in ,

Dexter – Le Pagelle: “prima regola, non essere seri”

Dexter

È la pagella giusta, e ne verranno ancora… d’altronde a ognuno la sua mania, sempre meglio scrivere pagelle che andare in giro ad ammazzare le persone. Questa volta, come avrete capito, la vittima di turno è proprio Dexter, serie tv targata Showtime.

Dexter deve la sua fama alla magistrale interpretazione di Michael C. Hall e, soprattutto, alle lamentele dei fan che dal 2013 non si sono ancora rassegnati al finale. Il folto gruppo di addicted furiosi ha preteso un risarcimento danni dalla Showtime con la stessa fermezza d’animo di Biascica che fa valere il suo diritto di percepire gli straordinari di aprile.

Se insisti e resisti, raggiungi e conquisti!

Dopo una carrellata di bufale da far impallidire la Campania, è stato finalmente annunciato il ritorno del nostro serial killer preferito con una nuova e sanguinaria stagione di Dexter (qui potete leggere tutto quello che c’è da sapere in merito). Le aspettative sono alte? Sì. Temiamo che la nona stagione si riveli ancora peggiore dell’ottava? Ovviamente. Siamo comunque più in hype di Masuka in un Sexy Shop? Inevitabile.

Che poi otto stagioni sono davvero tante, e non si sono neanche risparmiati in fatto di personaggi, quindi sarà meglio darsi una mossa e passare subito al sodo con le Pagelle di Dexter:

Dexter Morgan – Voto 9

I soprano - Dexter Morgan

Questo nove in pagella reca due motivazioni principali ed estremamente importanti. La prima è che sono una persona scaramantica e voglio che funga da buon auspicio per la nuova stagione in arrivo (se vi state interrogando sulla mia appartenenza al coacervo di fan in costante protesta per il finale traete pure le vostre conclusioni). La seconda motivazione è che ho paura di ritrovarmi Dexter con una siringa puntata al collo quando meno me lo aspetto.

Nel corso del tempo il buon Dexter si rivela un abile tuttofare, passando dall’allegro ematologo forense dispensatore di ciambelle al macellaio, finendo addirittura a fare il falegname… proprio un uomo da sposare (o forse no).

Convive con il suo Oscuro Passeggero un po’ come me che convivo con l’ansia, solo che lui colleziona simpatici vetrini insanguinati e io colleziono figure di m***a.

Nel tempo libero si dedica all’amore e batte addirittura il record di Ted Mosby in fatto di fidanzate insopportabili. E alla fine arriva l’incesto. Non ci vuole un ematologo per dire che il legame di sangue è secondario, non siamo mica ad Approdo del Re.

L’Academy gli ha unanimamente conferito il premio di Mr. Maglietta Attillata.

Rita Bennett – Voto 7

Dexter

Praticamente un angelo caduto dal cielo con più vocazione da crocerossina di Madre Teresa di Calcutta (infatti mi chiedo come mai non abbiano assegnato il ruolo a Corinna). Nel suo mondo etereo di zucchero filato riesce a innamorarsi e procreare prima con un tossico stupratore e poi con un serial killer feticista delle piastrine.

Tutto bellissimo, lei è la donna dei sogni che riesce a donare una parvenza di concretezza e realtà anche all’animo scarlatto e violento di Dexter.

Però una gioia la meritava anche lei invece di finire come Marat facendoci letteralmente piangere sangue ogni volta che abbiamo l’ardire di cimentarci in un rewatch.

James Doakes – Voto 5

Doakes

Ok ragazzi, Doakes era un brav’uomo e un bravo detective, l’unico in tutta Miami con un minimo di fiuto per il crimine e probabilmente salutava sempre. Ma non prendiamoci in giro e ammettiamo candidamente di averlo detestato fin dal primo momento. Sappiamo tutti che il vero villain è sempre stato lui, non a caso Dexter lo definisce il suo “arcinemico”.

