva verso i propri sudditi. Ma è anche una grande carnefice. Qui torna il ruolo di Tyrion: la malleabilità della regina è tale da saper capire i momenti in cui ascoltare gli altri e quelli in cui fare di testa sua.

grande

Dunque eccoci alla conclusione: finalmente Daenerys entrerà a far parte del “Great Game (parafrasando le parole di Tyrion nel trailer all’ultima puntata). Ovviamente, è sciocco aspettarsi tutto ciò già nella prossima puntata: essa metterà le basi per una grande settima stagione che, insieme alla conclusiva ottava stagione, riuscirà a darci le risposte che aspettiamo dall’inizio. L’era Targaryen sta per cominciare.

Written by Alessandro Fazio

"Una vita basta a malapena per diventare bravo in una cosa, quindi devi stare bene attento a quello in cui vuoi diventare bravo" (True Detective). Seguire le passioni è la linfa vitale della mia esistenza.

Le 31 menti più geniali delle Serie Tv

I 10 finali più discussi delle Serie Tv