in

Doctor Who – i 10 migliori episodi dell’era Capaldi

1) HEAVEN SENT – 9×12

Doctor Who

Al primo posto si colloca il capolavoro assoluto, un episodio allucinante e bellissimo che non mi stanco mai di riguardare. La puntata scorre tra mille domande e dubbi fino ad un colpo di scena degno del Moffat, anzi di più.

Peter Capaldi regge da solo l’intero episodio fino alla fine, un’ora a vagare per i corridoi e a parlare da solo ma questo non pesa per nulla. Merito del carisma e della bravura di un attore che non ha solo interpretato il Dottore ma lo è diventato. Twelve affronta la sua sfida più grande, quella con se stesso. Lo spettro di Clara nella sua stanza mentale è l’unico aiuto che ha, la voce di un’amica fedele che lo spinge a non arrendersi e a combattere.

Doctor Who
Nell’episodio è già presente quel tema dominante proprio negli ultimi due episodi della decima stagione: la resa. Twelve già adesso è stanco, è stanco di vincere perché in qualche modo significa in realtà sempre perdere. Nella battaglia di cui è protagonista a farsi male sono gli altri: Rose, Donna, i Pond e adesso Clara. Non siamo agli albori, sono passati mille anni e ogni dolore si somma a quello precedente. Twelve è il Dottore scorbutico ma è anche il Dottore del dolore, il Dottore che sente le atrocità pesare sulla sua coscienza e non desidera altro che abbandonarsi all’oblio.

Doctor Who

Leggi anche: Doctor Who – lettera d’amore di un fan 

Scritto da Serena Faro

Ho attraversato gli oceani del tempo a bordo del TARDIS, ho viaggiato in macchina con Sam e Dean a caccia di mostri, sono arrivata tardi ad un matrimonio a Westeros (meno male) così mi sono diretta a Storybrooke per poi salpare con il capitano Flint. Ho visitato la Londra dei "penny dreadfuls" e la New York dei "mad men". Mi sono ritrovata su un'isola un po' particolare, in attesa di una nuova avventura.

serie tv

Le 5 Serie Tv che non riesco a smettere di guardare (anche se so che dovrei farlo)

The Punisher

The Punisher – Il coraggio di andare avanti