Il sergente più inc*zzato della Florida vince a mani basse il premio sfiga in una serie tv in cui la Dea Bendata gioca a nascondino. Stacanovista e ligio al dovere incrocia il suo percorso con l’ematologo assassino e la sua fidanzata stalker, fa la fine di una bistecca dimenticata sulla brace e verrà anche ricordato come il pazzo Macellaio di Bay Harbor.

Debra Fuckin’ Morgan – Voto 10

netflix dexter

*Parental Control activated*

Debra Morgan ha conquistato davvero tutti, sarà per la sua determinazione, la sua bontà d’animo, la sua sfiga marcia o perché riesce a far sembrare raffinata e provenzale anche la dialettica di una Mara Maionchi inc*zzata nera.

A lei va il Cupido D’Oro di questa Pagella, come riconoscimento per il fatto di andarsi a cercare gli uomini sbagliati con il lanternino, mentre quelli buoni o sono vecchi, o muoiono, o entrambe le cose.

Se Dexter è il vuoto dell’anima lei è la pienezza del sentimento. Insieme si completano.

Sarebbe tutto bellissimo se solo ci fosse un modo per dimenticare l’intera ottava stagione e la loro parentesi amorosa.

Hannah McKay – Voto 6

Dexter

Tra i fan di Dexter esiste una sparuta fazione di hipster insofferente all’ondata di odio mainstream verso la velenosa donzella in questione. Questa sufficienza è dedicata a voi, giovani eroi dell’anticonformismo. Nel frattempo il massiccio gruppo di hater può accomodarsi nei commenti ed esprimere il proprio dissenso.

Certo, non l’abbiamo ancora perdonata per aver attentato alla vita di Debra, ma in fin dei conti è l’unica davvero in grado di capire e amare Dexter. La vedremo prossimamente in tv con Non sapevo di avere un figlio, Argentina Edition.

Arthur Mitchell, aka Trinity Killer – Voto 8

Arthur "Trinity" Mitchell

Arthur Mitchell aka Trinity Killer aka Father of the Year è senza dubbio alcuno il miglior villain di Dexter (dopo Doakes ovviamente).

Praticamente da trenta anni vaga indisturbato da una città all’altra compiendo efferati omicidi in memoria del suo passato. Nel tempo libero si dedica alla famiglia, alla beneficienza e al procurare traumi infantili a bambini che già di per sé hanno la fortuna di avere un padre serial killer.

Il buon Arthur, grazie alla sua falsa identità, riesce ogni volta a beffare l’agente Lundy ma non Dexter Morgan che riesce a smarcherarlo in quattro e quattr’otto.

Se vi state chiedendo perché non gli ho assegnato un bel 10 vd. Rita Bennett.

Vince Masuka – Voto 7

Vince Masuka, la linea comica di Dexter, è la vera apoteosi del cringe. La sua risatina perversa mi terrorizza più dei coltelli di Dexter. Sarebbe bello vedere uno spin-off dedicato a tutti i soggetti incaricati di assumere forze dell’ordine e scienziati vari per il magico dipartimento di polizia di Miami-Metro, in confronto gli sceneggiatori di Occhi Del Cuore sembrano Woody Allen.

If you like little things I’m your man

Lumen Pierce – Voto 4

Dexter

Praticamente Lumen irrompe nella narrazione un po’ come chi fa la prova gratuita di Netflix e dopo un mese decide che le serie tv non gli piacciono poi così tanto e che può tranquillamente accontentarsi del palinsesto Rai e Mediaset.

Dexter, tesoro mio non è che devi per forza innamorarti della prima ragazza bionda e psicopatica che passa, che tanto poi ci rimani male e noi ci annoiamo. Sono sicura che nel mondo esistono anche psicopatiche simpatiche, la prossima volta prova con Tinder.

Maria LaGuerta – Voto 6

Maria LaGuerta è il classico esempio di social climber, molto più portata per la politica che per la caccia al crimine. Per la maggior parte del tempo si diletta a bullizzare Debra Morgan, forse perché sotto sotto si sente la Quinn Fabray dei tempi d’oro armata di uno Slushie e della divisa delle Cheerios.

Non importa quante volte la gente le faccia notare che Dexter Morgan è uno psicopatico, lei continua a proteggerlo da buona mamma orsa. In fondo il ragazzo porta le ciambelle, sopporta Debra Mogan e ha sempre il sorrisetto sulla faccia, impossibile che sia un serial killer. E invece no.

Brian Moser aka Rudy Cooper aka Ice Truck Killer- Voto 6

Facendo i conti ci sono più faide e disguidi familiari in Dexter che in Beautiful.

Il buon Brian Moser dopo tanti anni decide di ricongiungersi finalmente con il suo fratellino biologico che, evidentemente, stava molto più simpatico a Harry Morgan di lui.

Spedire una letterina esplicativa era troppo semplice, quindi decide di approcciare il fratello andando a letto con la sua cara sorellina adottiva e facendole addirittura una proposta di matrimonio con tentato omicidio incluso nel pacchetto. Tutto regolare, non vedo errori.

Sarebbe stato bello assistere a Natale in casa Morgan-Moser, sfortunatamente il tavolo imbandito da Dexter non era propriamente volto a ospitare un cenone di famiglia.

Lila Tournay – Voto 3

Lila West

This girl is on fire. Letteralmente.

La piazzano come sponsor per aiutare le persone all’anonima narcotici. Unico, insignificante, dettaglio è che la ragazza è così svalvolata che dopo averla conosciuta anche il più sobrio degli esseri umani finirebbe in condizioni pietose.

Indubbiamente la peggiore fiamma di Dexter. A lei va il premio di fidanzata più odiosa delle serie tv e, come potete leggere qui, la concorrenza era a dir poco agguerrita.

Angel Batista – Voto 9

Dexter

In Dexter Angel Batista è l’unico personaggio che mi dà un po’ di fiducia nell’umanità. Tutti meriterebbero un Batista per amico a rallegrarci le giornate con le sue sobrie camicie colorate.

Mentre il 90% degli altri personaggi si dilettano in strambi omicidi, giochi di potere e turpiloqui, lui pensa ad aprire e gestire un ristorante in riva al mare. Certo anche lui, come la maggior parte delle persone in questa serie tv, non è proprio una cima per quanto riguarda le questioni di cuore ma gli vogliamo bene lo stesso.

Joey Quinn – Voto 6

Dexter

Problemi di gestione della rabbia, innamoramento e proposta di matrimonio facile, qualche mazzetta e qualche bicchierino di troppo… ma ha anche dei difetti.

Riassumendo va a letto con metà delle donne presenti nella serie, ma solo Debra riesce a devastarlo emotivamente. È l’unica persona in tutta Miami che ha il coraggio di ridere alle battute di Masuka ed è il migliore amico di Batista, anche se non si tira indietro quando si tratta di sfilarsi i pantaloni con sua sorella.

Diciamo che raggiunge la sufficienza solo perché riesce a far fumare un po’ di erba a Batista, per il resto si poteva fare meglio. Premio Playbook.

Harry Morgan – Voto 7

Dexter

Della sua vita reale sappiamo ben poco. Il detective compie qualche errore di valutazione e porta sulla coscienza la morte di Laura Moser. Per compensare il senso di colpa decide di adottare solo uno dei suoi due figli, perchè già allevare uno psicopatico è tanto, immagina due. Impossibile biasimarlo.

Per ovviare alla precoce quanto preoccupante sete di sangue di suo figlio Dexter ben decide di portarlo da una psicologa specializzata in figli psico-assassini.

D’altronde i figli vanno accettati per quello che sono, se hai in casa un potenziale assassino la cosa più logica da fare è certamente scrivere un codice morale, trasformarlo in un giustiziere silenzioso e guidarlo per tutta la vita anche in veste di fantasma.

Premio DAD, per la partecipazione a distanza.

LEGGI ANCHE – Le Pagelle

Scritto da Clotilde Formica

Scrivo, mi piace farlo.

Mi piace scivolare via veloce sulla cresta dei pensieri che si affollano, si inseguono, si punzecchiano e a volte mi scappano.

The Nevers – Il nuovo trailer tra intrighi e conflitti della serie HBO [VIDEO]